1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. gitano

    gitano Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Siamo 4 fratelli ed abbiamo ricevuto in eredità un garage (C2) ed un piccolo appezzamento di terreno agricolo (8 are).
    Da successione risultiamo adesso tutti proprietari per 1/4 di quota cadauno.
    I miei fratelli vogliono che io diventi unico proprietario (a titolo gratuito).
    Qual'è secondo voi l'atto che mi permetterà di spendere meno possibile? (Vendita, Cessione di quote, Donazione, .....).
    Grazie
     
  2. gitano

    gitano Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Proprio nessuno sa darmi qualche indicazione:disappunto:??????
    Era per farmi un'idea della problematica in modo da poter fare una valutazione preventiva prima di confrontarmi con un professionista (notaio).
    Grazie
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se l'alienazione dev'essere a titolo gratuito, necessariamente si tratta di donazione (con tutte le note implicazioni a riguardo). Oppure i tuoi fratelli dovrebbero rinunciare alla loro quota di comproprietà.
    Invece la stipula di una compravendita, ma dissimulante una donazione, sarebbe anch'essa foriera di problemi.
     
  4. gitano

    gitano Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie,
    ma la rinuncia alle quote di comproprietà (ripeto sui beni è già stata fatta successione e regolare voltura) nasconde delle insidie?? (ripeto i miei fratelli sono disposti a tutto pur chiedendomi di farmi carico di eventuali spese occorrenti).
    Saluti
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. L'atto sarà tassato come una donazione indiretta. Parlatene con un notaio, che tra l'altro dovrà intervenire, non perché sia necessariamente richiesta la forma dell'atto pubblico, ma per la sua trascrizione (dell'atto pubblico o della scrittura privata autenticata).
     
    Ultima modifica: 11 Maggio 2018

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi