1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. carlo1980

    carlo1980 Nuovo Iscritto

    buon giorno ,
    cerco di spiegare più chiaramente possibile il mio grave problema , vi chiedo propio aiuto.

    nel 1970 i miei nonni fecero una casa durante la costruizione mio nonno mori e mia nonna rimase da sola obbligando mio padre ad rimanere a vivere con lui in questa casa dove logicamente a creato il suo nucleo famigliare ora io figlio vorrei ristrutturare la casa e farla bifamigliare , il problema e che non e' mai stato fatto un atto notarile e mia zia rivendica la sua parte . consideriamo che mia nonna e ancora viva ma inferma da 6 anni e curata da mia mamma e mio mio padre ai tempi pago il mutuo aperto per la costruzione della casa.
    ora mio padre con un calcolo fatto dal geometra e dall'avvocato vuole saldare la parte per poter fare un atto e diventare propetario . gli avvocati mi hanno detto che non possiamo fare un atto perchè mia nonna anche se non in grado di intendere e volere è ancora viva.e anche se raggiungiamo un accordo con mia zia il patto potrebbe essere considerato nullo dopo la morte di mia nonna.

    io ho bisogno che questo atto sia fatto per poi ricevere una donazione di metà casa da mio padre e poter fare un mutuo per ristrutturare la casa .
    Spero di essere stato chiaro anche se il problema è complesso vi prego qualcuno mi trovi una soluzione .
    Sono disperato vi prego se volete altre idicazioni ve le daro.

    grazie. a tutti
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Se la nonna non è interdetta può ancora disporre del suo e lo potrebbe donare nelle proporzioni concordate fra tuo padre e la zia (se la nonna non ha altri figli). :daccordo:
     
    A laura claudia piace questo elemento.
  3. laura claudia

    laura claudia Nuovo Iscritto

    nella stessa situazione mi sono trovata anche io con mia mamma.suppongo che avete degli carte di dove risulta che il tuo papa ha investito in quella casa.la zia di sicuro potrebbe avere una piccola parte solo dopo la morte della nonna.cmq ti consiglio di non cominciare ancora niente prima di non parlare con un avvocato.io e mia defunta mamma cosi abbiamo fatto,ma purtroppo abbiamo dovuto cedere una piccola parte in favore di miei zii.tanti saluti:???::daccordo:
     
  4. carlo1980

    carlo1980 Nuovo Iscritto

    grazie mille sei stata gentilissima .
     
    A laura claudia piace questo elemento.
  5. laura claudia

    laura claudia Nuovo Iscritto

    spero che ti sono stata utile:ok:
     
  6. carlo1980

    carlo1980 Nuovo Iscritto

    eredita' pagare il giusto

    Scusate un altra domanda inerente alla discussione che inviato l'altro giorno ,
    non ho specificato che ai tempi i miei nonni acquistarono il terreno mentre per la costruzione della casa fecero un mutuo che pago interamente mio papà e di documenti lo certificano .

    A questo punto mio papa' non dovrebbe dare una parte solo relativa al terreno e non alla abitazione anche se la casa e' intestata a a i miei nonni

    grazie e ciao a tutti.
     
  7. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    La tua domanda appare alquanto complicata... ma vedo di riassumere per capire bene il problema.

    Dici che i nonni hanno acquistato il terrno e poi costruito la casa.
    Quindi si presume che fossero proprietari per 1/2 ciascuno oppure comproprietari in regime di comunione dei beni (tanto non cambia nulla).

    Morto il nonno, c'è da capire se la successione è stata fatta e quanti sono gli eredi...
    Supponiamo che gli eredi siano tre: la nonna, il papà e la zia...
    Per legge alla nonna aspettano 1/3 e ai figli 2/3 divisi fra loro...
    Se sono in tre quindi fa 1/3 a testa...
    Però la nonna aveva già una metà, quindi: alla nonna sono 4/6, al papà 1/6 e alla zia 1/6.
    Se cosi non fosse, dammi ulteriori dettagli.

    Secondo aspetto.
    Il papà ha pagato il mutuo e lo può dimostrare, ma ciò non significa che sia proprietario della casa...
    potrà solo rivendicare agli altri eredi di pagare la loro quota relativa al debito contratto...

    Ci sono parecchie cose da rivedere, quindi chiedi al geometra che faccia tutte le visure ipotecarie e catastali necessarie, nonchè l'accesso al comune per vedere la pratica edilizia di costruzione del fabbricato...
    C'è poi da verificare se la successione del nonno è stata fatta.
    Allo stato attuale mi pare di vedere che tuo padre è proprietario solo per 1/6.
    Tuo padre potrebbe comperare la quota della zia pari a 1/6 e farsi scontare dal prezzo la sua quota relativa al mutuo che avrebbe pagato per la costruzione della casa.
    Ma questo è unproblema prettamente legale e quindi la risposta te la deve dare il tuo avvocato.

    Sani
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina