• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

greco

Nuovo Iscritto
buon giorno ,in un palazzo di un amico l'amministratore (non residente ne propietario nel palazzo),si e intestato il contratto dell'enel per luce scala ed ascensore,con il suo codice fiscale .e legale ,cosa rischia,cosa si puo fare per sistemare la cosa?grazie
 

Luigi Barbero

Membro Senior
Proprietario Casa
Sono propenso a pensarla come Carlor. Forse di suo avrà messo solo l'indirizzo al quale inviare le fatture (cd. indirizzo di esazione). Sarebbe un pò stupido osprovveduto ad intestarsi le fatture dell'Enel. A meno che non ci "marci" scaricandosi l'IVA. Doppiamente sprovveduto. Primo perchè nel caso in cui diventaste morosi per qualsiasi ragione, correrebbe il rischio di trovarsi anche lui con la luce "tagliata". Infatti, l'Enel per costringere i morosi a pagare, sovente taglia tutte le forniture intestate al medesimo utente (nei casi di insolvenza grave e reiterata). Secondo: nel caso dell'IVA rischia una denuncia per frode fiscale....se gli conviene...
 

Antonio De Simone

Membro Ordinario
Professionista
Sono concorde con Carlos e Luigi
L'Enel chiede anche i dati catastali per cui è impossibile che si sia intestato il contratto, ma lo ha fatto in nome del Condominio.
 

greco

Nuovo Iscritto
salve,il contratto e intestato a una persona fisica con il suo codice fiscale,la fattura con l'indirizzo del condominio e non il cf delcondominio ma della persona fisica (l'amministratore) spero di essere stato chiaro ,grazie per le risposte.scusate se non mi sono fatto capire.a scusate dimenticavo che il contratto e stato fatto 8 anni fa ma ce ne siamo accorti ora ,grazie
 

Luigi Barbero

Membro Senior
Proprietario Casa
L'amministratore (vecchio o nuovo che sia) ha il dovere di intestare la fattura a nome di "Condominio xxxYYY" codice fiscale e indirizzo di fornitura (che è quello dove abitate). Poi, se per comodità sua vuole farsi spedire le fatture al suo domicilio, affari suoi. In questo modo, l'amministratore credo che si stia scaricando l'IVA e parte del fatturato dai suoi redditi. E' un reato tributario.
 

orlandoagatino

Nuovo Iscritto
le fatture relative alle forniture di acqua, energia elettrica, ecc.. vanno sempre intestate al
condominio. Consiglio agli amministratori condominiali di far recapitare tale corrispondenza
presso lo stabile amministrato nella cassetta postale condominiale.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto