1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. torello

    torello Nuovo Iscritto

    Buonasera a tutti quanti,

    sono ancora alle prese con la ditta costruttrice! Ho per l'ennesima volta prorogato la data del rogito per l'opposizione da parte del costruttore nel fornire alla banca e al notaio i documenti necessari alla stipula dell'atto.
    Qualche settimana fa mi sono recata all'Urbanistica e nella SCIA l'altezza del corridoio e del bagno doveva essere inferiore a quella che invece risultava al momento della firma del compromesso. Il tecnico dell'Urbanistica mi ha detto che il costruttore avrebbe dovuto costruire un solaio laterizio.
    Cosa è successo? Il signor costruttore subitamente ha eseguito di nascosto i lavori per la costruzione non di un solaio ma bensì di un semplice controssofitto i cartongesso dichiarando che era un solaio.
    Ora le mie domande SONO:
    1)Obbligando il costruttore è possibile costruire un solaio dopo che la casa è terminata o c'è il pericolo di rendere stabile l'edificio?

    Grazie mille per l'attenzione
     
  2. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    Allora, dove lavoro io, i metodi di calcolo della cubatura edificabile sono diversi. un metodo è quello di calcolare i metri cubi edificabili netti, cioè il pavimento calpestabile per la sua altezza. Quando abbiamo bisogno di qualche metro in più, da sfruttare come pavimento calpestabile, si fanno gli abbassamenti con un controsoffitto così urbanisticamente sono a norma (certo è che bisogna valutare bene cosa dice il regolamento comunale del tuo comune) ed il soffitto è all'altezza dichiarata in progetto a prescindere dalla tipologia costruttiva. Non conta nulla se è un solaio o un controsoffitto urbanisticamente (ribadisco dalle mie parti), sempre che non sia stato considerato un uso soprastante a soffitta da parte tua e ventilato dal costruttore. Quello che voglio dire è che se la casa è come il progetto, se è costruita con i giusti criteri, sè non è stato dichiarato dal costruttore una cosa per un'altra, è inutile arrabbiarsi per una cosa così. Piuttosto bisogna preoccuparsi della documentazione che il costruttore deve consegnare, se ritarda comincia a ricodragli che esistono anche i danni per ritardato rogito.
    ciao
     
  3. torello

    torello Nuovo Iscritto

    Mi sono recata all'Urbanistica è nella scia edilizia c'è l'obbligo da parte del costruttore di costruire un controsoffitto in muratura . Ho parlato anche con il funzionario tecnico che si occupa di questa pratica è mi ha spiegato che il costruttore era obbbligato dallo stesso Comune a costruire un solaio in mattoni per rientrare nella cubatura edificabile. Il regolamento urbanistico del mio Comune impone , in questi casi, di costruire un controsoffitto in muratura perchè il soffitto in cartongesso è considerato un abuso (non incide sul volume può essere smontato in qualsiasi momento ). Essendo un abuso edilizio, il costruttore non può redigere il certificato di abitabilità e di conseguenza è impossibile ottenere dalla banca il finanziamento mutuo oltre al fatto che il notaio non può rogitare in presenza di abusi.

    Quello che mi interessa sapere è se è possibile costruire un solaio in muratura in un casa già terminata ( si parla di appartamento all'ultimo piano di edificio ) o non si può perchè andava fatto prima di cosruire il tetto?????
     
  4. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    Tecnicamente si può costruire un solaio in calcestruzzo solamente se i muri dei locali sono portanti, se i muri in questione sono in tramezze forate la cosa non è possibuile. Se i muri sono portanti si fà una breccia, si incastrano i travetti, si posano le pignatte e si getta il calcestruzzo.
    oplà il solaio è servito
    naturalmente tutto deve essere asseverato dall'ingegnere strutturista dell'immobile.
    Si potrebbe eventualmente ovviare a questo con un solaio in legno, leggero e pratico da montare, sempre che questo sia ammesso dal comune
     
  5. torello

    torello Nuovo Iscritto

    Grazie mille:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina