1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Charly

    Charly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti.
    Mio papà è mancato senza lasciare il testamento lasciandoci 2 appartamenti e un magazzino (tutto intestato a lui). Ho un fratello e mamma e per legge ciascuno si è dovuto intestare il 33,33%.
    Io vorrei rinunciare a tutto, visto che in una casa vive mia madre e nell'altra vive mio fratello con la sua famiglia mentre io ho una casa già a me intestata in cui vivo (mi eviterei tra l'altro di pagare IMU 1/3 come seconda casa di una e 1/3 di seconda casa dell'altra). Il notaio ci ha detto che io non posso rinunciare...se rinunciassi alla mia parte mia mamma e mio fratello dovrebbero darmi una contropartita in denaro. Ora vi chiedo: ma non c'è una scappatoia? Non posso fare una donazione della mia percentuale? (sempre secondo il notaio non si può).
    Vi ringrazio per l'attenzione e per i consigli.
    Carlo
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Il notaio ha ragione, nel caso di rinuncia da parte tua per diritto di rappresentazione rientrano i tuoi figli, come anche per la donazione possono impugnarla per riconoscimento della legittima, prova a chiedergli cosa ne pensa se stipuli un rogito di vendita delle tue quote.

    Ciao salves
     
    A Charly piace questo elemento.
  3. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Concordo con Salves.

    Puntualizzo che la rinuncia va fatta entro i tre mesi dalla morte di tuo papà. Se hai dei figli, la legge attribuisce a loro la tua quota di eredità.

    Una donazione a tuo fratello ed a tua mamma è sconsigliabile, sempre per quello che ha detto Salves, ovvero andresti a ledere la quota di legittima.

    L'unica soluzione è lo scioglimento della comunione ereditaria con la cessione di quote fra eredi.
     
    A Charly piace questo elemento.
  4. erwan

    erwan Membro Attivo

    il notaio non può aver detto una cosa simile!
    non è che tu sei in possesso dei beni ereditari e quindi hai perso il diritto a rinunciare?
    tra l'altro ricevere una contropartita in denaro comporterebbe acettazione tacita....
    (tra l'altro non hai detto se hai dei figli...)

    quanto alla donazione della tua quota si può certamente fare: forse però il notaio l'ha sconsigliata spiegando che con la compravendita si evitano una serie di problemi...
     
    A Charly piace questo elemento.
  5. erwan

    erwan Membro Attivo

    non necessariamente: dipende dal possesso
     
    A Charly piace questo elemento.
  6. Charly

    Charly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le valide risposte. Mi avete sicuramente schiarito le idee. Effettivamente non ho detto due cose importanti: che mi papà è mancato a maggio 2011...quindi i tre mesi ovviamente sono stati superati (anche se Erwan dice un'altra cosa interessante a riguardo); poi ho una figlia (che però ha quasi cinque anni).
    Poi sempre riguardo a Erwan quando dice "il notaio non può aver detto una cosa simile" può darsi sicuramente che o abbia interpretato male qualche frase (non sono una persona ferrata in questi argomenti e ogni tanto mi perdo nei miei mendri mentali:D).
    Un'altra puntulizzazione che mi fa estrpolare sempre Erwan: si, io sono già in possesso di 1/3 della casa di mio fratello, di 1/3 casa di mia mamma e 1/3 magazzino. A novembre 2011 avevamo fatto la pratica di successione c/o il notaio. Poi quest'anno volevamo provare a dividere gli "stracci" meglio e ci siamo recati nuovamente dal notaio, perchè è giusto che ognuno di noi abbia intestato la casa in cui vive (oltre che per una correttezza tra di noi, anche per una questione di tasse, o agevolazioni nel caso uno abbia bisogno di ISEE o altro). Ovviamente il Notaio ci ha studiato varie soluzioni, ma mi ha bocciato quello che ho chiesto a voi...che pure voi mi avete bocciato, quindi il discorso fila:ok:
    Grazie ancora a tutto per avermi dedicato il vostro tempo, siete stati molto gentili.
    Charly
     
  7. Giancarlo Tesei

    Giancarlo Tesei Nuovo Iscritto

    Come ti hanno già anticipato gli altri la soluzione più logica e forse anche più semplice lineare è "..lo scioglimento della comunione ereditaria con la cessione di quote fra eredi...".
    Se ti è possibile non praticare la strada delle donazioni, ricordati che hai una figlia e che soprattutto lei ha dei diritti che tu non puoi alienare.
    Giancarlo
     
  8. Charly

    Charly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si, penso proprio che tu abbia ragione.
    Grazie mille a tutti per il prezioso aiuto.
    Charly
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina