1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve... ecco il quesito : siamo quattro fratelli che alla morte di ns madre abbiamo ereditato un immobile che come da testamento olografo è ripartito per un sesto tra tre di noi e per tre sesti ovvero la metà ad un quarto fratello che, già abitava nello stesso immobile. Ora c'e' discordanza su come definire le disposizioni testamentarie. Infatti colui che vive nell'immobile e ha il 50% della proprietà, vorrebbe liquidare gli altri ma non ha le possibilità economiche ma al tempo stesso non acconsente che il cespite venga venduto a terzi. E' già trascorso del tempo ( due anni ) dalla denuncia di successione e oltre a mantenere la situazione in stallo, noi dobbiamo pagare imposte sulla relativa quota di proprietà senza usufruire della stessa e non percepire alcun compenso. Come si risolve la questione ? Divisione Giudiziale ? quali sono i costi e i tempi ? si può ricorrere alla Mediazione civile da poco istituita ? Abbiamo trovato un compratore ma il fratello che abita, non vuole vendere ...... come se ne esce ??? Grazie
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    La mediazione civile e' un ottimo mezzo per cercare di mettersi d'accordo.
    se il fratello non vuole assolutamente vendere ne' pagarvi la vostra quota................c'e' solo la divisione in tribunale.
    ci pensa a fare la richiesta un avvocato preso da chi vuole vendere e comincia la trafila. il tempo per vendere all'asta va da un minimo di due anni fino a quattro- cinque anni.
     
  3. maxbiag

    maxbiag Membro Attivo

    Professionista
    Suggerirei, come peraltro abbiamo fatto nella nostra famiglia, di stimare o far stimare il canone di affitto dell'immobile e convincere con le buone il vostro fratello a pagare a voi tre il 50 % dell'affitto. Potete anche studiare la possibilità che questa rata si trasformi in rata di acquisto negoziando un mutuo un banca tutti e 4 e chiedendo poi a vostro fratello di pagare le imposte dirette ed indirette sull'immobile completemente.
    Tutto quanto sopra poiche con la appena entrata in vigore della riforma della giustizia civile, sarete obbligati a perseguire la possibile conciliazione. Cordialità
     
    A bianca luce piace questo elemento.
  4. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non fate liti lunghe e costose che erodera la masggior parte del valore dell'eredita , anche nla vendita all'asta non vi avra un giusto valore , anche la mediazione ha un costo non indifferente , vi conviene presentare tutti i rischi che corre vostro fratello se si oppone avendo voi ragione , fate come dice maxbiag che è un ottimo consiglio , a litigare ci si rimete tutti chi guadagna sono solo gli avvocati che lavorano sulla pelle degli altri , buona fortuna .
     
    A mino1949 e Thi Nguyet piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina