1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. camillo111

    camillo111 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buon giorno, espongo i fatti.
    Siamo 2 fratelli eredi. Nel 2009 muore mia mamma comproprietaria al 50% dell'alloggio con box con mio padre (c'e' solo l'alloggio da ereditare valore dell'immobile 168.000 fatto stimare adesso da un professionista) non facciamo la successione. A febbraio di quest'anno muore mio padre che lascia testamento olografo presso notaio dove lascia la proprieta' della casa e i soldi in banca da dividersi tutto il patrimonio in parti uguali fra noi 2 fratelli , a me lascia la casa e la differenza dei soldi da prendere perche' la casa vale meno dei soldi.
    adesso il notaio ha detto che dovremmo fare 2 successioni
    In banca ci sono 290000 euro
    Io ho fatto un calcolo che a me spetterebbe oltre la casa 88000 euro +o-
    E' corretto ??
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    A prescindere che andrete incontro a spese per ultimare la successione e per definire l'intestazione della casa, i tuoi conteggi non paiono esatti.
    Quindi, se per un momento prendiamo in ipotesi che tutte le spese a cui andrete in contro, le sosterrete con risorse vostre personali, il conteggio verosimile è il seguente:
    Liquidità 290 mila che divisa farebbe 2 quote da 145 mila.
    Casa stimata e se accettata la stima, è di 168 mila genera due quote da 84 mila.
    Ora Camillo si tiene la casa, la sua quota di 84 mila è già sua, deve al fratello altra quota di 84 mila, prelevandola dalla sua quota di liquidità di 145 mila. Quindi dalla liquidità, sua quota, gli resteranno 61 mila. Al fratelli 145+ 84 ovvero 229 mila.
     
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Aritmetica semplice.
    (290.000+168.000)/2=229.000
    229.000-168.000=61.000Euro+la casa sarebbe la parte che spetta a Camillo.
    Ho usato il condizionale perchè tale calcolo è fallato fin dai presupposti.

    Esistono un paio di problemi:

    1-le successioni sono 2 in quanto il padre non disponeva dell' intera proprietà della casa. Sono passati 6 anni dalla morte della madre e l' eredità della sua parte è implicitamente accettata secondo criteri di Legge (pare non ci fosse testamento)
    Ne consegue che dovrà essere "regolarizzata" successione di almeno il 50% della casa che andava ripartita per 1/3al padre/marito e il restante ai figli in parti uguali.
    Ulteriore successione per quanto poi lasciato dal padre (1/3 di casa e somma eventuale)

    2-il citato problema delle spese di trascrizione + notaio.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  4. camillo111

    camillo111 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Anche a me veniva inizialmente la tua cifra, pero' pensandoci bene noi dobbiamo fare la successione di mia madre per prima perche' e mancata nel 2009 ed era proprietaria al 50% della casa con mio padre (non c'e' liquidita' solo casa) Quindi mio padre avrebbe il suo 50% che e' gia' suo + un terzo di mia madre (totale di mio padre 112000)
    Un terzo io e un terzo mio fratello.
    Nel testamento olografo mio padre lascia a me la casa (presumo la sua parte 112000) e la differenza dei soldi per raggiungere la parita' . Mio fratello che non vuole sapere niente della casa mi aveva detto che rinuncia (ma nn ci credo) alla sua quota di eredita' sulla casa da parte di mia madre, ma in ogni caso dovro' dargli io 28000 per comperare la sua quota e alla fine sempre 61000 mi rimangono + il 100% della casa
    Sbaglio qualcosa??
     
  5. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E quindi si dovrà vedere come si regolarizzerà la successione materna, mai perfezionata, e se quindi il terzo verrà ripristinato o meno.
    Abbiamo colto che era un esame della nostra capacità di essere vigili già alla mattina a buona ora.
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La questione è che non avendo ancora "chiuso" la prima sucessione non è acclarato cosa decideranno gli eredi.
    Rinunciare alla propria quota per la prima successione significa appunto cambiare i vlaori su cui fare i calcoli.
    Non vanno nemmeno sottovalutati gli effetti di tutte le trascrizioni e compensi al notaio...che non possono essere di certo ripartite fra tutti e 2 se qualcuno rinuncia.
     
  7. camillo111

    camillo111 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    la parte in denaro che mi spetterebbe la deve dare mio fratello a me dopo che e' chiusa la successione oppure e' il notaio che fatte le quote di spettanza comunica alla banca che dal conto di mio padre a me spetta 61000 ??
    Grazie
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Presumendo che il conto sia intestato solo al defunto (e senza deleghe) sarà il notaio a disporre verso la Banca.
     
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tuo fratello, ha figli?
     
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per quale discriminante?
     
  11. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perché, a leggere Camillo, parrebbe che il fratello voglia fare una rinuncia all'eredità. In questo caso i beni non passano a Camillo ma ad eventuali figli del fratello. Tutto qui.
     
  12. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    NO.
    Se il fratello rinuncia alla propria parte gi eventuali figli non possono campare diritti finchè anche Camillo non rinunci.
    In questo caso poi nemmeno se anche Camillo rinunciasse i nipoti potrebbero avanzare pretese perchè tutti i beni dela madre (50% della casa) spettavano al marito che è di grado superiore rispetto ai nipoti.
    In ambito ereditario si distingue fra i vari gradi di parentela.
     
  13. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le norme sulla successione sono un po' diverse da quella che enunci tu. L'asse ereditario è per "discendenza diretta". Vengono prima i figli e se questi rinunciano, per la c.d. "rappresentazione" ereditano i nipoti. In mancanza dei quali subentrano i fratelli del rinunciante. Nel caso di Camillo abbiamo: alla morte della mamma, il 50% della casa va diviso fra il papà, Camillo e fratello. Alla morte del papà, quello che era suo va diviso (fifty/fifty) fra Camillo e fratello. Se il fratello di Camillo rinuncia, la sua quota passa agli eventuali figli del fratello di Camillo. Camillo si prende tutto solo nel caso in cui suo fratello non abbia figli. Così è, secondo le norme sulla successione.
     
    A Elisabetta48 e Gianco piace questo messaggio.
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In effetti mi ero dimenticato del dispositivo della "rappresentazione" dei discendenti diretti.
    Ma per essere precisi il fratello di Camillo non intende rinunciare all' eredità del padre...ma a quella della madre (e Camillo nutre pure dubbi).
    Andrebbe poi riletto il testamento del padre per verificare non contenga diversa disposizione sulla sostituzione.
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    cambia solo il metodo ma non la sostanza, rinunciado a parte di eredita subentrano altri eredi eredi che con diritto sulla parte che si intende rinunciare
     
    A moralista piace questo elemento.
  16. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non si può rinunciare a parte di eredità. O si accetta tutto o si rinuncia a tutto.
    Altrimenti uno potrebbe accettare solo gli elementi attivi e rinunciare a quelli passivi.
     
  17. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    parte di eredità sottointesa come parte della mamma e parte del padre del 50%
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Vorrei ricordare che, probabilmente, non sono trascorsi i sei anni dalla dipartita della madre per poter usufruire della prescrizione. Quindi c'è da mettere in conto che se la si presenta prima la successione della madre dovranno pagare la sanzione. A meno che non aspettino l'avvento della prescrizione e presentino entrambe le successioni successivamente.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  19. camillo111

    camillo111 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve amici ci sono novita', abbiamo fatto al CAF la successione di mia madre, il 50% della casa di proprieta' di mia madre, a me aspetta 1/3 a mio fratello 1/3 e a mio padre 1/3 + il 50% che gia' possiede. Mio fratello non ha rinuncito alla sua parte. Adesso fra un mese circa dovremmo fare la 2° successione (quella di mio padre)
    Io voglio farla al CAF mentre mio fratello vuole farla dal notaio e non vuole sentire ragioni come me daltronde (non ho molti soldi, anzi ho i soldi contati) chi vincera' dei 2?? chi richiede la successione per primo?? ma poi il secondo si puo' rifiutare?? Io dal notaio nn ci voglio andare....datemi consiglio con mio fratello non ci posso ragionare
    Grazie
    PS) Per Gianco...nessuna sanzione (per prescrizione)
     
  20. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E chi vi impedisce di fare la successione da soli, senza CAF e senza notaio? In rete è possibile scaricare tutti i modelli, F24 compreso, editarla e inviarla all' AdE. Sarebbe quanto meno un' occasione per fare, tra fratelli, una cosa in comune. ...
     
    A Gianco piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina