• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cristina pozzani

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buongiorno,
non so se esiste già una discussione con il mio stesso quesito.
Siamo 2 sorelle con una madre di 87 anni che vive in un appartamento di cui ha l'usufrutto e mia sorella la nuda proprietà.
Nelle intenzioni della mamma (il papà non c'è più) l'appartamento sarà da dividere tra me e mia sorella, però per una serie di circostanze io non rientro nell'asse ereditario (per quanto riguarda l'appartamento).
Io sono single e senza figli, mia sorella è sposata e con 2 figli maggiorenni.
Come si può sanare la situazione col minor esborso di tasse? Conviene farlo quando la mamma è in vita oppure si può fare in futuro?
Grazie per le risposte
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Come si può sanare la situazione col minor esborso di tasse?
Cosa intendi per "sanare la situazione" ?
L'appartamento, alla morte della mamma, sarà di tua sorella, senza cadere in successione; quindi o lei ti dona metà della nuda proprietà ora, o ti dona metà della piena proprietà dopo, con tutti i problemi delle donazioni ( e anche delle comproprietà).
Ma, onestamente, tua madre non dovrebbe avere potere decisionale su un immobile che non le appartiene, e non è chiaro perché tua sorella dovrebbe privarsi di un suo bene , per volontà di altri.
Se tua madre possiede altri beni, forse sarebbe più logico che si ragionasse su quelli, e non su un immobile che non è suo.
Ma forse mancano elementi della spiegazione che permetterebbero di capire meglio situazione e esigenze.
 

cristina pozzani

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Si lo so, sono stata molto stringata.
I miei genitori acquistarono 3 appartamenti: uno intestato interamente a loro (vuoto), uno a intestato a me (in cui abito) e uno intestato a mia sorella (in cui abita la mamma). Mia sorella si sposa e va vivere nell'unico appartamento libero (quello intestato ai miei genitori), dopo la nascita di 2 bimbi lo vende e ne acquista uno più grande intestandolo a lei e al marito. Ecco il perchè del pasticcio. Dunque, è vero che è rimasto l'appartamento intestato a lei ma nell'intento della famiglia è di entrambe le sorelle.
Per "sanare la situazione" intendo qualcosa che mi garantisca che alla morte della mamma l'appartamento (che è l'unico bene posseduto da mia mamma) sia equamente diviso tra noi sorelle.
Vorrei sapere quali sono le possibilità: donazione da parte di mia sorella?
Oppure cambiare oggi l'intestazione dell'appartamento? Non so cosa comportano le varie scelte, anche in termini di costi notarili
Ri-Grazie mille
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
dopo la nascita di 2 bimbi lo vende
Come ha fatto a venderlo se era dei tuoi ?
Hanno venduto loro, e dato i soldi a tua sorella ?
Se è così, hanno fatto una donazione indiretta.
Per "sanare la situazione" intendo qualcosa che mi garantisca che alla morte della mamma l'appartamento (che è l'unico bene posseduto da mia mamma) sia equamente diviso tra noi sorelle.
Ok, ora è chiaro: ma quell’appartamento non appartiene alla mamma.
Quindi per “sanare” la situazione ci vuole la volontà di tua sorella di “regalarti” qualcosa, per riportare le cose come avevano previsto i genitori.
Secondo me la cosa più semplice e meno costosa è quella di vendere l’immobile alla morte della mamma, e dividere la somma incassata tra te e tua sorella.
Altrimenti dovrai ricorrere alla donazione, che ha comunque dei costi (notaio e imposte), e qualche rischio ( difficoltà a vendere l’immobile in futuro, e problemi ereditari).
Inoltre avere immobili in comproprietà non è molto saggio, in generale.
Oppure cambiare oggi l'intestazione dell'appartamento?
Per “cambiare intestazione” serve un atto notarile di vendita o di donazione.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
Secondo me tua sorella dovrebbe darti la metà dei soldi che i vostri genitori gli hanno dato per comprarsi un appartamento più grande. Questo indipendentemente dal fatto che vostra madre sia ancora vivente. Già avrebbe dovuto darti la metà della parte che spettava dalla tuo padre. Certo che se sono passati più di 10 anni dalla morte di tuo padre su questa parte perdi ogni diritto.
 
Ultima modifica:

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Si l'hanno venduto i miei e dati i soldi a mia sorella
Certo che se sono passati più di 10 anni dalla morte di tuo padre su questa parte perdi ogni diritto.
Indubbiamente mancano tanti particolari e precisazioni...a cominciare se alla morte del padre sia stara fatta la Dichiarazione di Successione.
Se i genitori hanno dato direttamente i soldi della vendita alla figlia allora è una "donazione diretta" e quindi sempre contestabile e dichiarabile nulla.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
che è l'unico bene posseduto da mia mamma
Tua madre possiede un usufrutto che si estingue alla sua morte e tua sorella resta piena proprietaria.

Come detto mancano precisazioni ...ma:
-tu hai comunque ricevuto un appartamento (quello in cui abiti) ...magari direttamente con la "piena proprietà" e pure la tua risulta una donazione ma indiretta (quindi valida).
-tua sorella ha ricevuto la "nuda proprietà" di un appartamento dove tua madre vive + la supposta donazione.

Servono tutti i dati ...ma "famigliarmente" potrebbe essere che la "donazione"(a tua sorella) in parte vada a compensare la differenza fra la tua piena proprietà e la sua "nuda proprietà" e la differenza sia assimilabile alla quota "disponibile".

Serve esaminare tutta la documentazione per poter suggerire se e cosa/come fare.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
In conclusione in passato vi siete comportati con leggerezza. Ed avrai capito dalle risposte ottenute che fareste bene a consultare un notaio, descrivendo tutte le azioni passate, per ripristinare al meglio gli esiti desiderati.
Sempre che tua sorella sia oggi ancora disponibile
 

cristina pozzani

Membro Ordinario
Proprietario Casa
In conclusione in passato vi siete comportati con leggerezza. Ed avrai capito dalle risposte ottenute che fareste bene a consultare un notaio, descrivendo tutte le azioni passate, per ripristinare al meglio gli esiti desiderati.
Sempre che tua sorella sia oggi ancora disponibile
si infatti dovremo consultare un notaio. grazie
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Cristina tra te e tu sorella i rapporti come sono?
Mi spiego meglio, tua madre è stata accudita da tua sorella, e questo ha un valore sentimentale che non si può valutare, ora vorresti fare i conti ma devi iniziare da capo nel senso:
Quanto hanno pagato i tuoi genitori casa tua? 100?
Quanto hanno pagato i tuoi genitori casa di tua sorella? 100?
siete in pareggio, se c'è differenza invece dovete tenerla in considerazione.
Quanto hanno dato i tuoi genitori a tua sorella per comprare l'attuale casa? 50? da aggiungere a quelli della vendita di casa di tua sorella? e allora dovete dividere i 50
Se tua sorella è d'accordo ti da i soldi e amen, siete sorelle e non si dovrebbe andare a fare le pulci.
Cosi ho fatto io e cosi fare al posto tuo anzi io ho fatto peggio nel senso che non ho chiesto la differenza a mia sorella però lei quando vado a casa sua sono il padrone moralmente e materialmente
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Alto