1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E' basilare la descrizione del mio condominio: 12 appartamenti su un piano-terra + 3 piani. Non vi sono finestre esterne ai piani, ma vi é solo un enorme lucernaio vetrato all'ultimo piano con 3 finestre apribili.
    Da qualche tempo hanno affittato 2 appartamenti ad extra-comunitari. Cucinano con abbondanza di peperoni, cipolle, spezie, robe strane, di tutto e di più e quando hanno terminato di cucinare aprono la porta di ingresso liberando sulle scale quegli odori. E meno male che è finito il Ramadan, perché se scendevi le scale alle 6 di mattina potevi vomitare per il puzzo.
    Quelle finestre dell'ultimo piano non ce la fanno ad assicurare un ottimale ricambio di aria, pur tenendole aperte giorno e notte.
    Siamo tutti disturbati, abbiamo provato a far comprendere il fastidio che provocano, spruzzando quintali di deodorante davanti alle loro porte, ma se ne fregano.
    A tutti sarà capitato di bruciare qualcosa, ma di solito noi apriamo le finestre e non la porta di ingresso, soprattutto affacciante su scale chiuse.
    Gli odori che ristagnano sono insopportabili. Qualcuno mi può dire se esiste una regola, una normativa ?
    Dopodiché chiederemo l'intervento dell'amministratore affinché comunichi agli inquilini il rispetto.
    Pregherei di non farmi lezioni di razzismo (stiamo già sopportando le musiche arabe a manetta e il fatto che lasciano il portone aperto anche quando escono la sera perché -loro risposta- loro sono abituati così e quindi quando escono scendiamo noi a chiudere, come fossimo i portinai e provvediamo noi a spostare le bici che appoggiano ai muri appena intonacati anziché riporle nelle apposite rastrelliere).
    Grazie a chi mi darà un suggerimento.
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho a che fare per lavoro con soggetti del genere: i diritti li conoscono tutti e i doveri neanche uno......
     
  3. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Cambiare le proprie abitudini è difficile, quindi con molta tranquillità e pazienza, bisogna far capire a queste persone che si DEVONO adeguare alle nostre norme comportamentali, Si deve far capire loro, che il portone va chiuso, che le biciclette vanno posizionate nella rastrelliera, che il proprio portone di casa deve rimanere chiuso e che per prendere aria si deve aprire le finestre. Se con questo modo di parlare loro, non sortisce l'effetto, allora si passa all'amministratore, e la stessa problematica secondo me va comunicata anche ai proprietari degli immobili locati.
     
  4. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie ad entrambi.
    Celefini: é tutto corretto e razionale quello che scrivi, ma è come scrive Essezeta67, ossia che i diritti li conoscono fin troppo bene, ma ignorano i doveri.
    Come ho scritto, abbiamo detto loro che il portone deve stare chiuso (di certo non servirà a fermare i furti negli appartamenti che si stanno moltiplicando, ma almeno non spianiamo la strada ai furfanti) e la loro risposta é che loro sono abituati così e continuano imperterriti. Tutti predicano per l'integrazione, ma mi sembra che siano loro che non vogliono integrarsi e pretendono che siamo noi a sottostare alle loro regole. Aggiungo che abbiamo anche una conformazione un po' anomala dei nostri appartamenti: sopra ogni porta di ingresso degli appartamenti, abbiamo una finestrella; quelli del pianterreno l'hanno addirittura tolta e quindi rumori, voci, odori dell'appartamento sono alla mercé sul piano (compresa la musica araba a manetta). Capirai che non è gradevole. Era mia intenzione appunto chiedere all'amministratore che scriva ai proprietari affinché li esorti a richiamare gli inquilini, ma mi avrebbe fatto piacere sapere se ci sono norme (a parte quelle della civile educazione).
    Mi sembra che la normativa però prenda in considerazione solo ristoranti e pubblici esercizi.
     
  5. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    si art.674 c.p. una sentenza interessante e la seguente (Cass. Sez. III n. 19206 del 13 maggio 2008) fa riferimento alle prove da per il tribunale.altre sono
    Inquinamento atmosferico - Emissione di odori molesti - Art. 674 c.p. - Reato di pericolo - Antigiuridicità penale dell'emissione molesta - Limiti tabellari di tollerabilità delle emissioni - Valutazione di tollerabilità . Il reato di cui all'art. 674 c.p. costituisce un reato di pericolo, essendo sufficiente per la sua realizzazione l'attitudine dell'emissione di gas etc. ad offendere o molestare le persone (Cass. 21 marzo 1998 n. 3531), laddove per molestia deve intendersi la situazione di disturbo della tranquillità e della quiete, con impatto negativo sulle normali attività della persona (Cass. 22 gennaio 1996 n. 678). Sicché, l'antigiuridicità penale dell'emissione molesta consegue anche al fatto che questa avvenga "nei casi non consentiti dalla legge". Infatti, la quale laddove esistano precisi limiti tabellari di tollerabilità delle emissioni (come nel caso della normativa speciale in materia ambientale, con riferimento all'inquinamento atmosferico, a quello idrico o a quello elettromagnetico), si presumono consentite quelle che abbiano le caratteristiche qualitative e quantitative ammesse dal legislatore speciale; nel caso invece in cui non esista una specifica valutazione normativa operata preventivamente, la valutazione di tollerabilità consentita andrà operata alla luce dei principi che ispirano le specifiche leggi di settore (Cass. 18 giugno 2004 n. 38297). (Pres. Lupo - Est. Ianniello - Ric. Davito). CORTE DI CASSAZIONE Penale, Sez. III, 31/03/2006 (Ud 21/02/2006), Sentenza n. 11556
    spero ti siano sufficenti-auguri.(p.s.)-Celefini dice belle cose ,ma l'unica cosa che capiscono sono quello che vogliono.comunque ora esiste la possibilita' che l'amministratore possa comminare delle sanzioni pecuniarie.penso che una o due di queste li facciano desistere.in questo caso bisogna far correre l'amministratore.
     
  6. Bunny

    Bunny Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ...affittare a stranieri sembra una scelta redditizia... Valutare di trasferirti, in affitto, in un contesto migliore e affittare casa tua a loro connazionali?
     
  7. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    URAGANO: grazie mille. Ora contatto l'amministratore e almeno sono più sicura che un appiglio c'è.
    BUNNY: perdonami, ma non mi sembra una soluzione. Abito qui da 30 anni e sono proprietaria. Sono italiana, abituata a chiudere i portoni di ingresso e a non invadere con i miei "odori" i miei vicini. Chi viene qui deve adeguarsi alle regole, altrimenti che siano loro a cercarsi un altra casa dove venga loro concesso di fare quel che desiderano.
    Peraltro, anche ammesso che io seguissi la tua folle proposta (ti par mai che dopo essermi guadagnata col sudore una casa, dopo 30 anni vado in affitto per affittare la mia??), mi spieghi come riuscirò a trovare una casa dove con certezza non ne troverò altri che poi hanno le stesse abitudini ? Che faccio, un trasloco ogni extra-comunitario? E devono fare lo stesso anche gli altri miei vicini che si stanno lamentando ? Traslochiamo tutti? Scusa, ma non mi sembra una grande soluzione.
     
  8. Bunny

    Bunny Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    questione di punti di vista... esistono anche case indipendenti...
     
  9. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    BUNNY, ti prego.... Vuoi che suggerisca ai miei vicini case indipendenti ? Ci trasferiamo in 10 case indipendenti, solo perché schiavizzati da 2 famiglie extra-comunitarie? Suvvia, siamo pratici. Non sono punti di vista.
    A parte che abitiamo in città, in prima periferia e ti sfido a trovare case indipendenti: qui ci sono solo palazzi. E allora che facciamo? Tutti a vivere in campagna solo perché non veniamo ascoltati da persone maleducate? Non è più normale spingere (o costringere) ad essere educate le persone che non lo sono? Preciso che nel caso specifico sono extra-comunitari, ma ciò non esclude che domani possano essere italiani maleducati: il concetto é il medesimo e non cambia.
    Non sono gli educati che devono soccombere davanti ai maleducati; logica vuole che debba essere il contrario.
     
  10. Bunny

    Bunny Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non voglio convincerti, solo che dal mio punto di vista è più pratico cambiara casa che chiedere a qualcuno di cambiare abitudini culinarie.
     
  11. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Bunny, non devono cambiare abitudini culinarie. Devono solo imparare a tenere chiusa la porta di ingresso. Trovi normale o usuale che in un condominio si tenga la porta dell'appartamento aperta ? Il ricambio di aria in casa viene assicurato dalle finestre, le fanno apposta negli appartamenti.
    Nel periodo del Ramadan ti assicuro che scendere all'alba dopo che avevano cucinato cipolle, peperoni, spezie e di più, era da incubo: ci voleva la maschera antigas. Non chiedo che non facciano il Ramadan, ma che usino le finestre e non la porta di casa per far uscire gli odori.
    Peraltro se aprono la porta per far uscire gli odori, vuol dire che pure a loro dà fastidio annusarli per casa e allora perché non pensano che dà fastidio pure a noi annusarli per le scale ?
    Hai un concetto molto strano di praticità: devo pensare che non hai mai avuto problemi con il vicinato oppure mi vuoi dire che quando li hai tu traslochi? Ma quanti traslochi hai fatto ?
    Questo è un condominio abbastanza armonioso, il nostro amministratore ha poco da fare perché di solito ce le risolviamo noi, civilmente, le questioni e ci mettiamo d'accordo senza assemblee o raccomandate ecc.
    Perché mai dovremmo traslocare dopo che per anni siamo sempre andati d'accordo? Solo perché 2 nuovi arrivati non vogliono adeguarsi alle civili regole ?
    Stai scherzando spero.
    Portone d'entrata e porte degli appartamenti: perché mai spendere soldi per montarle? Lasciamo tutto aperto e via... Forse vale negli accampamenti marocchini, ma qui in città le porte hanno una loro funzione. Se la regola non aggrada allora che traslochino loro,: é più pratico.
     
  12. Bunny

    Bunny Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Forse intendevi dire "era"..., se in due appartamenti sono cambiati i residenti non puoi pretendere che tutto sia come prima. Ognuno porta con sè le sue abitudini
    Se ti può consolare la vita in condominio stà degenerando un po' dappertutto. Quella che stai vivendo tu è la realtà di molti condomini un po' datati: muoiono i proprietari e spesso chi eredita affitta o vende a chi intende affittare... e arrivano gli stranieri, con le loro stranezze...
    Un consiglio: a dirgli di aprire le finestre aspetta quando pensi di tener chiuse le tue, altrimenti gli odori rischi di trovarteli anche in casa e non solo fuori dalla tua porta.
     
  13. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sì, hai ragione: era. Ma non posso assecondarti sul fatto che non si possa pretendere una civile convivenza ed il rispetto. Non accetto che tutto stia degenerando e sicuramente il tacere o il traslocare non sono la soluzione.
    A proposito del traslocare, ti racconto una chicca: ad un centinaio di metri in un altro condominio, c'é un primo piano abitato da (credo) indiani. Ho assistito alla scena: erano in terrazza, la loro bimbetta di circa 4 anni aveva la pipì, gliela hanno fatta fare lì in terrazza, poi la madre ha preso un pentolino di acqua e l'ha versato sopra. Sotto di loro c'è un centro estetica/ abbronzatura/palestra sul quale ha gocciolato il tutto.
    Se passi sotto un terrazzo che gocciola ti viene in mente che hanno annaffiato i fiori in abbondanza, mica ti immagini che ti sta piovendo pipì.
    E non puoi dire al centro di chiudere bottega ed andare ad aprire il loro negozio da un'altra parte.
    Quindi credo sia doveroso comunque spiegare loro, prima con le buone e poi eventualmente con pene pecuniarie come suggeriva URAGANO, che vi sono regole e che vanno rispettate da tutti indistintamente, italiani e non e che quando si vive in condominio bisogna avere la buona creanza di non molestare i vicini (e nemmeno di pisciare in terrazza) con quelle che tu chiami stranezze ed io chiamo maleducazione.
    Se noi siamo andati d'accordo per decenni è proprio perché abbiamo sempre cercato di comprendere i vicini. Il mio vicino ad es. lavora di notte; io il pomeriggio potrei tenere la TV accesa con un giusto volume, ma sapendo che lui dorme il pomeriggio ed esce alle 10 di sera, non accendo la TV nella stanza confinante con la sua ... non è mio dovere, ma visto che non mi costa nulla, perché dovrei fare rumori in una stanza adiacente a quella di uno che lavora di notte disturbandogli il sonno ! Così come non cammino con le scarpe o zoccoli (abito all'ultimo piano e di certo potrei fregarmene tanto sopra di me nessuno camminerebbe facendo rumore) e la mia vicina del piano di sotto mi dice sempre "non mi accorgo nemmeno quando è in casa".
    Avere un po' di rispetto e di cortesia per il vicinato è la base per poter andare d'accordo.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  14. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    scusa Bunnyio,io la penso in questo modo,(l'educazione se non la conosci te la insegno,con le buone oppure con le cattive.)le parole tra parentesi sono riferita a tutti i condomini molesti senza distinzione di sesso e razza-lo spiego onde evitare malintesi.multe da 200 euri vedi che imparano velocemente come stare al mondo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina