1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag:
  1. ANTOPE

    ANTOPE Membro Attivo

    Salve a tutto il forum,
    vorrei che mi si chiarisse un dubbio nel campo della successione ereditaria.
    Anna e Paolo si sono sposati in regime di comunione dei beni.
    Paolo ha acquistato una casa prima del matrimonio ed è solo a lui intestata.
    Paolo ha due fratelli e due nipoti e la mamma ancora in vita.
    Anna e Paolo non hanno figli.
    In caso di morte di Paolo come viene ripartita l'eredità di Paolo ( beni mobili e immobili) ?
    Durante il matrimonio può Paolo disporre liberamente della casa e decidere di venderla o donarla a suo piacimento?
    Può Paolo fare testamento e disporre che il bene alla sua morte sia destinato a chicchessia che non sia la sua consorte?
    Le varie risposte sarebbero differenti in caso di matrimonio in regime di separazione dei beni?
    Ringrazio sin d'ora chiunque vorrà fornirmi dei chiarimenti e un cordiale saluto a tutti i membri di questo utilissimo forum.
    Antonio
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Pertanto quella casa non costituisce oggetto della comunione ed è un bene personale di Paolo.
    In assenza di testamento, il suo patrimonio (tutti i beni mobili e immobili) andrà:
    - ad Anna i 2/3, oltre al diritto di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano;
    - alla mamma, 1/4;
    - ai due fratelli, 1/12 (e quindi, 1/24 ciascuno).
    I nipoti non riceverebbero nulla. Subentrerebbero però (per rappresentazione dei propri genitori), nel caso che questi non possano (perché premorti o indegni a succedere) o non vogliano accettare l'eredità (vi rinunciassero).
    Sì, ma nel caso di donazione dovrebbe sempre rispettare le quote riservate ai legittimari (Anna e la mamma)
    Sì, ma può disporre liberamente solo di 1/4 del suo patrimonio. Pertanto, se il testamento ledesse le quote di riserva dei legittimari (nella fattispecie, sua moglie e sua mamma), che sono:
    - ad Anna 1/2;
    - alla mamma, 1/4,
    queste potrebbero agire in riduzione per ottenere le quote che la legge riserva loro.
    No. Quello che cade in successione è sempre il patrimonio di Paolo. Naturalmente, questo patrimonio comprende i suoi beni personali (come la casa che ha acquistato prima del matrimonio) e la quota degli altri beni (mobili e immobili) che invece ricadono nella comunione con Anna.
     
    Ultima modifica: 29 Gennaio 2016
    A moralista piace questo elemento.
  3. Ollj

    Ollj Ospite

    Sì..... ma con un ma grande come una casa.
    Alla morte di Paolo, i legittimari (coniuge superstite ed ascendenti) ove la loro quota fosse stata lesa, ben potranno agire per rivendicare quanto di spettanza e ciò rivalendosi anche sul donatario.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti è quello che mi accingevo a precisare nel mio precedente intervento (modificandolo), se non fossi stato interrotto da una telefonata.
     
    Ultima modifica: 29 Gennaio 2016
  5. Ollj

    Ollj Ospite

    Bella questa!
    Almeno non difetta di fantasia.
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa

    Caspita...cornetta "rovente"...oltre 40 minuti!!!

    Post
    Nemesis, Ieri alle 17:30 Segnala Segnalibro
    Mi Piace + Cita Replica Cont.Priv. Condividi
    #2
    Ultima modifica: Ieri alle 18:12

    Nem...occhio alle donne...gioie e dolori...riguardati:sorrisone:
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, molto meno. Poi s'era aggiunta la difficoltà a completare la modifica (prima per aprire la finestra di modifica, e dopo a salvarla). Ogni tanto succede, come la comparsa di doppi "post". Oggi sembra che invece "fili" tutto liscio.
    E l'interlocutore non era nemmeno femmina. :)
     
    Ultima modifica: 30 Gennaio 2016
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Cosa avrebbe cambiato se era femmina, a questo punto con la riforma della famiglia (quale famiglia però) che in questi giorni stanno manifestando a Roma, poco importa
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina