1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maxrado

    maxrado Nuovo Iscritto

    Vi pongo alcune domande riguardo ad un appartamento ereditato da mio padre, assieme ad altri 4 fratelli( 3 risiedenti all'estero), 7 anni fà alla morte della loro madre.
    In questi anni è deceduta la sorella(non aveva eredi)risiedente in Italia, e 2 anni fà è deceduto anche un fratello(con moglie e 2 figli vivi).
    Una sorella è risiedente da circa 50 anni in Svezia, e in questi 7 anni non ha mai risposto alle lettere di mio padre per chiederle una delega(per affittare o vendere), o su cosa volesse fare al riguardo.
    Oggi loro lo vorrebbero vendere,sono rimasti in 3 fratelli e i 3 eredi del fratello morto, mio padre ha in mano la delega di 1 sorella, e per quella dei 3 eredi del fratello morto non ci sono problemi.
    - Se su 4 parti rimaste sono daccordo in 3 sulla vendita la possono fare??
    - La sorella che vive in Svezia visto che non ha mai risposto alle richieste di mio padre, può essere esclusa dall'eredità o dalle decisioni, se si da subito o debbono passare degli anni??
    Grazie a tutti..
     
  2. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Per la vendita c'è bisogno dell'unanimità dei comproprietari.
    La sorella che abita in Svezia ha gli stessi diritti e doveri degli altri fratelli.
    Se fino ad oggi non ha risposto, rivolgiti ad un avvocato e inizia la causa per la divisione giudiziale.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non potete escludere vostra sorella. a meno che tra 20 anni dimostriate che dalla Svezia non si è mai occupata di nulla e facciate dichiarare l'usucapione del bene. siete però sicuri di aver provato a contattarla all'indirizzo giusto? magari si è semplicemente trasferita.
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Provate a comunicare alla sorella in Svezia con una raccomandata con ricevuta di ritorno...e se fosse morta pure lei?
     
  5. maxrado

    maxrado Nuovo Iscritto

    Ringrazio tutti per le risposte.
    Per la sorella in Svezia, mio padre ha tentato di contattarla più volte negli ultimi anni, anche quando è morta mia nonna.
    Mio padre nel dubbio che si fosse trasferita si è rivolto anche all'ambasciata che gli ha confermato l'indirizzo, dopodichè in quest'anno gli ha mandato 2 lettere (racc. a/r), la prima l'ha ritirata e non ha risposto, la sec. non l'ha neanche ritirata.
    Mio padre ha tenuto le ricevute e la seconda lettera integra perchè un amico avvocato gli ha detto che dimostrato che ella non risponde ai tentativi di comunicazione dopo 10 anni perde tutti i diritti.
    Massimo
     
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Trovo strano il comportamento della zia, nella ricevuta di ritorno riconoscete la sua firma ? Se a lei non interessa la casa perchè non risponde esplicitando il suo pensiero? Io al vostro posto un viaggetto in Svezia lo farei. Mi ricorda un caso simile di miei amici, sono dovuti andare in sudafrica per riosolvere positivamente il problema della casa dei nonni.....buon viaggio e auguri
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina