1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giospi78

    giospi78 Nuovo Iscritto

    Salve a tutti.
    Qualche settimana fa è mancata mia madre e ci ha lasciato in eredità a noi due sorelle due case. Una più piccola che è affittata con regolare contratto e la sua casa dove viveva con nostro papà che è mancato ormai parecchi anni fa.
    Pensavo che non avrei avuto problemi con mia sorella e invece sto capendo che tutto andrà per le lunghe.
    Io ho deciso che vorrei mettere in vendita la casa grande, mentre mia sorella ha pensato di affittarla per un breve periodo (6 mesi) a suoi conoscenti anche senza contratto.
    A parte il fatto che affittare senza contratto è illegale e per di più chi sarebbe l'intestatario del contratto (mia sorella o io, ma la casa è ancora a tutti gli effetti di nostra madre) mi chiedevo a cosa vado incontro. Nel senso che metto degli inquilini all'interno che non so poi come allontanare nel caso di vendita e soprattutto se ci sono dei tempi obbligatori per il passaggio di proprietà entro i quali poi potrei rischiare di perdere l'immobile.

    grazie mille e a tutti
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Chi affitta senza contratto in nero, oggi rischia moltissimo, opponiti fermamente con Raccomandata A.R. e minaccia di denuncia. Infatti un conduttore che denunciasse la richiesta in nero ha diritto di avere un contratto regolare e lungo a condizioni economicissime, provvedimento teso a smascherare questi eventi fraudolenti di canoni non ufficiali.
    Porta le pratiche ad un professionista, di fiducia di entrambe, per aprire la successione, che deve essere ultimata entro 6 mesi dal decesso.
    Puoi, in questa fase, stilare tutti i contratti che volete di locazione, in quanto eredi.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ha ragione Giacomelli. se hai un amico avvocato, dopo averla avvisata, letterina con cui l'avvisi della denuncia poi divisione immediata, vendita e ognuno per la sua.
     
  4. Eccher Domenico

    Eccher Domenico Nuovo Iscritto

    Dovete presentare, debitamente compilato, il mod.4 all'Agenzia delle Entrate entro 12 mesi dalla morte di vs. madre. Vi consiglio di rivolgervi ad un tecnico professionista locale di comune fiducia (geometra, perito, ingegnere, architetto..), per farvi assistere, oltre che nella compilazione del citato medello, nella valutazione e divisione dei beni, per la salvaguardia delle rispettive quote di diritto. Sonsiglio fortemente di affittare in nero!
     
  5. giospi78

    giospi78 Nuovo Iscritto

    Grazie per avermi risposto e scusate se non mi sono presentata almeno un pochino, ma sono giorni un po' difficili.
    In settimana andrò a cercare un buon professionista a cui affidarmi.
    Ho solo un dubbio dopo aver letto le risposte.
    Ho letto di fare le pratiche entro 6 mesi ma anche entro 12. Quale delle due devo prendere in considerazione?
     
  6. Eccher Domenico

    Eccher Domenico Nuovo Iscritto

    Ti allego quanto segue (tratto da Diritto civile - codice - avvocati - sentenze, massime, leggi, giurisprudenza, monografie)
    L'art. 31 del D. Lgs. 346/1990 disciplina il termine entro cui deve essere presentata la dichiarazione di successione.
    Nella sentenza sotto riportata, la Cassazione affronta il caso in cui il testamento venga pubblicato successivamente alla notifica, da parte dell'Agenzia delle Entrate, dell'avviso di rettifica e liquidazione dell'imposta di successione, e in ogni caso a distanza di quasi un anno dalla morte del de cuius.

    ll principio sancito dalla Suprema Corte è chiaro: "In base alla corretta applicazione della disciplina regolatrice della materia, il termine (unico semestrale) per la presentazione della dichiarazione sostitutiva o integrativa trovava come dies a quo non la data di apertura della successione, bensì la diversa data della conoscenza dell'evento che aveva comportato il mutamento della devoluzione dell'eredità, e cioè quella della pubblicazione del testamento, che si configurava, dunque, come evento sopravvenuto".

    Da notare che l'art. 31, che viene riprodotto dopo la sentenza, è stato modificato dal comma 78 dell'art. 1, L. 27 dicembre 2006, n. 296.che ha portato a 12 mesi l'originario termine di 6 mesi. Pertanto, i riferimenti contenuti nella sentenza al predetto termine di 6 mesi devono ora intendersi riferiti al termine di 12 mesi.
     
  7. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    concordando con gl'altri post aggiungo:

    se è proprio proprio necessario affittare l'immobile (presumo per amicia e per emergenza) si potrebbe sottoscrivere un contratto di comodato d'uso gratuito (specificando bene la data entro cui va liberato) e farsi riconoscere anticipatamente quello che potrebbe essere "un regalo" (affitto);
     
  8. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non mi sembra che su questo forum ci sia necessità di dare consigli su come evadere le tasse...
    Se si affitta, si fa un contratto, lo si registra e si pagano le tasse.
     
    A rita dedè e romrub piace questo messaggio.
  9. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    non voleva essere un consiglio su come evadere ma solo una via breve per non avere troppi problemi con la sorella e allo stesso modo non vincolare l'immobile con contratti posticci.

    P.S. il comodato d'uso gratuito non è illegale.
     
  10. MOLLO GIOVANNI

    MOLLO GIOVANNI Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Opponiti fermamente alla stipula di un contratto di locazione "a nero" da parte di tua sorella ,anche se si tratta di amici.Con la nuova legge sulla cedolare le penalità sono salate,inoltre il contratto "amichevole" può essere trasformato ,dall'inquilino unilateralmente,in un contratto legale registrato all'ufficio delle entrate ed il canone sara' pari A TRE VOLTE LA RENDITA CATASTALE dell'immobile! es,R.C.400,il canone annuo sarà:400+5% di rivalutazione=420 x 3 volte = 1260 ,pari a 105 euro mese e ciò PER 8 ANNI!Altro che vendere l'immobile!
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  11. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Rileggi bene quello che hai scritto (per comodità te l'ho evidenziato in neretto): non mi sembra proprio che si tratti di un comodato gratuito, ma di una locazione camuffata da comodato con pagamento in nero dell'affitto. Se per te questo è legale... allora io sono Mandrake!!!
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina