1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nicolettag

    nicolettag Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    intendo vendere un immobile che e' stato gravato da mutuo per 25 anni ( dal 1974 al 1999) .
    Al termine non ho piu' rivevuto i bollettini di pagamento e non ho ricevuto alcuna documentazione, né io l'ho richiesta, attestante l' estinzione del mutuo stesso.
    Alcuni mi dicono che non devo fare nulla, altri che devo chiedere la quietanza di estinzione necessaria nel caso che l'eventuale futuro acquirente a sua volta necessitasse di un mutuo.
    Nel secondo caso mi chiedo a chi rivolgermi : L'Istituto bancario presso il quale inizialmente venne sottoscritto
    o la parte mutuante ( Istituto di credito fondiario) ?
    Tra le mille e mille incombenze che comporta essere proprietari sarei ben felice di non dovere fare nulla
    ma qualche ESPERTO mi sa dare lumi ?
    Grazie a chi volesse/sapesse Rispondermi . :)
    Nicoletta
     
  2. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno
    Nel Caso tu debba vendere, sara' il Notaio ,che, (di solito sceglie L'acquirente)ti chiedera' la" Cancellazione di Ipoteca," che altro non e',che un documento che attesta che tu non devi piu' nulla, e ,su quella casa non ci sono debiti pendenti
    Lo devi chiedere alla banca, presso la quale pagavi i bollettini con La copia dell'ultimo bollettino. Pagato. Ci sono in ogni istituto uffici appositi, per questo compito.
    Saluti e Buoni Affari.
     
    A nicolettag piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    DI NORMA DOVREBBE ESSERE LA BANCA A CANCELLARE L'IPOTECA legge Bersani, chiedi alla tua banca per avere tale liberatoria alla cancellazione
     
    A nicolettag piace questo elemento.
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per un mutuo concluso nel 1999 l'ipoteca dovrebbe già essere tranquillamente stata cancellata. Puoi comunque provare a fare una visura ipotecaria sull'immobile. Con pochi euro lo puoi sapere seduta comodamente a casa. Un sito che i propisti dovrebbero conoscere è, ad esempio: Pratiche.it (ex HomeonLine).
     
    A nicolettag piace questo elemento.
  5. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ricordavo che l'ipoteca si prescrive automaticamente dopo 20 anni (me lo aveva lasciato scritto in una nota mio padre). L'ho ritrovato per esempio in http://www.e-glossa.it/wiki/la_cancellazione_dell’ipoteca_(mutuo_ipotecario).aspx. Riporto qualche riga:

    "In primo luogo, si deve tenere presente che l’iscrizione si prescrive automaticamente dopo venti anni dalla sua effettuazione (cfr. Cass. Civ., Sez. III, 5628/2014, anche se è ben possibile procedere ad una nuova iscrizione nell'ipotesi in cui il credito sussista ancora): se il mutuo dura quindici anni, viene pagato regolarmente e il mutuatario non ha intenzione di vendere la casa nei successivi cinque anni, può tranquillamente dimenticarsi dell’ipoteca iscritta sull’immobile, perché essa “sparirà” da sola alla scadenza del ventesimo anno dall’iscrizione."

    Se non capisco male per un mutuo di 25 anni dopo i 20 anni si ricomincia da capo a contare i successivi 20. A quel punto in un atto di vendita la vecchia ipoteca nemmeno deve essere citata.

    In: Inutile Cancellazione Ipoteca Mutuo
    "In tutti gli altri casi, se il credito correlato all'ipoteca è estinto basterebbe attendere il ventesimo anno dalla sua iscrizione (o rinnovazione se il debito si è protratto oltre il ventennio) e la formalità si prescriverebbe automaticamente perdendo qualsiasi significato, pratico e convenzionale."
     
  6. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Aggiungo che quando abbiamo venduto la casa su cui era stato acceso il mutuo, essendo l'iscrizione prescritta, il notaio non ha dovuto fare nulla e ha totalmente ignorato la faccenda.
    Per il mutuo di 25 anni iscritto nel 1974, direi che la prescrizione è ormai attiva
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Soldi buttati.
    A partire dal 31 marzo 2014 è disponibile il servizio telematico "Consultazione personale": si tratta della consultazione della banca dati catastale e ipotecaria, a titolo gratuito e in esenzione da tributi, relativamente agli immobili di cui il soggetto richiedente risulti titolare, anche per quota, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento. Per utilizzare il servizio è necessario essere registrati ai servizi telematici "Entratel/Fisconline".
     
  8. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Buono a sapersi. ....
     
  9. Vladimir Brito

    Vladimir Brito Nuovo Iscritto

    Professionista
    Salve. Vengo a fare una grossa reclamazione perché mi sento illuso con Pratiche.it. Ho pagato l'ordine il 21/01/2016 e su sito c'è la informazione che la consegna del documento sarebbe entro il 05/02/2016 alle 08:21. Però fino a oggi il 15/02/2016 nemmeno è successo la spedizione dell'originale via raccomandata! Loro chiudono l'ordine con l'anticipazione del documento digitale ma ho bisogno del cartaceo! Che ritardo per prendere un documento in Lombardia! Se fossi andato a piedi fino a Lombardia già avrei preso questo documento. Non c'è nessuna giustificazione per tanto ritardo! Quanti giorni devo ancora aspettare? Sono molto insoddisfatto con il servizio di Pratiche.it. A tutti: "Pratiche.it - La burocrazia on line facile e veloce" NON ESISTE!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina