1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Apro un argomento trito e ritrito, augurandomi che qualcuno mi dia una dritta su come comportarmi.
    Qualche anno fa ho ereditato, insieme ad altri cugini, una proprietà da una zia nubile ahimè defunta.
    La proprietà, essendo noi eredi in numero di 8, e constando di un immobile di 100 m2, è indivisibile. La vendita al prezzo di mercato è praticamente impossibile, stante la crisi in atto, e i miei cugini non prestano particolare attenzione a soluzioni di compromesso. Come posso fare per poter vendere la proprietà, atteso che nessuno di loro quotisti vuole acquistarla ???
    Grazie
    troppovecchio
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Devi chiedere la divisione giudiziale e dopo il tentativo della mediazione obbligatoria il giudice con la consulenza di un CTU deciderà la divisione, laddove possibile. In alternativa si procederà alla vendita all'incanto ed il ricavato verrà diviso per le quote degli aventi diritto.
     
  3. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Gianco, apprezzo molto l'indicazione. Saluti
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    quello che Gianco non dice e che va saputo: la vendita all'incanto avrà un valore ridottissimo, molto al di sotto di quanto potreste vendere oggi.
    Scrivi "valore di mercato" ma penso che si possa scrivere: "quello che ci aspetteremmo di avere", in quanto il valore di mercato sarebbe quello espresso da una compravendita fatta oggi. Conviene minacciare i parenti e sperare che si arrivi ad un accordo, altimenti sarà come dare fuoco alla casa
     
  5. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Griz, questo lo avevo immaginato. Però se tieni conto che paghiamo IMU come seconda casa , bollette luce ed acqua, rifiuti etc etc senza ricavarci nulla da anni, e non credo che a breve il mercato delle abitazioni possa decollare, in mancanza di consensi da parte degli altri eredi, non vedo cosa potrei fare. Avevo proposto quote più accettabili per la vendita, oltre a consigliare di affittare l'immobile, ma mi hanno risposto sempre e solo picche.....
    Saluti
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se ne accorgeranno quando dovranno eseguire le necessarie manutenzioni che, a causa dello stato di abbandono, con l'acqua stagnante nelle tubazioni, l'impianto elettrico inutilizzato e quindi soggetto ad ossidazione, oltre agli intonaci ed agli infissi privi di aerazione, saranno soggetti ad un degrado accelerato. Nel momento in cui dovranno sborsare una certa cifra scenderanno a più miti consigli, a meno che non siano tutti benestanti.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  7. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Anche questo gli è stato fatto rilevare, ma fanno orecchie da mercante. Avevo anche pensato che fossero interessati a rilevare la proprietà a prezzo ridotto, e sarei stato anche favorevole. Il problema, come si capisce, è che, con 8 quote, risulta difficile, se non impossibile, mettere d'accordo tutti. Ho chiesto anche una o più proposte alternative alle mie e ad oggi nisba........
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non ti resta che smuoverli rivolgenti al giudice.
     
  9. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Già. A me dispiace, ma non vedo strade alternative. Anche perchè, col passare del tempo il valore dell'immobile, praticamente abbandonato, calerà sempre più
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    va beh... esiste sempre la possibilità di accordarsi anche durante il procedimento e chiudere la faccenda senza andare alla vendita all'incanto. Auguri!
     
  11. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Griz, speriamo vada così
     
  12. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Informati riguardo, la rinuncia abdicativa al diritto di proprietà, sulla tua quota spettante, si deve andare dal notaio, per farla, ma, ti liberi di un qualcosa che sta producendo solo costi e niente guadagni, e poi i rimanenti comunisti se la sbroglieranno tra loro...............Non avrai niente guadagni, facendo questa rinuncia, ma eviterei, quello che @Gianco , ha descritto,al post numero 6.......!
     
  13. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma,l appartamento,in questione,si trova ad Ischia?
    Ischia, è bella cavolo,anche li non si vende più bene?
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Spendere per regale la sua quota mi sembra sconveniente. Il problema lo può risolvere solo trattando con il suo legale e concordando i suoi onorari a pratica conclusa.
     
  15. troppovecchio

    troppovecchio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Infatti. Buttar via soldi per nulla non avrebbe senso
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina