1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mimmi55

    mimmi55 Membro Junior

    Buongiorno a tutti.
    Ho un problema che spero qualcuno possa aiutarmi a risolvere, e che cercherò di spiegare in sintesi.
    Mia madre ha lasciato in eredità a me e ai miei due figli una casa in cui ora vive mia figlia con il marito e una figlia, che ora avrebbero necessità di venderla per comprarne una più grande (con conseguente rinuncia all'eredità da parte mia e dell'altro mio figlio), da intestare a entrambi i coniugi.
    Il problema è che mio genero ha altri due figli da un precedente matrimonio, i quali un domani, alla morte di mio genero, parteciperebbero ovviamente alla successione della sua parte di immobile.
    Trattandosi dell'unica eredità di mia madre, io vorrei che i frutti di essa rimanessero diciamo così "in famiglia", e quindi vorrei proporre a mia figlia di intestare la nuova abitazione alla mia nipotina di 5 anni (sotto la tutela dei genitori). Credo che mia figlia non avrebbe nulla in contrario, e forse neppure mio genero, ma cosa accadrebbe nel caso avessero altri figli (come sembra che sia loro intenzione)? So che non si possono intestare beni ai nascituri, e naturalmente non vorrei far torto ad altri nipoti. Qualcuno potrebbe aiutarmi a districare questo "possibile" nodo?
    Ringrazio in anticipo chi vorrà cortesemente rispondermi e darmi qualche chiarimento in merito.
    Attendo con ansia il vostro aiuto
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ti premetto che non sono un'esperta, solo una persona che ne ha viste tante nella vita... Faccio solo un paio di osservazioni, gli esperti ti risponderanno. Mi sembra di capire che tu eri figlia unica e che tua madre con testamento abbia lasciato ai 2 nipoti la quota disponibile (25% ciascuno?). I pericoli dell'operazione "rinuncia all'eredità-vendita-cointestazione" li vedi ben chiari. Ti preoccupi anche dei diritti dei nipoti che verranno. Ma il diritto di tuo figlio non conta niente? E' sempre difficile dire la propria su casi di cui si sa poco o nulla (tipo, quanti anni ha il figlio? E' sposato? ecc...). In linea di principio potrebbe sposarsi e avere figli pure lui. Quei nipotini non contano?
    Le volontà di tua madre non contano? Se voleva lasciare tutta la quota disponibile a tua figlia, direi che poteva farlo. Non l'ha fatto.
    A me suona un po' come se ci fosse una forte pressione verso questa rinuncia all'eredità e che tuo figlio per generosità sia disposto ad accettare. (Poi magari le cose non stanno così, ma appunto io non ci sono lì con voi).
    Nei casi che conosco io, chi per generosità ha rinunciato all'eredità, prima o poi si è pentito perchè le cose e le vicende familiari evolvono e prima non si può sapere in che direzione. Per esempio per me non ti può dare garanzia assoluta l'intestare la casa alla nipotina: potrebbe accadere che giunta alla maggiore età si lasciasse convincere dal padre a vendere (questo l'ho visto purtroppo accadere di recente: "questa casa ormai è troppo grande, la vendi e ne prendi una più piccola, io ho dei debiti..."). Proprio non si sa cosa accadrà domani. Poi, ti ripeto, sicuramente tuo genero è la persona migliore del mondo, io parlo in linea teorica.

    Per tuo figlio poi il danno sarebbe doppio, perchè un domani (molto lontano) se tu ti tieni metà casa, lui eredita da te, se tu hai rinunciato...
    Insomma, hai capito come la penso... se vuoi che rimanga in famiglia, tiencela fin da adesso
     
  3. mimmi55

    mimmi55 Membro Junior

    Molte grazie a Elisabetta, ma preciso che ovviamente non ho esposto tutta intera la mia situazione familiare, dal momento che a me occorrerebbe la soluzione per questo specifico problema e negli esatti termini in cui l'ho esposto. So benissio che nella vita non si sa mai eccetera, e ne ho viste tante anch'io, ma non ci sono pressioni né questioni sul fatto di intestare la casa a mia nipote. TRanquilli, nulla del genere. A me occorrerebbe soltanto sapere, come ripeto, se esiste un modo per non far torto ad altri eventuali fratelli della mia nipotina. Tutto qui. Le altre vicende familiari non sono in discussione per vari motivi che in questo forum non interessano. Grazie comunque della sollecita risposta!
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Infatti. E' proprio quello che rende impossibile comprendere tutti i risvolti per poter dare opinioni sensate.
    Hai circoscritto la questione molto nitidamente. Io la vedo un po' grigia di riuscire a tutelare i diritti di chi ancora non c'è a meno di non disporre di un patrimonio così vasto da poter in ogni momento operare compensazioni (o istituire un fondo a questo destinato). Sentiremo che idee emergono dagli altri. Ciao
     
  5. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Intesta la nuova casa solo a tua figlia.

    E' quanto di meglio si possa fare, secondo me, per cercare di lasciare la casa quanto più in famiglia (tua).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina