1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dedi

    dedi Nuovo Iscritto

    L'anno scorso è venuto a mancare mio padre.Era separato ma conviveva con un'altra donna,la quale ora ha l'usufrutto della casa.Nel testamento,mio padre,lascia eredi universali me e le mie 2 sorelle con legatari i 3 figli della sua compagna(premettendo che i figli non sono di mio padre).Oggi 1 di loro chiede di voler comprare le nostre quote offrendoci in tot. 12.000,00€ :risata: ;il valore della casa è stato stimato per 140.000,00€.Mi sembra un'offesa e pensiamo di lasciare le cose come stanno.Secondo voi cosa è giusto fare? :domanda: Mia madre ci consiglia di lasciare invariate le volontà del padre fino a che non finirà l'usufrutto(la compagna ha circa 55 anni).Aiutatemi a risolvere questo dilemma. Grazie anticipatamente :)
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I figli della compagna sono legatari di cosa? Di parte della casa?
    Quanto a lasciare invariate le cose fino all'estinzione dell'usufrutto bisognerebbe prima verificare che
    il testamento sia stato stilato correttamente, rispettando le quote di legittima.
    Nel vostro caso usufrutto + legati potrebbero anche essere superiori alla quota disponibile e vostra
    madre, se non divorziata, credo abbia diritto anche lei a una quota legittima.
     
  3. dedi

    dedi Nuovo Iscritto

    grazie per aver risposto si sono legatari della casa in parte uguale a noi praticamente al 50 e la mamma non è divorziata
     
  4. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se non ci sono altri beni allora la quota di legittima non è stata rispettata.
    In internet troverai molto materiale sulla questione dell'eredità, delle quote legittime ecc.
    Se vuoi comincia a leggere questo articolo:
    Come si può dividere: eredi legittimi e quota disponibile | Economia
    Credo sia meglio attivarsi in fretta.
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    scusa cosa significa legatari della casa? cosa c'è scritto in questo testamento? in ogni caso tuo padre poteva disporre solo di 1/3 del suo patrimonio, il resto andava diviso per 1/3 al coniuge (tua madre non essesìndo divorziata è ancora tale) 1/3 ai figli. dunque sembra che abbia leso più di un diritto considerando che la govane età della convivente rende molto alto il valore del suo usufrutto.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se la compagna di tuo padre non era sposata, quale diritto ha di usufrutto, e i 3 figli della compagna, non possono pretendere nulla non sono legatari a niente, vai da un notaio e fatti chiarire queste cose e se ci sono degli scritti portali con te dal notaio
     
  7. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    io ti consiglio di rivolgerti ad un professionista che ti stimi in modo corretto il valore dell'immobile al momento in cui si è aperta la successione, in particolare è importante il calcolo dell'usufrutto per vedere se c'è lesione della quota legittima che spetta al couige supersite (visto non c'è divorzio) e ai figli in quanto legittimari
    qunado hai il valore dell'immobile e dell'usufrutto devi vedere se l'importo della parte disponibile 1/3 lede di 1/4 ciò che vi spetta se così fosse puoi impugnare con successo il testamento
     
  8. luri

    luri Nuovo Iscritto

    Anche tua madre (se separata e non divorziata) ha diritto ad una quota dell'eredità. Inoltre, tuo padre poteva disporre solo di 1/3.
     
  9. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Essendoci più figli la quota disponibile dovrebbe essere 1/4 e non 1/3.
     
  10. luri

    luri Nuovo Iscritto

    Vero....scusate per l'errore! Ho risposto troppo di getto!
     
  11. Davide27

    Davide27 Nuovo Iscritto

    Vai al volo da un avvocato e, se non c'è stata donazione (peraltro in violazione della legittima) la casa tocca solo a tua madre e a voi figli. Inoltre la convivente non ha titolo di abitazione e deve andarsene e alla svelta
     
  12. CarloLai

    CarloLai Nuovo Iscritto

    Credo che l'usufruto vada rispettato.Ma che i legatari diventino i padroni del vapore nooooooo!!!!!!!!!!!Mai....
    Puoi fare una contro proposta conveniente alla tua famiglia.Possibilmente + oscena del legatario in questione.
    Come già consigliato; il notaio e l'esperto che fà al caso tuo,vai subbito ,ma nn disperare......:ok:
     
  13. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    non credo perchè data la giovane età dell'usufruttuaria eventuale porta ad un valore molto alto che potrebbe ledere i diritti dei legittimari ex moglie e figli
    poi bisogna vedere questo bene da dove arriva ... acquistato in corso di matrimonio, comunione o separazione dei beni quindi bene personale o della famiglia ... la cosa non è così semplice
    ti consiglio di ragionare dopo il calcolo del valore dell'immobile, dell'usufrutto (se corrisponde alla quota disponibile, nel caso ne avesse diritto) e delle quote del legittimari, così potete avere le idee più chiare di chi può avere che cosa
     
  14. CarloLai

    CarloLai Nuovo Iscritto

    Giusta osservazione;La mia considerazione e dovuta dal fatto che nn ci sono riscontri precisi .come ipotizzi anche te.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina