1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. PAOLO PERUFFO

    PAOLO PERUFFO Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, ho un dubbio, avendo la caldaia centralizzata e ogni singola abitazione il suo contacalorie, l'amministratore anche se l'abitazione non usa l'appartamento, fa pagare la dispersione in base hai millesimi, cioè il 25%.
    Domanda:ma se io ho 3 garage+ cantina, quindi tanti millesimi, è assurdo che pago il 25% anche sui garage e cantina che non cè il riscaldamento.Grazie
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    L' articolo 1123, comma 3, del Codice Civile, stabilisce che se in un edificio vi sono impianti destinati a servire solo una parte dell' intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico solo dei condòmini che ne traggono utilità.
    Da questa norma la giurisprudenza ha ritenuto, in materia di impianto di riscaldamento, che "ove nell' edificio condominiale vi siano locali (Come cantine e box) non serviti dall' impianto di riscaldamento centralizzato, i condòmini titolari soltanto della proprietà di questi locali, non sono contitolari dell' impianto centralizzato, non essendo questo legato da una relazione di accessorietà, cioè di un collegamento strumentale, materiale e funzionale all' uso o al servizio di questi beni.
    Pertanto, venendo meno il presupposto per l' attribuzione della proprietà comune dell' impianto, viene meno anche l' obbligazione propter rem di contribuire alle spese per la conservazione dello stesso (Cassazione Civile, seconda sezione, 27 gennaio 2004 n. 1420).

    E' evidente, però, che prima di applicare questa giurisprudenza è necessario accertarsi che i millesimi utilizzati per la suddivisione della spesa di dispersione siano effettivamente quelli stabiliti per la proprietà, e non una tabella appositamente predisposta per la suddivisione delle spese di riscaldamento.
     
    A ralf, e Angelosky piace questo elemento.
  3. MimmoP

    MimmoP Nuovo Iscritto

    Buon giorno agli amici del Forum
    secondo il mio modesto parere, le dispersioni di calore, così come per l'acqua, andrebbero fatte pagare secondo il consumo (dato che sono esistenti i contacalorie) e non secondo i millesimi di proprietà. MimmoP:^^:
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Se sovrastanti ai garage e cantine ci sono appartamenti a questi viene sottratto del calore dai suddetti locali e pertanto a mio avviso la partecipazione alle dispersioni è legittima. Se invece i garage sono staccati dal complesso abitativo evidentemente non devono partecipare
     
  5. PAOLO PERUFFO

    PAOLO PERUFFO Nuovo Iscritto

    Ma è la legge che dice questo ? grazie
     
  6. MimmoP

    MimmoP Nuovo Iscritto

    La norma applicabile, secondo il mio punto di vista, è l' Art.1123 del c.c. (Ripartizione delle spese) che, fra l'altro, esattamente recita: .... omissis ....Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne... omissis ;)
     
  7. PAOLO PERUFFO

    PAOLO PERUFFO Nuovo Iscritto

    In porele povere, è giusto o no ? :) grazie
     
  8. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Si, Se sovrastanti ai garage e cantine ci sono appartamenti a questi viene sottratto del calore dai suddetti locali e pertanto a mio avviso la partecipazione alle dispersioni è legittima.
    No, Se invece i garage sono staccati dal complesso abitativo evidentemente non devono partecipare
     
  9. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Ps. naturalmemte è il mio parere.
    In caso comunque se le spese totali sono 10.000:
    a- 7500,oo saranno divisi fra tutti quelli che hanno i caloriferi per intenderci (esclusi i prop. di garage sottostanti)
    b- 2.500, ossia la dispersione al 25% andrà divisa su tutti i proprietari di appartamenti e garage sottostanti
    Ho fatto ricerche giurisprudenziali sul caso specifico ma non ho trovato nulla. La mia tesi è frutto di un ragionamento logico e sull'effettivo beneficio che si riverbera per esempio in inverno: se Lei avesse l'autorimessa isolata probabilmente troverebbe il garage e la macchina gelata. Se inceve fruisce del riscaldamento proveniente dall'appartamento sovrastante
    lei e la sua auto godreste di una ben diversa temperatura e confort; pari ragionamento per la cantina.
    Come ripeto è un mio punto di vista comunque razionale
     
    A piace questo elemento.
  10. pinoape

    pinoape Membro Ordinario

    :triste:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina