1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. SardoSardo

    SardoSardo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti,
    sono nuovo del forum e scrivo perché ho un dubbio sulla locazione commerciale. Vi spiego un po’ la situazione.
    Sono proprietario di un immobile adibito a locazione commerciale e nel febbraio 2004 ho stipulato con due privati che chiamerò X ed Y un contratto di locazione commerciale della durata 6+1 (ma essendo una clausola errata in base alla norma comunque un 6+6).
    La prima scadenza di questo contratto è stata quindi il 31 gennaio del 2010, mentre la seconda scadenza sarà il 31 gennaio 2016.
    Il contratto del febbraio 2004 non è mai stato disdetto né dal locatore e né dal conduttore perché nel gennaio 2005 i due privati X ed Y hanno formato una società di persone avente come socio responsabile accomandatario il socio X ed è stato stipulato nel febbraio 2005 un nuovo contratto di locazione commerciale sullo stesso immobile della durata 6+1 (come per il precedente clausola errata e quindi automaticamente diventato un 6+6).
    Per questo contratto, la prima scadenza è stata il 31 gennaio 2011, la seconda scadenza sarà il 31 gennaio 2017.
    Nel 2013 la società ha visto l’uscita del socio X e la modifica della ragione sociale in srl con legale rappresentante il socio Y.
    Essendo il canone molto basso e avendo dal febbraio 2005 sempre fatto le ricevute a nome della società, tenendo in riferimento il contratto registrato nel febbraio del 2005, nel mese di agosto 2015, 17 mesi prima della scadenza, ho inviato tramite raccomandata a.r. una disdetta del contratto del 2005 dove comunicavo anche la possibilità di stipulare un nuovo contratto 6+6 con un nuovo canone di locazione.
    Il conduttore Y, legale rappresentante della società srl, ha risposto dicendo che il termine dei 12 mesi per la disdetta è scaduto in quanto il contratto al quale si doveva fare riferimento era quello stipulato e registrato nel febbraio 2004 e non quello del febbraio 2005.
    Ora mi chiedo se la mia disdetta sia valida o meno e a quale dei due contratti di locazione si debba fare riferimento, quello del febbraio 2004, intestato a due privati X ed Y oppure quello del febbraio 2005 intestato alla società formata dai privati X ed Y? Non avendo fatto alcuna disdetta il contratto del 2004 è ancora valido o meno?
    Grazie a tutti per le risposte.
     
  2. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se nel contratto del 2005, firmato da entrambi i contraenti, è stato fissato una data di decorrenza senza nessun riferimento ad un subentro nel contratto del 2004 credo tu abbia ragione e il tuo
    conduttore non può pretendere una clausola non scritta.
    Siamo in Italia la culla delle contraddizioni giuridiche...ed è tutto
    possibile....si calpesta il buon senso in continuazione e quindi
    preparati ad altre opinioni esattamente contrarie alla mia.
    Tuttavia se i Guru presenti su Propit saranno in abbondanza della mia opinione...allora potrai ricontattare la tua controparte prospettandogli un equo compromesso...altrimenti....quiproquo
     
  3. SardoSardo

    SardoSardo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il contratto del 2005 è uguale a quello del 2004, cambia solo il soggetto conduttore.
    E il primo non fa nessun riferimento al secondo.
    Grazie per l'attenzione al mio quesito.
     
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi dispiace che non ci siano stati altri interventi...i casi sono due:
    o non hanno letto il tuo quesito o l'hanno letto e sono d'accordo con la mia risposta. Restiamo comunque ancora in attesa...qpq.
     
  5. SardoSardo

    SardoSardo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Può darsi che non abbiano risposto visto che è un quesito non tanto semplice al quale rispondere. Speriamo intervenga qualcun altro e comunque ancora grazie per l'attenzione..
     
  6. toto.s

    toto.s Membro Junior

    Proprietario di Casa
    A mio parere, il primo contratto non è più valido, in quanto intestato a due soggetti diversi e nello stesso tempo variato, non uniforme al nuovo, perchè questo è stato firmato quindi accettato da un altro conduttore, una s.r.l. con diverso numero di partita IVA. Al legale rappresentante della società puoi obiettare: il costo della locazione a chi viene addebitato alla s.r.l. o ai due distinti soggetti dell'altro contratto? Non può rispondere che in una sola maniera, per cui deve attenersi al contratto nuovo con scadenza il 31-01-2016. Al limite puoi fare un salto all'AdE se ci sono da pagare sanzioni per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi + gli interessi di mora, facendo il ravvedimento operoso per la riduzione delle sanzioni del primo contratto.

    saluti
    toto.s
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  7. SardoSardo

    SardoSardo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie del parere..buona serata..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina