1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Il procedimento di esdebitazione ai sensi della Legge 3-2012.
    Non riguarda il fallimento
    E' per le persone fisiche e giuridiche che non hanno i requisiti dimensionali per fallire.

    S'avvia con il Tribunale Civile.

    Ma sta legge ha avuto successo?

    A me sembra farraginosa.

    Un procedimento civile è in genere lungo....
    I costi legali immagino alti......

    Forse conviene per debiti oltre i 100000 E...

    Chi ha avuto esperienze in merito?

    Grazie
     
  2. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ci sono ancora pochi procedimenti e poche sentenze per poter dire qualcosa al riguardo. Certo è che, così come accade con le cause per morosità nelle locazioni, la giustizia è in pratica sempre dalla parte del debitore. In quest'ultimo caso c'è talvolta, più che un'esdebitazione, (quasi) un'espropriazione. E i locatori toccati dalla disavventura, costretti a pagare anche imposte relative agli immobili molto più alte che in passato, sono inferociti.
     
  3. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    sono incuriosito e dove possibile sapere di più?
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento conduce eventualmente a un accordo, che viene omologato dal giudice. Non conduce a sentenze.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Infatti, ma l'omologazione (ratifica?) è imparentata con una sentenza. Oppure no? Grazie.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'unica "parentela" è nel fatto che entrambe provengono da un giudice.
     
  7. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Ma la sostanza?
    L'organismo di composizione della crisi ,nominato dal giudice può essere un notaio,un commercialista abilitato,etc.....
    E' tutto a carico del debitore che propone l'istanza di esdebitazione al giudice del tribunale civile di residenza dell'indebitato(contributo unificato 27E)
    Quindi già hai debiti.
    Più dovrai pagare l'organismo.....che media per te con i creditori.
    Dovrai dare anticipi....
    Si bloccano si i pignoramenti,esecuzioni con il procedimento in corso.
    Conviene.
    Non hai altra via d'uscita.
    Già ma quale debito minimo conviene intentare la via dell'esdebitazione?
    Il procedimento è lungo.
     
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Te pare poco?
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Poco o no, il provvedimento giurisdizionale interessato da quanto in discussione non è una "sentenza".
     
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ovvio.
     
  11. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    www.misdebito.it
    www.esdebitami.it
    www.jdgroup.it
    www.ilsovraindebitamento.it

    La legge è chiara.

    Ma non riesco a trovare il vulnus.Ossia la convenienza

    Il costo dell'organismo(commercialista,notaio,avvocati),assolutamente da preventivare fino all'omologazione,non è minimo.Per arrivare al decreto d'omologazione c'è anche una mediazione con i creditori....non è che gli si può imporre il piano di esdebitazione.....
    Ci vuole tempo per arrivare al decreto,non si fa in prima udienza.

    il tempo costa........

    Immagino un costo minimo di 5000 E per l'organismo,non deducibile per i privati.

    Quindi ipotizzo un deito minimo per intentare l'esdebitazione di 100000 E?

    Concordate?
     
  12. Malu288

    Malu288 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti lavoro proprio in una società che si occupa solo di legge 3.
    Se avete domande fate pure!!!
    Sicuramente la procedura ha un costo ma da la possibilità reale di cancellare tutti i debiti...Non è la legge per i furbetti ma per quelle persone che non sono più in grado di far fronte a impegni economici presi .
    Paradossalmente meno hai e meglio è.il principio è ripaga i debiti con ciò che possiedi.
     
  13. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Bene
    Se hai propriwta'immobiliari e ad es.zero reddito,il giudice come valuta il piano di rientro?
    Stiamo parlando di persona fisica.
    Quindi l'organismo propone ed il giudiceeventualmente omologa.
    Comunque non c'e'mediazione con i creditori,decide il giudice.
    Per le societa si necessita comunque un flusso di crediti perche la mediazione con i creditori venga approvata.
     
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sì, è una vita da cani, quella dei poveri!
     
  15. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Malu
    Ci fai sapere se il giudice omologa un piano di rientro persona fisica nel caso in cui la persona fisica:
    -possieda immobili che non danno reddito
    -non abbia reddito proprio o reddito minimo
    -abbia un ammontarevdi debiti ad es.di 50000 tutti da finanziamenti o mutui.
    -non abbia alcun pignoramento o procedimento esecutivo in corso.

    E'un caso tipico:
    Reddito bassissimo o inoccupato o disoccupato.
    Immobili di proprieta'sfitti
    -un pacco divrate da pagare per x anni...

    Il debitore persona fisica prima di non pagare piu rate chiede al giudice l'esdebitazione.

    L'organismo redige un piano di rientro.Ma la persona fisica ha reddito infimo.
    Il giudice omologa oppure no in quanto ha una posizione patrimoniale immobiliare,magari di sicuro valore,ma che non da reddito ed e'invendibile dato il mercato immobiliare piatto.
    Caso tipico.
    Al giudice interessa piu la rendita catastale complessiva dell'esdetitante o la reale redditivita'da mercato degli immobili dello stesso,per omologare?????

    Grazie
     
  16. Malu288

    Malu288 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Domani mattina rispondo con calma ma ad occhio e croce mi sembra un classico caso da liquidazione
     
  17. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Grazie mille.

    La sostanza:quanto influisce il patrimonio immobiliare che non da reddito per il piano di rientro.

    Il giudice potrebbe valutate:hai immobili oltre la prima casa ,NON accetto l'esdebitazione.Venditi o loca gli immobili....

    Pare facile......

    Ma per lo Stato ed i suoi funzionari,gli immobili sono denaro suonante,per una miopia fuori dalla realta.

    Ad es. L'ISEE risulta altissimo se hai immobili oltre la prima cada,pure se non hai i soldi nemmeno per piangere.....

    Quindi il giudice potrebbe valutare analogamente e ritenere l'indebitato ampiamente solvibile....

    Spero di essere stato chiaro.

    Grazie
     
  18. Malu288

    Malu288 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Nella legge tre si valutano tre cose:
    Reddito
    Patrimonio
    Totale debiti
    Se hai un reddito cospicuo è parliamo di persona fisica non piccola impresa fai il piano del consumatore...cioè ti propaghi tutto il debito ,spaziando una rata per un numero tot. Di anni
    Se reddito non me hai vai in liquidazione con ciò che hai.
    In questo caso avendo appartamenti metto in liquidazione questi.
    La liquidazione dura 4 anni nei cui nessun creditore puo esigere alcun pagamento.
    Al giudice non interessa se gli appartamenti sono sfitti...valuta solo il fatto che rappresentano un patrimonio utilizzabile a saldare il debito.
    È un Po complicato spiegare cosi il funzionamento della legge 3 ma considera che in Francia viene utilizzata da vent anni...idem in Inghilterra, tanto è una legge della comunità europea .
     
  19. Malu288

    Malu288 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Aggiungo che questa legge non vive di discrezionalità del giudice...ma importante è la meritevolezza.Se la documentazione è presentata nella maniera corretta ed un professionista nominato dal tribunale si occuperà di controllare ciò,il giudice non deve far altro che asseverare.
     
  20. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Patrimonio immobiliare in liquidazione.
    Ossia all'asta?
    E quale fesso d'indebitato accetterebbe ciò?
    Si da la zappa sui piedi da solo.
    Ma non esiste.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina