1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Pierluigi49

    Pierluigi49 Membro Ordinario

    Sono proprietario di un fondo commerciale che, oltre l'ingresso principale con un suo numero civico che da sulla strada, ha anche un ingresso secondario che da in un vano scale condominiale.
    Questa porticina di servizio è stata murata dall'interno da oltre 15 anni ma ho sempre continuato a pagare le spese condominiali della parte comune; luce pulizie e riparazioni del vano scale. Aggiungo inoltre che, quando circa 10 anni orsono fu rifatto il portone d'ingresso non mi venne data la chiave per aprirlo per cui non ho mai utilizzato il diritto d'ingresso.
    La domanda è questa: posso essere escluso dalla ripartizione delle spese condominiali visto il costante inutilizo? e se si come e cosa devo fare per ottenerlo?
    L'amministratore dice che sono tenuto alla ripartizione e che, semmai, dopo aver chiuso con muratura anche la parte dal vano scale, posso chiedere al condominio, e quindi sottopormi al loro parere, l'esclusione dal riparto.
    Se qualcuno può darmi consiglio o aiuto ne sarò immensamente grato.
    Grazie.Pierluigi49 :rabbia::rabbia:
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dunque, hai ragione da vendere, ma i tuoi interessi cozzano con quelli dei condomini restanti. Buon senso vorrebbe che la tua quota fosse stralciata e addebitata in proporzione ai restanti condomini. Tutto ciò dovrebbe essere formalizzato con un'assemblea condominiale con l'unanimità di votazione e credo che non sia proprio la cosa più facile da ottenere. A questa votazione potrebbe o dovrebbe seguire una nuova tabella di ripartizione, approvata da tutti. In estrema sintesi, spese vive per tutti gli altri, costi di poco superiori per gli altri, per tutti gli esercizi a venire.
    Cosa puoi fare?. Cerca di rintracciare l'atto con cui hai comprato, gli accordi allora presi, se risultasse che sei condomino di una scala che ovviamente non utilizzi, il fondo commerciale ha un suo ingresso fronte strada, immagino, e quindi non ha bisogno del retro, e se per di più non hai mai avuto la chiave, e paradossalmente l'ingresso è stato murato, hai buone motivazioni per far valere le tue ragioni. Quindi se la tua quota scale era chiaramente utilizzabile tramite l'accesso murato, il tuo avvocato avrebbe mano facile a richiedere con una lettera, in primis che figuri scritta da te, in seguito da lui firmata, per ottenere questo scorporo. A diniego, devi valutare se una causa ti rende più che pagare queste spese condominiali.
     
    A Pierluigi49 piace questo elemento.
  3. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Nel momento in cui la porta di accesso dal vano scale è stata murata è nata una PROPRIETA' CONDOMINIALE SEPARATA, l'insieme scala/ascensore, di cui sono titolari tutti i condòmini tranne te. La relativa tabella va quindi rifatta prendendo come base la somma dei millesimi di tutti gli immobili tranne il tuo. La formula per generare la nuova tabella, che si desume (come fu fatto per la vecchia) dal codice civile, tiene conto dei millesimi di proprietà e dei piani. In questa tabella, ribadisco, il tuo immobile NON ci sta. Un avvocato non dovrebbe trovare difficoltà a far riconoscere questa situazione di PROPRIETA' CONDOMINIALE SEPARATA (CONCETTO CHIAVE). Ritengo conveniente intentare causa se il Condomìnio nicchia (spesso non si dice no, si nicchia). Buoni e non esosi avvocati si trovano presso le associazioni di proprietari di immobili, molto diffuse sul territorio.
     
    A Pierluigi49 e Adriano Giacomelli piace questo messaggio.
  4. Antonio De Simone

    Antonio De Simone Membro Ordinario

    Professionista
    Come riferisci Tu questo ingresso secondario è stato murato dall'interno. Per cui la porta c'è sempre e con ciò non hai eliminato la ragione della partecipazione alle spese.

    Hai sbagliato a non pretendere la chiave, Tu partecipavi alle spese e dovevano dartela.

    Riguardo alla soluzione del problema. Credo che dovresti chiedere all'Amministratore di inserire all'ordine del giorno della prossima assemblea, la richiesta che intendi chiudere la porta che da nelle scale e conseguentemente di accettare che vengano rielaborate le tabelle millesimali, a Tue spese e tutte le spese di ripristino dell'imbiancatura esterna delle scale.
    Giustificando che non avendo mai usato detto ingresso lo ritieni inutile e fonte di eventuale intrusione notturna.
    Sarà l'Assemblea a decidere.
     
    A Pierluigi49 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina