1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Patrizia De Santis

    Patrizia De Santis Nuovo Iscritto

    Sono sposata in separazione dei beni. Ho una casa di mia proprietà di cui sto finendo di pagare il mutuo. Ho figli di un primo matrimonio. In caso di mio decesso a chi andrà in eredità la casa?

     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    Preliminarmente vorrei osservare che separazioni e comunione dei beni sono regimi patrimoniali della famiglia che hanno effetto solamente tra ‘vivi’, ciò significa che quando una persona muore, l’eventuale separazione o comunione dei beni non ha più alcuna rilevanza.
    Questo per dire che il fatto che due coniugi siano in separazione dei beni e l’immobile era di uno solo – anche prima del matrimonio – non avrà alcuna rilevanza nel momento in cui si aprirà la successione.
    per cui la casa andra' ai tuoi figli e se c'e' a tuo marito.
     
    A Agrifoglio piace questo elemento.
  3. Agrifoglio

    Agrifoglio Nuovo Iscritto

    prova scrittura
     
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    1956 ha detto bene : in caso di dipartita la casa soggiacera' alle leggi sull'ereditarieta'....a meno che tu non voglia che solo UNO abbia la casa : in questo caso la devi "vendere" per una cifra minima che,a suo tempo, verra' condivisa secondo le leggi ereditarie.....
     
  5. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    no,no, no,no....................sarebbe una vendita fittizia......................quindi contestabile in tribunale, a ragione.
    se fosse una cosa passabile, la farebbero in molti...............antipatie e simpatie.
    lederebbe la quota di legittima degli altri eredi.
    non si puo' vendere a 100k un immobile che magari ne vale 500k
    all'erede prediletto....................
    gli altri eredi non sono mica stupidi.
     
  6. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    non sarebbe fittizia se trascorrono 2 anni dalla data di vendita....naturalemnte (come dici bene) in camuffa....
    "occhio non vede...cuore non duole.."
    apprezzo comunque la TUA onesta'
    ...magari glialtri eredi potrebbero richiedere una "rivalutazione" della cifra di venditama...questa e' un'altra storia
     
  7. Patrizia De Santis

    Patrizia De Santis Nuovo Iscritto

    Una parte dei soldi usati per comprare la casa in questione provenivano dalla vendita di un'altra casa intestata ai figli e a sua volta comprata con i proventi derivanti dalla vendita di una casa che apparteneva metà a me e metà al papà (deceduto) dei miei figli. Per questo motivo avreri avuto piacere che la casa attualmente in questione un domani potesse essere solo dei miei figli. Non ci sono "escamotage" per questo?
     
  8. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    NO................ se hai marito.
    l'unica cosa che puoi fare e' testamento olografo e destinare la parte disponibile ai tuoi figli. quindi i tuoi figli erediterebbero la parte piu' grossa dell'immobile ma una quota di legittima deve andare anche al marito a meno che ...............a successione aperta tuo marito non rifiuti ed allora la sua quota si dividerebbe tra i tuoi figli.

    Aggiunto dopo 1 :

    certo parlavo di questo....................in tribunale. e' considerata vendita fittizia, comunque.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  9. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    per ccc1956 : un plauso....per la competenza in materia
     
  10. Patrizia De Santis

    Patrizia De Santis Nuovo Iscritto

    OK, questa della legittima potrebbe essere una buona e onesta soluzione. Ma quale quota della casa rappresenta la "legittima" ? Il testamento olografo va fatto davanti ad un notaio?
     
  11. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    olografo : te lo scrivi tu a mano secondo le tue volonta' ed intendimenti....lo puoi variare quando credi
    notaio : meglio depositarlo portando a conoscenza degli eredi il nome dello stesso
     
  12. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    a me sembra strano che tu sia stata autorizzata a vendere una casa dei tuoi figli per acquistare con i ricavato che sopettava anche a loro una casa intestata solo a te. comunque se così stanno le cose adesso l'unica cosa che puoi fare è destinare ai tuoi figli la quota disponibile. io più che un testamento olografo farei un bel testamento da un notaio. visto che la casa è tua potresti però anche vendere la nuda proprietà, che vale meno in considerazione dell'usufrutto che mantieni sul bene per un prezzo giusto, e poi restituire quei soldi ai tuoi figli. se poi hai documenti che provano la provenienza del denaro utilizzato per l'acquisto sempre con l'aiuto di un bravo notaio puoi sottrarre dal prezzo di vendita quanto già ricevuto.
     
    A Patrizia De Santis piace questo elemento.
  13. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    la quota disponibile e' quella quota che varia a seconda del numero degli eredi.
    piu' eredi ci sono piu' piccola e' la quota disponibile.
    facciamo il tuo esempio.
    Non dici quanti figli hai.
    facciamo che hai due figli o piu' figli ed il marito vivente all'apertura della tua successione con testamento olografo.
    Coniuge 25% (+ diritto di abitazione); figli 50% (in parti uguali) e quota disponibile 25%
    in poche parole ai figli va di diritto il 50% + il 25% dell'immobile ma al marito va il 25% + il diritto di abitarci.
    invece senza testamento olografo e quindi senza quota disponibile al marito andrebbe una quota piu' alta..............praticamente 1/3 dell'immobile + diritto di abitazione.
     
    A Patrizia De Santis e Adriano Giacomelli piace questo messaggio.
  14. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    ccc1956 : ...sei...lapidario !
     
  15. Patrizia De Santis

    Patrizia De Santis Nuovo Iscritto

    Conoscendo mio marito, sono quasi del tutto convinta che, a successione aperta, rifiuterebbe la sua quota però per una maggiore tranquillità nei confronti dei miei figli penso che destinare a loro la "disponibile" si conferma la soluzione migliore. Grazie per tutte le risposte
     
  16. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    ma...sei così messa male ?...vedrai che comunque tuo marito (e non ..compagno) rinuncera' alla sua quota da buon padre di famiglia...per me ti preoccupi per niente...
     
  17. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Un'altra ipotesi di lavoro, potrebbe essere di aspettare la loro maggiore età e vendere la tua "nuda proprietà" ai tuoi figli, ti riservi, se vuoi l'usufrutto, al tuo malaugurato decesso, si ricongiunge ai soli tuoi figli la proprietà intera.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina