1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. kirk

    kirk Nuovo Iscritto

    Mio fratello possiede due quote in due immobili il cui valore è minore al debito con vari soggetti che elenco:
    1) Posizione debitoria con Equitalia al 09.06.2011
    € 26.364,00
    ipoteca legale
    2) Posizione debitoria con Soget al 18.07/2011
    € 2.321,78
    ipoteca legale
    3) Posizione debitoria con Unicredito Italiano
    ipoteca giudiziale
    € 4.567,30

    Secondo voi sono trattabili a fronte di compravendita a stralcio? e in che misura?

    grazie
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    per una risposta e per sapere se e quali margini di trattativa ci sono bisogna rivolgersi ai creditori. e bisogna anche vedere quanto vale il bene venduto. altrimenti i creditori troveranno più conveniente vende il bene in forza delle loro ipoteche per ottenere tutto quanto dovuto.
     
  3. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    I creditori potrebbero avere interesse alla procedura della vendita a stralcio, accettando anche un importo inferiore rispetto alla vendita all'asta, in quanto i tempi di rientro del capitale sono molto più brevi. Un asta, ad esempio, potrebbe richiedere diversi mesi, se non anni, per essere perfezionata.
    Per la procedura di stralcio TUTTI i creditori, oltre che il debitore, devono essere d'accordo su tale procedura ed accettare la proposta di stralcio. Inoltre è FONDAMENTALE che TUTTI i creditori siano individuati. Se rimanesse fuori anche solo 1 creditore, questi potrebbe far fallire la vendita.
     
  4. kirk

    kirk Nuovo Iscritto

    il punto è questo, equitalia è il riscossore i creditori sono INPS, Comune, bolli.
    Ora se equitalia è autorizzata a trattare il problema si risolve ma da un primo approccio sembrerebbe di no è cioè ha l'incarico di riscuotere ma non di trattare vi sembra possibile???
     
  5. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Equitalia è un ente di riscossione. Dovresti verificare cosa prevede il mandato affidatole dagli enti che richiedono i suoi servizi. La cosa migliore, secondo me, sarebbe contattare direttamente i creditori.
     
    A maidealista piace questo elemento.
  6. kirk

    kirk Nuovo Iscritto

    premesso che non essendo io il creditore a me o mio rappresentante non direbbero nulla, ma dico io, se più enti danno l'incarico per il recuro a equitalia e perchè non riescono a esigere quanto loro spettante e mi sembra ovvio che dando l'incarico a riscuotere un po di margine di trattativa la dovrebbero dare se poi vai singolarmente a trattare che senso ha l'incarico a equitalia.
    Qualcosa non mi torna ma primo o poi capirò.
     
  7. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    d'accodo con Arianna 26 e con Tovrm. Equitalia si limita a riscuotere. L'agire migliore consiste nel contattare i creditori noti, verificando l'assenza di eventuali ulteriori debiti. Potresti far leva sul fatto che il valore degli immobili è riferito alle quote di proprietà del fratello debitore e che (ritengo) trattandosi di beni indivisibili per loro natura possa essere più conveniente accettare la transazione PRO SOLUTO (e non pro-solvendo). In caso contrario, qualora i beni andassero all'asta, è probabile che gli esperimenti vadano deserti con il conseguente ribasso del 1/5 e così di seguito. Può darsi che ciò solletichi la sensibilità (purtroppo normalmente tarpata dalla burocrazia che preferisce un iter lungo e idiotamente poco remunerativo a una succulenta e veloce transazione) dei creditori. Ribadisco quanto espresso da tovrm: che TUTTI accettino! Auguri
     
  8. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    Purtroppo non sempre tutto ciò che può sembrare ovvio, poi, di fatto, lo è.
    Da quella che è la mia esperienza, Equitalia non tratta. Accetta ben volentieri la rateizzazione, ma non ti sconta nemmeno l'ultimo centesimo. Questo, almeno, per i comuni mortali. Sappiamo benissimo che, nella vicenda di Valentino Rossi, fu applicato uno sconto più che sostanziale! Penso però che la trattativa sia stata fatta tra AdE e avvocati di "The doctor", per cui anche qui, Equitalia, da buon "braccio armato del fisco", si è adeguata agli ordini.

    Sarei ben lieto di sapere se qualcuno è riuscito a trattare con un funzionario Equitalia, personalmente o tramite avvocati, ottenendo sconti sensibili. Importante sarebbe precisare anche l'entità dell'importo, in modo da capire se si tratta solo oltre certe cifre, o meno.
     
  9. kirk

    kirk Nuovo Iscritto

    vi leggo con piacere e posso solo essere d'accordo con voi, la morale è stata nessuno sconto ma solo rateizzare il debito.
    Credo che seguirò la trafila della divisione giudiziale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina