• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Madame R

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti,
io, i miei fratelli e i miei cugini abbiamo acquisito per usucapione, nell'aprile 2018, una serie di appartamenti e locali costituenti un'eredità indivisa dei nostri genitori defunti (nostro padre nel 1999). Prima di tale atto non abbiamo pagato l'ICI (ora IMU). Nel 2017 il comune dove gli immobili sono ubicati ci ha inviato le cartelle esattoriali relative all'IMU 2012 e 2013 sull'intera proprietà, divisa nella stessa percentuale fra i vari eredi, che noi fratelli abbiamo regolarmente pagato.
Le domande sono:
1) poichè i miei fratelli abbiamo acquisito (in base a un accordo bonario) solo una piccola parte della proprietà è corretto aver pagato le imposte anche sulla propietà che è stata acquisita dagli altri eredi? eventualmente potremmo richiedere il rimborso di quanto pagato in eccesso?
2) come dobbiamo comportarci per l'IMU relativa agli anni dal 2014 al 2017?
3) nella dichiarazione dei redditi 2019 il possesso degli immobili acquisiti va indicata per l'intero anno o solo a partire dalla registrazione dell'usucapione?

Ringrazio tutti quelli che mi aiuteranno a capire cosa fare
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
io, i miei fratelli e i miei cugini abbiamo acquisito per usucapione, nell'aprile 2018, una serie di appartamenti e locali costituenti un'eredità indivisa dei nostri genitori defunti (nostro padre nel 1999).
Se quegli immobili li avete ereditati dai vostri genitori, che cosa c'entra l'usucapione?
 

Madame R

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se quegli immobili li avete ereditati dai vostri genitori, che cosa c'entra l'usucapione?
ciao, hai ragione da quanto ho scritto non si capisce che la proprietà era indivisa fra i nostri genitori (ossia mio padre e i suoi fratelli) frutto dell'eredità dei nonni
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
la proprietà era indivisa fra i nostri genitori (ossia mio padre e i suoi fratelli) frutto dell'eredità dei nonni
I chiamati all'eredità di tuo padre, se hanno accettato l'eredità, espressamente o tacitamente, sono diventati eredi, e quindi proprietari. Che cosa c'entra l'usucapione?
 

Madame R

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
I chiamati all'eredità di tuo padre, se hanno accettato l'eredità, espressamente o tacitamente, sono diventati eredi, e quindi proprietari. Che cosa c'entra l'usucapione?
La proprietà era dei miei nonni ed è rimasta indivisa fra mio padre e i suoi fratelli. Alla morte di mio padre non è entrata nell'asse ereditario perché risultava ancora dei nonni defunti... Almeno credosia stato per questo! fatto sta che alla morte dell'ultimo fratello di mio padre i cugini ci hanno messo di fronte al fatto compiuto: loro avevano usucapito una parte e a noi è rimasto di fare lo stesso sulla rimanente. All'agenzia delle entrate non ci hanno fatto obiezioni, abbiamo semplicemente pagato una certa somma sulla nuova successione... forse la manovra in sé non è così usuale. Comunque a noi non interessa questo aspetto, quanto capire come pagare le tasse su questa proprietà e anche se ne abbiamo pagate di non dovute per gli anni precedenti.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Si comincia a dipanare la matassa ma permane la "nebbia".
Quello che, a tuo dire, ha accettato l'Agenzia delle Entrate non significa che si sia agito correttamente.
Sarebbe meglio consultare un esperto (sul posto) in successioni che documenti alla mano possa verificare come risolvere.
Magari l'usucapione non è mai avvenuta (fra parenti è difficile si perfezioni) e comunque dovrebbe pronunciarla un Giudice.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Magari l'usucapione non è mai avvenuta (fra parenti è difficile si perfezioni) e comunque dovrebbe pronunciarla un Giudice.
Alla morte dei nonni sono subentrati il padre e gli zii senza che fossero state presentate le relativa dichiarazioni di successioni. Probabilmente gli zii hanno concordato una divisione bonaria senza stipulare la divisione succedendola alla successione dei nonni. Pertanto alla morte degli zii gli eredi hanno presentato la dichiarazione di successione degli immobili in possesso dei genitori. Stessa cosa hanno fatto @Madame R con i fratelli, con o senza la madre. Fin qui tutto regolare, tranne che qualche avente diritto non contesti l'operazione. In questo caso, solo l'intervento del giudice può dirimere la controversia.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
E soprattutto scrive "registrazione dell'usucapione" a partire da aprile 2018: sembra una data di una trascrizione/sentenza o simili.

Comunque provo a rispondere.... con altre domande....
- Il fatto che voi abbiate pagato IMU 2012 e 2013 sull'intera proprietà, a nome di chi la avete versata? E per inciso, potrebbe essere considerato un atto che si qualifica come accettazione dell'(intera?) eredità?
- Il rimborso di quanto avete pagato in eccesso lo potete chiedere ai vostri cuglini. Chiedere è lecito.... rispondere,....
Quanto alle domande 2 e 3 non so rispondere: ma sospetto che anche con l'usucapione, che doveva essere ventennale, uno diventi fiscalmente proprietario fin dal momento in cui ha dimostrato di averne il possesso. Mi sembrerebbe piuttosto singolare che lo Stato rinunci a 20 anni di imposte. POi può essere che comunque intervenga la prescrizione, per cui rimarranno da versare le annate dal 2014 in avanti: ovviamente per la sola quota di vostra spettanza.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
con l'usucapione, che doveva essere ventennale, uno diventi fiscalmente proprietario fin dal momento in cui ha dimostrato di averne il possesso.
L'usucapione è un modo di acquisto della proprietà, che avviene con il decorso del periodo necessario di possesso continuato (per i beni immobili, e a seconda dei casi, di cinque, dieci, quindici o venti anni).
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
L'usucapione è un modo di acquisto della proprietà, che avviene con il decorso del periodo necessario di possesso continuato (per i beni immobili, e a seconda dei casi, di cinque, dieci, quindici o venti anni).
D'accordo: e da quando si è tenuti all'imposta? Decorso il periodo di possesso, o fin dall'inizio del possesso? Dalla tua frase dedurrei : solo "decorso" il periodo necessario.

p.s.: in quali casi sono sufficienti 5, 10 anni? Sapevo sempre 20.
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve a tutti,
io, i miei fratelli e i miei cugini abbiamo acquisito per usucapione, nell'aprile 2018, una serie di appartamenti e locali costituenti un'eredità indivisa dei nostri genitori defunti (nostro padre nel 1999). Prima di tale atto non abbiamo pagato l'ICI (ora IMU). Nel 2017 il comune dove gli immobili sono ubicati ci ha inviato le cartelle esattoriali relative all'IMU 2012 e 2013 sull'intera proprietà, divisa nella stessa percentuale fra i vari eredi, che noi fratelli abbiamo regolarmente pagato.
Le domande sono:
1) poichè i miei fratelli abbiamo acquisito (in base a un accordo bonario) solo una piccola parte della proprietà è corretto aver pagato le imposte anche sulla propietà che è stata acquisita dagli altri eredi? eventualmente potremmo richiedere il rimborso di quanto pagato in eccesso?
2) come dobbiamo comportarci per l'IMU relativa agli anni dal 2014 al 2017?
3) nella dichiarazione dei redditi 2019 il possesso degli immobili acquisiti va indicata per l'intero anno o solo a partire dalla registrazione dell'usucapione?

Ringrazio tutti quelli che mi aiuteranno a capire cosa fare
Questa procedura però è molto particolare...
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
Ma di preciso è stata fatta una vendita per possesso o un vero e proprio giudizio volto all'usucapione???
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve a tutti,
io, i miei fratelli e i miei cugini abbiamo acquisito per usucapione, nell'aprile 2018, una serie di appartamenti e locali costituenti un'eredità indivisa dei nostri genitori defunti (nostro padre nel 1999). Prima di tale atto non abbiamo pagato l'ICI (ora IMU). Nel 2017 il comune dove gli immobili sono ubicati ci ha inviato le cartelle esattoriali relative all'IMU 2012 e 2013 sull'intera proprietà, divisa nella stessa percentuale fra i vari eredi, che noi fratelli abbiamo regolarmente pagato.
Le domande sono:
1) poichè i miei fratelli abbiamo acquisito (in base a un accordo bonario) solo una piccola parte della proprietà è corretto aver pagato le imposte anche sulla propietà che è stata acquisita dagli altri eredi? eventualmente potremmo richiedere il rimborso di quanto pagato in eccesso?
2) come dobbiamo comportarci per l'IMU relativa agli anni dal 2014 al 2017?
3) nella dichiarazione dei redditi 2019 il possesso degli immobili acquisiti va indicata per l'intero anno o solo a partire dalla registrazione dell'usucapione?

Ringrazio tutti quelli che mi aiuteranno a capire cosa fare
Penso che la vostra quota di IMU debba essere pagata, perché voi siete anche eredi di coloro che, se fossero ancora in vita e se non fosse stato fatto questo usucapione, avrebbero dovuto pagare...
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Alla morte di mio padre non è entrata nell'asse ereditario perché risultava ancora dei nonni defunti..
per quale motivo? In ogni caso dovevate cogliere questo momento di sistemare le cose così vostro padre sarebbe risultato comproprietario.
Segui il suggerimento di @Dimaraz: rivolgiti ad un avvocato specializzato in diritto ereditario.
Ci sono molti dati che devi reperire:
1) data di morte del nonno in quanto se questa è avvenuto prima della operatività della Legge n.° 151 del 19 maggio 1975 - "Nuovo diritto di famiglia" la situazione degli eredi (tra i quali tuo padre ed i suoi fratelli) potrebbe essere diversa da quella attuale, soprattutto se il nonno avesse fatto testamento e/o fosse stata ancora vivente la nonna.
2) oltre a fare la dichiarazione di successione di tuo nonno, che è una pratica amministrativa, ora bisogna dimostrare la avvenuta accettazione, a questo punto tacita, dell'eredità del nonno. Ciascuno dei figli di tuo nonno aveva 10 anni di tempo dalla morte per accettare l'eredità: se in questo lasso di tempo decennale, non si sono fatti atti che dimostrino la accettazione tacita dell'eredità, si perde il diritto di pretendere l'eredità del proprio congiunto.
3) il fatto poi che tu, erede di tuo padre, nella sua successione non abbia inserito tra i suoi beni caduti in successione quelli che avrebbe ereditato da suo padre tuo nonno, potrebbe essere interpretato come prova che tuo padre ha rinunciato alla sua parte di eredità.
4) bisogna vedere come si sono comportati i tuoi zii ed i tuoi cugini.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Vorrei risposte su usufrutto
Mi sono iscritta per aver aiuti su una situazione di minore disabile e immissioni di fumi
Alto