1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nome e cognome

    nome e cognome Nuovo Iscritto

    Mi è giunta una comunicazione circostanziata dell'Equitalia dove vengono elencati tra le altre voci : Contributi Inps non pagati. Mi risulta che se non sono passati 60 gg. dalla ricezione della missiva non si può mettere ipoteca. Non ricordo dove ho letto che l'ipoteca può essere messa solo per le imposte dirette e indirette ma non le i contributi INPS o INAIL . E' vero?
     
  2. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    difficilmente equitalia prende queste cantonate (ma può succedere)... vista la gravità della cosa, anche se sicuramente qualcuno sul forum potrà darti delle informazioni precise, non perderei tempo e mi rivolgerei a un professionista (coomercialista) perchè anche se l'errore è di equitalia una volta scritta l'ipoteca è un vero macello cancellarla
     
  3. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Oltre alla omessa notifica e alla mancata intimazione di pagamento è nulla l'iscrizione di ipoteca immobiliare in questi altri casi:
    E' illegittima l'iscrizione ipotecaria inferiore a 8000€ Commissione Tributaria di Cosenza Sez. 1 Sent. n. 429/01/2007 depositata il 05/11/2007

    E' illegittima l'iscrizione ipotecaria in presenza di istanza di rateizzazione: Commissione Tributaria Provinciale di Genova sentenza n.81/13/2008 depositata il 14 aprile 2008

    E' illegittima l'iscrizione ipotecaria di un immobile con fondo patrimoniale familiare: Commissione Tributaria Provinciale di Mantova, Sentenza n. 71/01/2008 depositata il 10/06/2008

    L'ipoteca e' applicabile solo a imposte dirette e indirette con esclusione di Contributi e multe. Cassazione 2009 - Commissione Tributaria Regionale di Milano sentenza n. 46/08/10 Depositato il 28/04/2010 su ricorso di T.S. difeso dal dott. Giuseppe Marino

    E' illegittima l'ipoteca se già e' stato fatto il fermo, Commissione Tributaria Provinciale di Massa Carrara sentenza n.250/01/2009 del 30 luglio 2009
     
    A nuoviorizzonti e maidealista piace questo messaggio.
  4. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Per raflomb
    sono pienamente d'accordo con quanto da te riportato.
    Ma mi permetto di aggiungere che per tutte le ipoteche iscritte illegittimamente è possibile anche presentare a Equitalia una istanza con Racc R.R. con la quale si contestano i presupposti per il mantenimento in vita della iscrizione richiedendone la cancellazione d'ufficio con accollo di tutte le spese .
    Penso però che questo ultimo passaggio sia abbastanza difficile anche se sono a conoscenza che qualche utente ha ottenuto la richiesta.
    Ciao
     
    A maidealista piace questo elemento.
  5. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Quello che tu esponi è il minimo indispensabile che legittimamente si può e si deve richiedere.
    Ma ti dirrò di più, in data odierna ho trasmesso una raccpmandata sia a Equitalia Cerit Spa e all'Agenzia dell'Entrate Uff. Firenze 1, che ha commesso l'errore per richiedere i danni "esistenziali" quantificati in € 500,00 + 150,00 per l'intervento, per una illegittima e infondata notifica dell'11 c.m. di un ruolo su un presunto omesso versamento IPREF (che effettivamente il CAF aveva errato nei conteggi, ma poi regolarmente sanato su accertamento dell'Agenzia dell'Entrate) trasmesso a mia moglie, che è insegnate e architetto oltre a godere di rendite da locazione. Essa di IRPEF paga una media di 18.000,00 € l'anno oltre alle ritenute come insegnante di scuola statale. Sull'infondata omissione di pagamento di 335,00 € chiedevano tra penale, interessi ecc.., oltre € 665,00.
    Ciò premesso, con quanto detto voglio trasmettere il seguente messaggio:
    1) controllare la notifica dei ruoli, perchè anche in questi casi si possono nascondere degli errori;
    2) attività di usura da parte dello Stato sui soggetti deboli, non sui veri evasori. Nell'esempio sopra riportato si riscontra l'atteggiamento di Equitalia nei confronti di chi nella maggioranza dei casi versa in uno stato, temporaneo o meno, di bisogno, applicandogli una raddoppio tra penali e interessi il soggetto debole si finisce per rovinare in via definitiva. Per questo motivo equiparo questo trattamento a coloro che fanno strozzonaggio.
    I grandi evasori, se vengono scoperti o patteggiano o, formalmente non hanno nulla di intestato.
    Questa è l'amara verità italiana.
     
    A maidealista piace questo elemento.
  6. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    Quoto in pieno 1 e 2 anche se il "vizietto" di "non pagare" è un costume che gli italiani vestono abbastanza di frequente;
    il problema grosso è la lungaggine (secondo me studiata ad arte) sui controlli, non a caso (e di questo ho testinonianza diretta) i controlli dell'agenzia su possibili evasioni fiscali vengono fatti entro il 5° anno in modo tale da produrre, tra sanzioni, interessi e balzelli vari delle cifre superiori del 25/30% (in caso di adesione).
    Se i controlli fossero più puntuali tutto ciò non accadrebbe.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina