• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

BRUNO TANSU

Membro Junior
Proprietario Casa
salve,vorrei un chiarimento riguardo una successione del 2014 nella quale è stato omesso l'inserimento di un terreno facente parte dello stesso mappale e da dividere in seguito in tre parti 1/2 ad un erede e il restante 1/2 da dividere in due parti uguali tra altri due eredi.
Nel frattempo uno degli eredi (proprietario del 1/2) proceduto a redarre un frazionamento nel quale i nuovi mappali hanno un numero diverso. Dovendo i restanti eredi (il sottoscritto e mia sorella) procedere all'integrazione in successione,l'Agenzia delle Entrate ha espresso un diniego motivando il fatto che la procedura non è conforme alle leggi vigenti,infatti sostengono che prima andava inserito in successione il terreno con il mappale originale (come da testamento) e in seguito frazionare in base alle quote testamentarie.
grazie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il frazionamento sarebbe stato ammissibile se le quote frazionate fossero corrispondente alle disposizioni testamentarie. In alternativa va fatta la successione integrativa, magari indicando anche le tre particelle derivate dal frazionamento e poi assegnarvele con l'atto di divisione, eventualmente a stralcio.
 

BRUNO TANSU

Membro Junior
Proprietario Casa
grazie per la risposta,però se può aiutarmi a capire la procedura da effettuare per avere la proprietà legale ,in quanto l'agenzia delle entrate dice sempre che bisogna annullare il frazionamento e procedere in successione con il vecchio mappale.
Grazie per l'attenzione
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il terreno può, ovvero deve essere frazionato prima della dichiarazione di successione se le tre porzioni corrispondono a tre differenti qualità di coltura, ovvero esistono differenti quote di proprietà, eventualmente con terze persone. Però credo che voi l'abbiate frazionato confidando di riuscire ad intestarvelo direttamente senza dovere dividere in un secondo momento. Questo sarebbe stato possibile se ci fosse stato un testamento che indicasse le tre porzioni e le loro destinazioni. Altrimenti il frazionamento non ha senso e se non vedo la necessità di annullarlo non ne vedo la scelta di proporlo prima della successione. Il tecnico non vi ha consigliato bene e per giunta chi ha firmato l'elaborato per l'approvazione potrebbe aver commesso un abuso.
 

salves

Membro Assiduo
Professionista
Non occorre che procediate alla rettifica della successione o qiualsivoglia fattispecie, visto quanto descritto occorre che procediate al rogito di divisione per intestarvi individualmente le quote pattuite e/o scaturenti dalla successione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Ciao amici, pongo questo quesito:.
Siccome n° 5 condomini su un totale di 8, sono favorevoli che rappresentano 625 millesimi della scala, alla sostituzione del portoncino d'ingresso scala, quindi basta questa maggioranza o il consenso deve essere unanime? Spero di avere risposte a questo quesito al più presto.
Ciao Sammarco M.
Alto