1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. malgracio

    malgracio Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    due anni fa è venuto a mancare il proprietario di una delle 7 unità che costituiscono il condominio in cui risiedo.
    Non avendo eredi diretti, la proprietà dell'immobile, dovrebbe passare ai parenti più prossimi rintracciabili.
    Un legale incaricato delle ricerche ha identificato 4 cugini che risiedono in un'altra regione e sino ad ora non si sono fatti sentire in alcun modo.
    Risulta che ad oggi nessuno di loro abbia ne accettato, ne rifiutato, l'eredità e che nemmeno si siano premurati di provvedere al pagamento delle spese condominiali che vanno ad accumularsi e a gravare sul resto dei condomini.

    E' possibile che questa situazione di indeterminatezza si protragga per i 10 anni che sono previsti per l'accettazione dell'eredità?
    Essendo in vista delle spese straordinare, è possibile chiedere al Tribunale la nomina di un curatore che provveda alla gestione dell'immobile provvedendo al pagamento della quota delle stesse e degli arretrati non corrisposti?
    La parcella di detto curatore da chi deve essere pagata?
    Quali sono le strade per rientrare in pareggio con le spese ed assicurarsi che siano corrisposte?
    E' possibile chiedere una dichiarazione di 'messa in sicurezza' dell'appartameto? Le utenze enel sono ancora attive. La caldaia viene controllata? L'erogazione del metano è stata sospesa?

    Grazie per la disponibilità.
    Marco
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se il condominio comprende 7 unità deve obbligatoriamente avere un amministratore e sarà lui ad intraprendere le vie migliori per recuperare le quota condominiali, l'avvocato incaricato da chi?:daccordo:
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    bella domanda. ma non vedo vie d'uscita. gli eredi hanno 10 anni e non credano possano esser costretti a sbrigarsi.
     
  4. malgracio

    malgracio Nuovo Iscritto

    Incaricato dall'amministratore a seguito di delibera in assemblea.
    Quello che è riuscito a fare fino ad ora è stato rintracciare gli eredi.

    Adesso siamo ad un puto fermo.

    Da sempre gli eredi hanno ignorato le lettere dell'amministratore (e anche l'ultima scritta dell'avvocato). Come unica possibilità ci viene prospettata quella di chiedere al Tribunale la nomina di un curatore... con la conseguente insorgenza di tutti i dubbi menzionati nel mio primo post.

    Il fatto è che si prospettano spese di manutenzione straordinaria a nessuno fa piacere sobbarcarsi le quote di condomini insolventi.... sempre che poi si riesca a rientrare con il credito una volta che gli eredi hanno deciso sul da farsi.

    E' una situazione fastidiosa.-

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Spero che la situazione si riesca a risolvere quanto prima.
    Però forse giustificati dalla necessità di una conferma delle condizioni di messa in sicurezza dell'appartamento è possibile richiedere l'intervento di qualche autorità? Se gli eredi non si degnassero di assicurarci in merito, è possibile rivolgersi ai vigili del fuoco?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina