• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

AmbrogioP

Nuovo Iscritto
Conduttore
Salve. Una zia di mia mamma è morta e dopo un po' sono arrivate delle sanzioni piuttosto elevate a suo nome. Premetto mia mamma è la nipote in quanto la propria madre e il marito della signora defunta erano fratelli. Quindi nipote dello zio= affine della zia defunta (credo terzo grado). La zia defunta non ha lasciato testamento né eredi. Mia mamma è tenuta al pagamento in quanto erede? Leggevo gli affini sono esclusi dalla successione legittima, senza testamento. Grazie
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
che non sia erede è da vedersi, di certo non è erede diretta.
la zia non avendo eredi .......quindi il creditore ci prova e va a ritroso e scorge come "erede" quello più "prossimo".
ma non essendoci testamento, non essendoci successione e/o accettazione dell'eredità .......il creditore fa solo un buco nell'acqua !!
 

AmbrogioP

Nuovo Iscritto
Conduttore
che non sia erede è da vedersi, di certo non è erede diretta.
la zia non avendo eredi .......quindi il creditore ci prova e va a ritroso e scorge come "erede" quello più "prossimo".
ma non essendoci testamento, non essendoci successione e/o accettazione dell'eredità .......il creditore fa solo un buco nell'acqua !!
creditore...lo Stato...o perlomeno l'ente che deve riscuotere L'IMU...senza testamento e parente affine; a casa, senza voler defraudare nessuno, vorrebbero solo dormire sereni perché la cifra è veramente alta. Grazie
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
che non sia erede è da vedersi, di certo non è erede diretta.
Non è erede , di nessun tipo.
Nella successione legittima l'eredità si devolve al coniuge, ai discendenti legittimi e naturali, agli ascendenti legittimi, ai collaterali, agli altri parenti (non oltre il sesto grado) e allo Stato.
Se non esiste nessuna persona di quelle sopra indicate, l'eredità si devolve interamente allo Stato.
Art. 565 cc
 

AmbrogioP

Nuovo Iscritto
Conduttore
Non è erede , di nessun tipo.
Nella successione legittima l'eredità si devolve al coniuge, ai discendenti legittimi e naturali, agli ascendenti legittimi, ai collaterali, agli altri parenti (non oltre il sesto grado) e allo Stato.
Se non esiste nessuna persona di quelle sopra indicate, l'eredità si devolve interamente allo Stato.
Art. 565 cc
Quindi l'essere affini non rientra negli altri parenti (non oltre il sesto grado)? Grazie ancora
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Una ultima domanda: se la postante fosse subentrata nel possesso di qualche bene della zia acquisita, si configurerebbe come accettazione tacita?
O l'eventuale possesso potrebbe solo preludere dopo 20 anni ad una usucapione?
(Tralascio le successive ipotesi, perchè presumo che dopo 20 anni vadano in prescrizione anche gli eventuali debiti)
 

AmbrogioP

Nuovo Iscritto
Conduttore
Una ultima domanda: se la postante fosse subentrata nel possesso di qualche bene della zia acquisita, si configurerebbe come accettazione tacita?
O l'eventuale possesso potrebbe solo preludere dopo 20 anni ad una usucapione?
(Tralascio le successive ipotesi, perchè presumo che dopo 20 anni vadano in prescrizione anche gli eventuali debiti)
La zia, al momento della dipartita, non era titolare di beni mob/imm, ma ci sono dei terreni (di proprietà di mia mamma) ove lei risulta usufruttuaria e tenuta al pagamento dell'IMU. Non abbiamo mai avuto problemi, ma è arrivata cartella molto ma molto pesante e ci hanno preannunciato cartella uguale per un altro anno. Credo quanto prima di dover far estinguere anche l'usufrutto al catasto. Grazie del commento
 

griz

Membro Storico
Professionista
La zia, al momento della dipartita, non era titolare di beni mob/imm, ma ci sono dei terreni (di proprietà di mia mamma) ove lei risulta usufruttuaria e tenuta al pagamento dell'IMU.
l'usufrutto è un titolo sui beni immobili, il caso è particolare però potrebbe essere che tua madre, essendo oggi piena proprietaria, venga considerata erede. Non sono sicuro dell'interpretazione
 

AmbrogioP

Nuovo Iscritto
Conduttore
l'usufrutto è un titolo sui beni immobili, il caso è particolare però potrebbe essere che tua madre, essendo oggi piena proprietaria, venga considerata erede. Non sono sicuro dell'interpretazione
Ma questi pagamenti si riferiscono a quando era ancora in vita la zia, quindi non a carico di mia mamma. Adesso dovrò provvedere a cancellare l'usufrutto a seguito del decesso
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
La situazione è piuttosto particolare: l'IMU spettava all'usufruttuaria.
Oggi spetta alla piena proprietaria. (dalla data del decesso della zia)

Ma avendo per forza di cose acquisito e mantenuto il possesso dei terreni dopo la dipartita della zia, se foste stati dei chiamati all'eredità si sarebbe configurata come accettazione tacita. Ma voi non eravate eredi legittimi. Dovreste quindi stare tranquilli.

Facci sapere come si risolve la cosa.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
l'usufrutto è un titolo sui beni immobili, il caso è particolare però potrebbe essere che tua madre, essendo oggi piena proprietaria, venga considerata erede. Non sono sicuro dell'interpretazione
in effetti il caso è particolare, non vi è dubbio che le imposte spettavano a chi aveva l'usufrutto .......e fin qui non ci piove.
Ma dato che la signora è attualmente proprietaria (per intero) credo che possa essere ritenuta "responsabile in solido" essendo venuta a mancare l'usufruttuaria.

L'interessata dovrebbe indicare le condizioni che hanno portato allo status di usufruttuaria una e di "proprietaria" l'altra.
Perché la madre esterna all'asse ereditario della zia morta era proprietaria, mentre la zia era usufruttuaria ?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma dato che la signora è attualmente proprietaria (per intero) credo che possa essere ritenuta "responsabile in solido" essendo venuta a mancare l'usufruttuaria.
Credo (... spero) che non sia così: in fondo la nuda proprietaria , anche se "affine", è giuridicamente una estranea per la zia usufruttuaria.
Le ragioni per cui le è stata ceduta la nuda proprietà possono essere le più svariate, ma credo (...spero) siano ininfluenti.
 

AmbrogioP

Nuovo Iscritto
Conduttore
Innanzitutto un grazie a tutti. Siete stati veramente gentili nel rispondermi immediatamente e con una competenza tangibile. La zia che non c'è più era una cara parente e io la chiamavo nonna perché in un certo senso ha cresciuto prima mia mamma e poi me. Come diceva lei stessa, era la mamma del cuore e non della pancia. Attualmente paghiamo noi della famiglie le spese IMU e le altre (come è giusto che sia) ma per i 2 anni precedenti alla sua morte, per delle questioni tecniche del comune, l'IMU balzò, come ci hanno spiegato, alle stelle….ma veramente alle stelle. Vi terrò informati sulla vicenda. Ancora grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto