1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dieguito

    dieguito Nuovo Iscritto

    Buongiorno, sono figlio di genitori sposati; ho tre fratelli figli di mia madre e di padre diverso. Quali quote nell'eredità della casa dei miei genitori in comunione dei beni? Grazie
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dipende da quale dei tuoi genitori sopravviverà all'altro. Ma visto che per ora mi pare siano entrambi vivi e vegeti, è forse un pò presto per pensare all'eredità. E se prima di lasciare la casa in eredità decidessero di vendersi la casa e trasferirsi, metti caso, in Costarica o in un bel pensionato?
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se muore prima tuo padre (fra cent'anni) erediterai tu e tua madre ciascuno per la propria quota.
    Se invece muore (sempre fra cent'anni) tua madre, la sua quota andrà divisa tra tuo padre e tutti e quattro fratelli, sempre ciascuno per la propria quota.
    saluti
    jerry48
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Le quote hai chiesto.
    In caso di testamento:

    1) ipotesi, quota disponibile 33,33% ( può darla a chiunque); 33,33%+diritto abitazione a tua madre e 33,33% a te

    2) ipotesi, quota disponibile 25%; 25%+diritto abitazione a tuo padre e 50% suddivisa in parti uguali fra voi 4 fratelli

    Senza testamento verrà a mancare la quota disponibile e sarà ereditata sempre considerando le due ipotesi.
    saluti
    jerry48
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dipende da quando è stata acquistata quella casa, se prima o dopo il matrimonio dei tuoi genitori. Se fosse stata acquistata prima del matrimonio e da uno solo di essi, sarebbe di esclusiva proprietà di chi l'ha acquistata. A meno che sia stato stipulato anche un atto con il quale l'originario esclusivo proprietario abbia ceduto una quota al proprio coniuge.
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ha ragione nemesis prima di rispondere bisogna sapere di chi è la casa. se è di tua madre tu corri il solo rischio di ottenere più dei tuoi fratelli in quanto, se muore prima tua madre tu erediterai due volte la prima come figlio suo e la seconda come figlio del coniuge mentre se muore prima tuo padre ottieni la setssa percentuale dei tuoi fratelli.

    se la casa è di tuo padre e muore prima tua madre becchi tutto tu, se muore prima tuo padre erediti comunque di più in quanto erediti prima come figlio di tuo padre e poi come figlio di tua madre.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La mia è stata una risposta alla domanda: quali quote nell'eredità dei miei genitori (implicito di proprietà dei due) in comunione dei beni?

    Comunque solo dieguito, può illuminarci :idea: Forza paris ;)

    saluti
    jerry48
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    i genitori sono sposati "in comunione dei beni" quindi che la casa sia stata comprata prima del matrimonio da uno dei due coniugi è irrilevante ai fini della successione: fa parte dell'asset ereditario di entrambi al 50%. Il coniuge supertite sarà sempre proprietario del suo 50% che non farà parte dei beni da spartire... ..
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Questo forse secondo il diritto vigente in qualche Stato degli Stati Federati di Micronesia? Ma anche se così fosse, non lo è certamente per l'ordinamento vigente in Italia. O magari è stata abrogata la lettera a) del primo comma dell'art. 179 del codice civile e nessuno s'è preoccupato di farcelo sapere?
     
    A arianna26 piace questo elemento.
  10. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I beni acquisiti prima del matrimonio e i beni ereditati anche in costanza di matrimonio non rientrano nella comunione.
     
    A piace questo elemento.
  11. dieguito

    dieguito Nuovo Iscritto

    Ciao grazie a tutti per le risposte e l'interessamento.. la casa è di entrambi e tra l'altro pagano ancora un mutuo anch esso intestato ad entrambi... :)
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    L'avevo intuito, da come avevi prospettato la domanda.
    Quindi adesso ti è tutto più chiaro.
    saluti
    jerry48
     
  13. dieguito

    dieguito Nuovo Iscritto


    si penso di si... quindi, poichè allo stato attuale delle cose non ci sarà nessun testamento,e ovviamente entrambi i genitori continuerebbero a vivere in quella casa quando verrà a mancare il coniuge, in caso venisse a mancare prima mio padre a me andrebbe il 62%, se venisse a mancare prima mia madre il 53%... che strano che a seconda di un esito imprevedibile la legge preveda che sia il caso a decidere... grazie mille!
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Nel caso morisse prima tuo padre, alla successiva morte di tua madre tu avresti una quota di proprietà del 43,75% di quella casa. Nel caso morisse prima tua madre, alla successiva morte di tuo padre tu avresti una quota di proprietà del 75% di quella casa.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina