1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. kirry

    kirry Nuovo Iscritto

    salve,

    un quesito da proporvi; può un genitore (con tre figli) far ereditare la sua casa ad un solo figlio dal momento che gli altri sono stati assenti alle sue esigenze e magari a compenso attribuire una somma quelaq correspottivo delle loro parti sul valore della casa. se nn sbaglio 1/3 posso darlo in eredità l'altro 1/3 spetta, quindi rimarrebbero due quote sulla casa. se tale appartamento vale 200 mila euro con il mio 1/3 e con quello che gli compete al figlio interessato andrebbero 100 mila euro, quindi se io lascio agli altri due la somma di 50 mila ciascuno a compenso della parte della casa specificandolo chiaramente penso che nn si dovrebbe arrivare a nessuna contestazione o sbaglio?? non si vogliono lascare motivi di litigi o eventuali cause..se no quale altra considerazione si può fare..grazie e aspetto vostre risposte
     
  2. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
  3. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    In assenza del coniuge la quota che deve essere divisa tra i figli, quale legittima, è del 66,66% dell' intero patrimonio.
    Potrai disporre a tuo piacimento della quota disponibile del 33,33% :daccordo:
     
  4. kirry

    kirry Nuovo Iscritto

    il problema è che il coniuge ancora in vita vuole che la casa rimanga per continuità ad uno dei tre figli, in quanto non divisibile e per volontà da non vendere..quindi rimanendo ad uno dei figli vorrei che agli altri due per compensazione vorrei destinare una somma quale compenso delle aprti della casa che dovrebbero ricevere in eredità...quindi la casa ad un figlio con la sua quota di 1/3 e l'altro 1/3 che destinerei come quota libera che mi compete, per l'altra metà che ammonta per una valutazione della casa a 100 mila euro destinerei 50 mila euro a testa a figlio (scrivendolo nele mie volontà testamentali) cosi le cose sarebbero pari e penso dovrebbe evitare ogni malumore o eventuali cause per conflitti ed interessi tra i figli..ora chiedo cosi sarebbe legale e incontestabile?? questo è il quesito su cui chiedo una valutazione e risposta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina