• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Massi74

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ciao a tt..sarò breve.sn comproprietario di 1/3 immobile suddiviso in 2 piani distinti tra loro.nn divisibili in 3 parti uguali.mia madre ha usofrutto su di 1.valore approssimativo tt immobile 260.000€.equitalia ha iscriverà ipoteca a giorni..il mio debito è di 3.000.000€.equitalia può procedere al pignoramento dell intero immobile nn essendo divisibile in 3 parti uguali?.o si prenderà sl mia parte?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Vi sono delle particolarità da verificare...in linea generale
se Equitalia potrà procedere con il pignoramento il controvalore su cui potrà agire sarà sempre di 1/3 al netto dell'usufrutto.
Se l'immobile in comproprietà è divisibile (come appare nel tuo caso visti i 2 piani) il Giudice procederà con la divisione giudizlale e separata vendita all'asta.
 

Massi74

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ciao..e no..l immobile nn è divisibile in 3 parti..domanda da profano: equitalia nel caso specifico guadagnerebbe + cn iter lungo e tortuoso o le converebbe cautelarsi cn ipoteca?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
equitalia nel caso specifico guadagnerebbe + cn iter lungo e tortuoso o le converebbe cautelarsi cn ipoteca?
Premesso che dovresti fare più attenzione alla punteggiatura ed evitare abbreviazioni "tipo SMS".
L'agente della riscossione non dà corso all'espropriazione se l'unico immobile di proprietà del debitore, con esclusione delle abitazioni di lusso aventi le caratteristiche individuate dal decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 agosto 1969, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 27 agosto 1969, e comunque dei fabbricati classificati nelle categorie catastali A/8 e A/9, è adibito ad uso abitativo e lo stesso vi risiede anagraficamente.
Se non sono verificate le condizioni di cui sopra, può procedere all'espropriazione immobiliare se l'importo complessivo del credito per cui procede supera 120.000 euro. L'espropriazione può essere avviata se è stata iscritta l'ipoteca e sono decorsi almeno sei mesi dall'iscrizione senza che il debito sia stato estinto.
Ma non può iscriversi ipoteca se il credito erariale non è poi realizzabile con la vendita forzata perché la somma dovuta è inferiore alla soglia minima stabilita dalla legge.
L’ipoteca costituisce un atto preordinato all’espropriazione, per cui deve necessariamente soggiacere agli stessi limiti per questa stabiliti.

Se l'immobile è diverso da quello di cui sopra, Equitalia può iscrivere la garanzia ipotecaria, anche quando non si siano ancora verificate le condizioni per procedere all'espropriazione, purché l'importo complessivo del credito per cui si procede non sia inferiore complessivamente a 20.000 euro.
 
Ultima modifica:

Massi74

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie di ciò ne ero già a conoscenza,vorrei sapere se alla fine pignoreranno intero immobile.Il mio legale è fermamente convinto che ciò non accadrà mai,ho residenza al piano di sopra prima casa nn unica perché il piano di sotto risulta come seconda tutto catg A/3
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
@Nemesis ha precisato le "particolarità" che tu affermi già conoscevi, poi aggiungi che hai persino un avvocato che gia ti segue...e intorti con una spiegazione in contrasto con la prima.

Commento gratuito: ti preoccupi ora del probabile esproprio invece di aver evitato di essere "aggredibile" per la "modica" cifra di alcuni milioni di Euro.
Come dire lamentarsi dei buoi scappati dopo aver lasciato la stalla aperta.
 

Massi74

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ti ringrazio molto gentile.questa casa si suddivide in 2 piani ognuno con numero civico diverso io risiedo in uno di essi e non posseggo altro quale è prima casa??
 

Massi74

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
E poi si tratta di 1 debito con il fisco all origine di 320.000€ doveva andare in prescrizione trattasi del 2001 ..loro dicono di aver inviato cartelle nel 2003/2006/2016/ io ho ricevuto e firmato solo quella del 2016
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Cartelle non ricevute o meno...tu sapevi di avere un debito.
Se all'epoca ti fossi preoccupato di saldare i 300mila ora non avresti il "macigno" di 3 milioni.
Se non te ne sei curato al principio senza farti patemi... non vedo perché ti preoccupi adesso.
 

Massi74

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Il mio legale afferma che: l intero immobile equitalia non lo metterà all asta ma bensì non essendo divisibile andrà all asta solo la mia quota
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho un problema molto grave; ho affittato ad una persona la mia abitazione come ospite dato che c’erano da fare del lavori avrei scalato sul mensile tutto i lavori effettuati in più ha lasciato 1000€ di cauzione ma dato che è entrato da soli 15 giorni ed ancora non ha pagato nessun affitto non ha residenza ed ha spaccato dei mobili buttandoli fuori casa ora come posso fare per mandarlo via???
Buongiorno, chiedo aiuto per il 730 precompilato riguardo la cedolare secca. Il locatore ha lasciato l'appartamento a fine maggio. Ho variato il periodo di pagamento adeguandolo ai 5 mesi di possesso. Tutto ok per i 5 mesi di cedolare 2019 ma nell'esito dei calcoli è sparito il saldo della cedolare 2018.Qualcuno può aiutarmi.
Alto