1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. franco61

    franco61 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti
    per permettere il ritiro di un somma di denaro di mio fratello deceduto due anni fà da parte degli eredi: 4 sorelle,io e mia madre, dopo innumerevoli consegne di documenti finalmente sembra che a breve ci spediranno un assegno per l'importo presente sul conto.
    Per poterlo incassare tutti gli eredi devono recarsi in posta per firmarlo e poter incassare.Mia madre( 89 anni) purtroppo è molto malata e non è più in grado d'intendere e di volere, la posta chiede molto sommariamente la nomina di un amministratore tutelare o una procura non ben definita confermando un comportamento molto superficiale e poco collaborativo verso noi eredi.Escludendo la nomina dell'amministratore potete spiegarmi come posso fare questa procura o se esistono altre alternative?
    Inoltre è possibile chiedere danni alla posta per il loro comportamento ostruzionistico nonostante la spaigazione che la somma serve per pagare una cartella equitalia che in questi due anni è continuamente lievitata?

    grazie
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Invece non è proprio da escludere.
    Che tua madre dovrebbe sottoscrivere davanti a un notaio.
    Non v'è nessun comportamento ostruzionistico. La posta deve pagare "bene". Ciò richiede necessariamente che vi sia la firma di tutti i creditori.
     
    Ultima modifica: 24 Settembre 2014
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. franco61

    franco61 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Chiarisco :

    La posta deve giustamente seguire un iter ben definito che normi queste situazioni, il problema che non siamo mai riuscite a capire in modo chiaro e definitivo quale fosse.
    Inoltre hanno perso più volte i documenti richiesti e consegnati ed anzi dopo l'ennesima consegna di un documento alla richiesto rifiutata di una ricevuta firmata
    ci è stato anche detto che in caso di ulteriore smarrimento potevamo anche denunciarli. Inoltre alla richiesta di ulteriori chiarimenti sulle soluzione per l'ultimo problema hanno risposto di non saperlo come se le poste italiane hanno trattato per la prima volta un problema simile.

    Mia madre non è capace d'intendere di volere neanche di fronte al notaio.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se un soggetto maggiorenne è totalmente incapace di intendere e di volere, il nostro ordinamento prevede che debba essere interdetto. Il Tribunale accerta la sua incapacità e nomina un rappresentante legale ossia un tutore.
    Se invece ricorrono le condizioni ex art. 404 c.c., potrà essere assistito da un amministratore di sostegno.
     
  5. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    invece di andare a spifferare a tutti i venti che tua madre è incapace di intendere e volere sarebbe stato sufficiente compilare un semplice modulo di delega con documento identificativo allegato e tutto sarebbe andato a posto.
    non è corretto questo comportamento? ma il risultato è sicuro.
    equitalia non vi farà lo sconto perchè volete essere seri, corretti ed onesti e la sua cartella continuerà a lievitare, in quanto, prima che il tribunale nomini un tutore passerà tanto di quel tempo.:innocente:
     
  6. franco61

    franco61 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    abbiamo dovuto dirlo per forza perchè per ritirare i soldi tutti gli eredi devono andare in posta.
    Nessuno sa darmi indicazioni su questa procura di cui parla la posta?
     
  7. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ti ha gia' risposto Nemesis. Ci vuole un notaio. Se tua madre fosse almeno in grado di fare di si' con la testa dovrebbe bastare il messo comunale che apporrebbe un 'impossibilitato a firmare' ma attesterebbe la volonta'. Se proprio non riesce nemmeno a fare un cenno di assenso, nemmeno il notaio andrebbe bene, ma forse lui, trattandosi della accettazione di un assegno chiuderebbe un occhio.
     
  8. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    oramai il latte è stato versato. la delega un pò forzata andava presentata in quella fase senza dire niente a nessuno. molte volte il tacere fa comodo a tutti, gli altri eredi pur conoscendo la realtà non avrebbero avanzato proteste, sapendo (come è successo) che tutto sarebbe stato bloccato, anche per loro.
    ci vorrà la nomina di un amministratore di sostegno come ha già affermato Nemesis.
    in bocca ai lupi.......
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina