1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Paola64

    Paola64 Nuovo Iscritto

    Salve, siamo una famiglia composta da me mio marito e mia figlia, nata da precedente matrimonio. Mio marito è proprietario di un appartamento. La nostra domanda è: come facciamo a tutelare nostra figlia eventualmente venissimo a mancare entrambi. Basta legalmente un testamento scritto da parte sua?Gentilmente se qualcuno ci può aiutare in questo quesito, grazie.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tuo marito ha genitori viventi? Se tuo marito non ha figli suoi, suoi eredi necessari (quindi con quote riservate dalla legge), oltre a te, sono anche i suoi genitori.
     
  3. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Come detto da Nemesis se non ha figli suoi e non ha genitori erede di tuo marito sei solo tu. Successivamente, alla tua morte, che lontano sia, tua erede sarà tua figlia. Questo se non vi è testamento. In tal caso le cose potrebbero cambiare, nel senso cioè che tuo marito potrebbe destinare parte dell'eredità (la cosiddetta quota di "legittima") ad altri, ma solo quella.
     
  4. erwan

    erwan Membro Attivo

    eventualmente il contrario: il marito potrà destinare alla figliastra la quota disponibile.

    comunque, visto che il quesito era "tutelare nostra figlia eventualmente venissimo a mancare entrambi" direi che la soluzione è nominare erede universale te, e in tua sostituzione tua figlia.
    questo significa che erede di tuo marito diventeresti tu se lui mancasse prima di te, altrimenti lo diventa la figlia.
    (salvo come detto la presenza di altri soggetti che possano vantare il diritto chiedere una quota di riserva, come figli di lui e loro discendenti - per rappresentazione - o ascendenti legittimi)
     
  5. Paola64

    Paola64 Nuovo Iscritto

    Vi ringrazio per le risposte, ma ora cerco di farmi capire meglio. Mio marito nn ha figli...abbiamo solo una figlia ( per lui lo è) che ho avuto in un matrimonio precedente. A morte sua nn ci dovrebbero essere problemi ...va tutto a me e successivamente a nostra figlia. A morte mia lui tutela nostra figlia e l'appartamento e eventuali soldi vanno a lei...Ma la nostra preoccupazione è se (viaggiando molto) a morte di entrambi la casa e eventuali soldi andrebbero alla mamma e al fratello, nn essendoci legame tra lui e nostra figlia. Basterebbe un documento scritto di suo pugno nel donare a sua morte tutto a nostra figlia?O è necessario andare da un notaio e regolare tutta la situazione?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina