1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. torrisi

    torrisi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buon giorno a tutti,

    La mia famiglia si trova con un grosso grattacapo e spero che attraverso l'aiuto della community si possa fare un pò di chiarezza.

    Recentemente è venuta a mancare mia nonna lasciando un eredità per una casa del valore approssimativo di 400000€, le eredi sono mia mamma e le sue due sorelle. Mia mamma ha un debito contratto con equitalia a seguito di un fallimento avvenuto 15 anni fà e il debito dovrebbe superare la cifra ereditabile. Le domande a cui sto cercando di trovare una risposta sono:

    Mia mamma rinuncerà all'eredità, se i creditori dovessero farsi vivi, (se non erro entro 5 anni), chi acquisisce la quota ereditaria deve sobbarcarsi anche i debiti ulteriori? Ad esempio quota ereditaria per 100 debiti per 200, bisogna pagare i 100 di differenza?

    Se mia mamma rinuncia all'eredità la sua quota va a beneficio delle sue sorelle? C'è possibilità che vada ai a me e i miei fratelli?

    Se mia mamma non rinuncia all'eredità e per 10 anni nessuno si fa vivo, potrà ritenersi tranquilla?

    Questa casa è vendibile nell'immediato o vi sono dei vincoli che lo impedirebbero? Se fosse vendibile e i fondi distribuiti ai figli a cosa va incontro?

    Avete qualche suggerimento?

    Grazie a tutti coloro vorranno dare una risposta, mi rendo conto di aver posto numerosi quesiti e che rivolgersi ad un professionista in queste situazioni sia d'obbligo ma purtroppo la nostra situazione familiare attuale non è delle più rosee.
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    L'eredità è sua, se rinuncia va agli altri eredi, non ai figli, sei sicuro che il debito con equitalia sia acora esigibile dopo tanto tempo?
    I tempi di equitalia comunque non sono velocissimi, la casa può essere venduta ma anche gli altri devono essere d'accordo, può anche essere ceduta ai figli la quota ereditata
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se l'Equitalia dovesse farsi sentire ha diritto a subentrare alla sola quota spettante a tua madre: quelle delle tue zie sono fatte salve.
     
  4. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    prima che Nequitalia muova i suoi tentativi di rivalsa, l'erede deve cedere la sua quota di eredità. l'importante è non far incassare materialmente all'erede.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Pippopeppe, vuoi dire che se facesse una vendita in cambio di assistenza potrebbe essere una soluzione?
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se rinuncia, subentrano per rappresentazione i suoi figli!
    Se esiste un erede (e non un semplice chiamato), questi risponde dei debiti ereditari con tutto il suo patrimonio. A nulla servirebbe cedere quanto ha ereditato.
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sei sicuro?
    se dovesse mancare subentrerebbero i figli ma se rinuncia non mi risulta sia così
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'art. 467, primo comma c.c. prevede che "La rappresentazione fa subentrare i discendenti nel luogo e nel grado del loro ascendente, in tutti i casi in cui questi non può o non vuole accettare l'eredità o il legato."
    E che cos'è la rinuncia, se non un caso in cui l'ascendente non vuole accettare l'eredità?
    La rappresentazione non opererebbe (ex comma 2 dell'art. 467 c.c.) se la de cuius avesse disposto un testamento, in cui avesse previsto una sostituzione per le ipotesi di premorienza, assenza, indegnità o rinuncia, attraverso la nomina di un altro erede o legatario in luogo di quello che non può o non vuole accettare.
     
    Ultima modifica: 29 Giugno 2015
    A Gianco e Avvocato Luigi Polidoro piace questo messaggio.
  9. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    quindi se un erede indebitato rinuncia e ed i suoi figli subentrassero all'eredità questi ultimi non sono soggetti attaccabili da creditori del rinunciatario?
    come funziona questo meccanismo?
     
  10. torrisi

    torrisi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le risposte, l'ultimo dubbio resta quello posto da pippopeppe, ovvero se mia mamma rinuncia e subentro io con i miei fratelli i creditori possono rivalersi su di noi?
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se accettate (espressamente o implicitamente) l'eredità di vostra nonna, ne diventate eredi. Pertanto, risponderete dei debiti ereditari (di vostra nonna) con tutto il vostro patrimonio.
    Per evitare ciò, potete rinunciare all'eredità di vostra nonna.
    Ma, per quanto riguarda i debiti di vostra madre, nel caso vostra madre rinunciasse all'eredità di vostra nonna, l'art. 524 c.c. prevede che:
    "Se taluno rinunzia, benché senza frode, a un'eredità con danno dei suoi creditori, questi possono farsi autorizzare ad accettare l'eredità in nome e luogo del rinunziante, al solo scopo di soddisfarsi sui beni ereditari fino alla concorrenza dei loro crediti.
    Il diritto dei creditori si prescrive in cinque anni dalla rinunzia.
    "
    Questa norma non si applicherebbe se vostra madre perdesse il diritto di accettare l'eredità di vostra nonna per fatti diversi dalla rinuncia (per esempio, prescrizione del diritto di accettarla).
     
    Ultima modifica: 30 Giugno 2015
  12. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    i creditori di tua mamma?
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
  14. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    se la madre rinuncia e loro accettano l'eredità della nonna, finchè è in vita la mamma i suoi creditori si possono rivalere solo su di lei, e un domani, se i figli non accettano l'eredità della mamma, non si possono rivalere su di loro
    o sbaglio?
    quindi in questo caso i figli si terrebbero l'eredità della nonna (e non della mamma)
     
  15. torrisi

    torrisi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si esatto, perchè il mio timore è quello che subentrando alla rinuncia di mia mamma, ci accollassimo anche i suoi debiti, lo dico perchè mi sembrava di averlo letto.
     
  16. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    i debiti di tua mamma? non vedo come
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    I creditori della mamma che ha rinunciato potrebbero farsi autorizzare ad accettare l'eredità in nome e luogo della mamma rinunziante, al solo scopo di soddisfarsi sui beni ereditari fino alla concorrenza dei loro crediti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina