1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Algiz

    Algiz Nuovo Iscritto

    Vi presento i miei vicini. La mia cucina-soggiorno confina con il loro bagno e il muro lascia trapelare ogni suono.
    Ho la certezza che loro (pensionati e parenti vari: si sono moltiplicati a livelli allarmanti...) siano sempre in bagno ad ascoltarmi. Parlo sottovoce con tutti, in casa mia, poiché faccende personali sono state divulgate da loro, senza che altri, oltre a me (e a chi di dovere), ne fossero a conoscenza.

    Li sento accorrere, se ricevo una telefonata; allora chiudo due porte dietro di me e mi ritiro in camera... Ne ho sorpreso "uno" acquattato sotto un muretto (alto un metro e mezzo), una volta, quando sono uscita in bicicletta. Ho sorpreso la moglie anziana (!) frugare nel mio sacchetto della spazzatura, che ho lasciato in cima al bidone pieno; da un anno porto la mia spazzatura, in macchina, ad un chilometro di distanza...

    Quando ho perso il lavoro, e lo hanno capito, hanno fatto una festa.
    Poi, visto che non ci rivolgiamo la parola, mi hanno guardata, maleducatamente, con un sorriso di soddisfazione.


    L'ultima. - I nostri garage si affacciano su un "cortile" comune. L'ultima volta la loro macchina mi impediva l'accesso e loro, pur avendomi vista, non la hanno spostata. Ne è scaturito un litigio, con l'anziano marito... Alcuni giorni dopo, mentre ero sola nel mio garage, quest'uomo è entrato e mi ha minacciata: "Noi ***nesi non perdoniamo chi non ci piace...".

    Non ci sono testimoni. Sanno che ora vivo sola.

    Come posso comportarmi in questa situazione?
     
  2. Algiz

    Algiz Nuovo Iscritto

    Ho riportato la richiesta di un'amica che cerca consiglio.
    Grazie per l'attenzione e per l'aiuto.
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Alle volte i problemi nascono dentro di noi. Io non posso giudicare i fatti, gravi riportati, ma una predisposizione mentale a capovolgere la percezione di tutto, può aiutare. Mi spiego, se riuscissimo a raggiungere lo stato mentale di essere a casa propria, di non aver nulla da nascondere, (la nostra vita è come quella di tante altre persone) di non essere minimamente interessati a "cosa pensano gli altri" (tanto per tanto che si cerca di apparire, la gente troverà modo di criticarci, comunque) forse, quotidianamente potremmo arrivare a vivere sereni e indaffarati nei nostri impegni e preoccupazioni, non concentrati sui nostri vicini, che sono un po' come una scatola di cioccolatini, alcuni buoni e alcuni pessimi.
    Certo la macchina davanti al garage, logora e innervosisce chiunque, ma proprio per questo, e lo dico a tutti, conviene fare il possibile per non baruffare con i vicini, perchè "divorziare" da loro è difficile!
     
    A picia, alberto bianchi, LUIGI64 e ad altre 4 persone piace questo elemento.
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giacomelli, sei un saggio. Meriti 10 mi piace in un colpo solo.
    Ho una zia di Milano che ha gli stessi "problemi" della nostra amica. Vive da sola e ho potuto verificare che i problemi sono più che altro "immaginari".
    Buona giornata.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Altre volte, sono reali, non è giusto approffittarne del più debole e indifeso e pure, qualche volta, con problemi.
    La maleducazione è unica ed è nell'indole di una persona. La gentilezza e la benevolenza verso gli altri è una conquista invece.
    saluti
    jerry48
     
  6. britallico2

    britallico2 Ospite

    Adriano ha il migliore consiglio, ma ci sono anche quelli di noi con la tendenza di fare i diavoletti.
    Per esempio quando uno e' prevedibile e abitudinario, diventa molto debole in quanto e' facile attaccarlo e questi sembrano prevedibili al massimo.

    Ascoltano le tue telefonate? Studiati un qualcosa che li faccia morire di paura..

    Io non li conosco ma se fossero anche minimamente superstiziosi.. allora tu ricevi telefonate di uno stregone Voodoo che ti spiega che se non hai ameno un qualcosa che appartiene a loro non puoi fargli il malocchio: se veramente ti ascoltano ecco che saranno LORO a portare la mondezza ad un chilometro di distanza.

    Io personalmente mi farei sentire che mangio i bambini del vicinato, e i signori anziani, specialmente quelli che non sanno parcheggiare :)))))))))

    Il telefono.. ho un modello che ha le cuffie, se hai le cuffie in testa ti basta accendere una radio e loro sentiranno quella invece che la tua voce, oppure con i cordless ti puoi spostare distante dal muro della cucina.

    Perche' si sente tutto? Se fosse cartongesso magari si puo' isolare meglio, vendono la schiuma che poi si solidifica.. pero' essendo cartongesso puoi fare un buco da un millimetro in un angolo e poi ci metti telecamerina, cosi' puoi registrare quello che avviene nel loro bagno... naturalmente e' stravietatissimo :)))

    Io trovo che ogni problema ha sempre una soluzione molto semplice, basta essere logici e con il mindset giusto, come ha detto Adriano, la percezione si puo' capovolgere... tu potresti infatti essere fortunatissima ad avere persone del genere cosi' vicine a te su cui sperimentare tutti gli scherzetti che ti saltano in testa.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  7. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    Sono d'accordo con Giacomelli. In casi come questi, dobbiamo imparare a ignorare il prossimo e a non curarci dei suoi giudizi e vivremo molto più sereni.
    Io sorriderei, anzi riderei a squarciagola per la loro pochezza e povertà d'animo. Mi sembrano persone insulse, da compatire più che da temere.
    Vai in giro fischiettando per il tuo appartamento, mostrati serena e felice. Visto che si sente tutto, moriranno dall'invidia.
    Abbattersi e corrucciarsi non serve, peggiora la tua situazione e, se loro lo notano, probabilmente li rende soddisfatti.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  8. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    guarda che il mondo è pieno di gente ignorante insoddisfatta e prepotente ...ora poi
    in una società ipocrita e crudele con i più deboli ...!!!!

    comunque venendo al dunque, se il problema sono i pettegolezzi di gente che non vuole vedere la trave nel suo occhio ma cerca disperatamente la pagliuzza in quello dei vicini allora non c'è altro da fare che renderli trasparenti cioè NON LI VEDI
    "...non ti curar di lor ma guarda e passa.."

    se invece arrivano a rovinarti la vita fai in modo che la prossima minaccia o procazione sia in qualche modo testimoniata da qualcuno visto che anche la pura offesa, riporto esperienza di una mia conoscente con un caso simile, rietrando nella sfera della dignità e reputazione ha un valore di 5 mila euro !!
    cioè li porti in tribunale così la prox volta si mordono la lingua e ti lasciano il passo libero !
     
  9. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E se fossero agenti segreti della CIA??:shock::risata::risata:
    Se fossi in te gli farei ascoltare, magari alzando la voce, notizie false e tendenziose, che so fai finta di parlare al telefono con una amica dicendogli che fra due settimane parti per una crociera nei mari del nord a goderti il fresco fra i fiordi così quando diffonderanno la notizia gli altri condomini, vedendo che non sei partita, li prenderanno per matti e ogni volta che riferiranno su di te sapranno cosa pensare di loro.
    Auguri
     
    A e possessore piace questo messaggio.
  10. britallico2

    britallico2 Ospite

    O muoiono dal ridere, dipende chi c'e' di la :) mi ricorda il vicino di appartamento a Londra, eravamo in ottimi rapporti ma avevamo gusti musicali differenti..
    di qua spesso si ascoltava quello che lui definiva la "musica del demonio" mentre da lui si ascoltava merola, sorrenti, claudio villa, a volte si spingeva anche fino a bruce springsteen..

    Ripeto che eravamo in buoni rapporti ma volendo quando di la si sentiva merola di qua bastava mettere Carmina Burana o certi passaggi della quarta sinfonia a volume alto per 15 secondi e poi abbassare il voume: immancabilmence c'era lui che avendo spento lo stereo fischiettava nervosamente :)
    Alla fine ha cambiato appartamento, ma abbiamo comunque tenuto buoni rapporti per anni ed anni! hihihi
     
  11. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Perchè ciò che senti tu è casuale...ciò che ascoltano loro è voluto?
     
    A Luigi Barbero piace questo elemento.
  12. Nerone

    Nerone Membro Attivo

    Ho vicini simili ai tuoi, da ricovero in clinica psichiatrica, e solo chi vive tali situazioni può capire....hanno usato tanta e tale di quella cattiveria verso la mia famiglia che mi chiedevo:" ma arriverà il giorno in cui saranno stanchi?".
    Oramai sono assuefatta e come ha già scritto qualcun altro se non hai nulla da nascondere, lasciali perdere, altrimenti cambia casa. Sai cosa ho fatto però alcun giorni fa? tornando a casa di sera ho visto che avevano lasciato la macchina parcheggiata con le luci di posizioni accese ed allora ho parcheggiato la mia, ho citofonato al loro appartamento e dopo vari fruscii (era evidente che guardavano al video citofono che hanno usato spesso per spiarmi) e poi il marito si è affacciato dal terrazzo , rigorosamente coperto a veranda con tende che non danno possibilità di essere visti ma di vedere, chiedendomi cosa volessi ed io con voce gentile ho risposto che avevano lasciato i fanali accesi... E' rimasto di stucco, mi ha ringraziato e da allora non fanno neanché più tutto il rumore che facevano una volta(abitano sopra me) per il gusto di darmi noia. Ecco prova qualcosa del genere...fà una torta e portagliela, con un sorriso, alla prossima occasione giustificabile.
     
    A alberto bianchi, Gugli, Adriano Giacomelli e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  13. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Brava Azzurra, però se non gradiscono la torta, alla prossima occasione aggiungici un liquorino al gusto di stricnina..........
     
    A possessore piace questo elemento.
  14. taban

    taban Nuovo Iscritto

    soluzione 1) vendi casa e vai via
    soluzione 2) isola il muro con una parete isolante
    soluzione 3) alza la televisione a manetta e metti su un film horror.....magari prenderanno paura :D:risata::D
     
    A possessore piace questo elemento.
  15. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Un conto sono le "auscultazioni" sospette dalla pareti in cartongesso.
    Altro conto è lasciare la macchina di traverso in cortile, e poi minacciare chi ti chiede di spostarla.
    Se quelli non si dimenticano le luci accese, come si fa a chiedergli cortesemente di non fare i cialtroni?
    Si fa presto a dire a una donna sola, a un'anziano o a un'anziana, a un sigle debole, di cambiare approccio psicologico, e vedere il bene negli altri, con ottimismo.
    Ammesso che ci si provi, se poi ti avvicinano in garage e ti minacciano, quante altre dosi di ottimismo e rivoluzione psicologica devi instillarti per riuscire a dormire serena?
    In tv, a "Un giorno in Pretura", avevano fatto vedere il caso di una donna sola che era stata perfino malmentata da una famiglia numerosa che le abitava sul pianerottolo.
    Ma s'era beccata una querela, perché negavano di averla menata loro, e non c'erano testimoni.
    Piano quindi con le litanie del buon vicinato.
    Nelle situazioni bisogna viverci, prima di giudicare.
    Quanto al vendere, vicino a casa mia c'è un appartamento in vendita da 12 anni, a prezzo stracciato. Ogni acquirente che si avvicina, dopo sommarie informazioni sulla famiglia che abita al piano di sopra, scappa a gambe levate.
     
    A , Adriano Giacomelli, alberto bianchi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ora pro nobis, lasciatemin pacem!!!:rabbia::rabbia:

    Bisogna subire sempre per il buon vicinato e porgere l'altra guancia?

    Giolucian, sono d'accordo con te.

    Non bisogna andare da uno psicoterapeuta per poter dormire tranquilli nella propria casa.

    Bisogna rendere panem nostrum per focacciam:amore::amore:

    saluti
    jerry48
     
  17. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Certo, se è possibile...

    Ma se hai dei figli piccoli, o vedi che tua moglie rientra in casa non appena sta uscendo e vede "quelli là" sulle scale, quand'anche tu fossi Mike Tyson, qualche pensierino per la sicurezza di chi ti sta vicino, ce l'avresti...
    Non solo sicurezza fisica, ma anche normale tranquillità...

    Qui a Milano ci sono quartieri di case popolari dove i cortili sono sedi di spaccio tutte le sere e di notte, ci girano soggetti armati di coltello, con cani mastini senza guinzaglio, la Polizia irrompe ogni tanto ma poi torna tutto come prima, decine di appartamenti sono occupati da racket di abusivi che in ossequio al "diritto alla casa" richiedono semestri per essere difficoltosamente sloggiati... sono situazioni estreme, i giornali locali ne parlano ogni settimana.
    Ma sono esempi drammatici di come sia impossibile rifugiarsi nelle norme di civile convivenza, in molti casi.

    Purtroppo in casa ci si vive, e se come vicini ti capitano dei pezzi di emme, e magari sono pure cafoni, cialtroni e maneschi, non c'è giustizia che ti tuteli.
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E tu compri casa in quei quartieri?
    Nel South Bronx a New York, oppure a Putney a Londra dove c'erano gli Skin-heads?

    E, allora, quei bravi ragazzi" del Circeo, anni 70, ricordi? appartenevano alla "Roma Bene". Eppure, che scempio!!!

    Dovunque vai, trovi sempre...la mela marcia!!! Ci vuole la scorta e ciccia!!! No, ci sono i Carabinieri la Polizia che ci proteggono...haimè!!!
    saluti
    jerry48
     
    A giolucianipinsi piace questo elemento.
  19. pedroaldovar

    pedroaldovar Nuovo Iscritto

    Vendi casa!
    :???:
     
  20. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Prima ci vuole la certificazione energetica, altrimenti non si può nemmeno pubblicare l'inserzione.
    Poi serve un'agenzia che accetti di mettertela in coda alle altre decine di pagine di offerte, senza chiederti spese subito, si spera.
    Poi si spera che qualche sprovveduto la venga a vedere (nel 60% delle case in vendita, le visite sono solo di finti acquirenti, spesso vicini curiosi, o loro conoscenti e parenti).
    E poi torni nella condizione di quasi tutti quelli che stanno mettendo in vendita le case: al punto di partenza, con l'IMU da pagare.
    Il mese scorso ho preso il dépliant "estate 2012" di un'immobiliare della zona trentina di Madonna del Campiglio. Nei paesi vicini, dove i prezzi sono più che ragionevoli, ho rivisto una villetta a schiera che avevo giudicato interessante già nel 2007, nuova di zecca e mai abitata. E' ancora in vendita, al prezzo di allora... ma adesso il prezzo è "trattabile"!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina