1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Come si calcola la mini IMU
    Sintetizziamo con un esempio :
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Contribuente, senza figli a carico, abitazione principale nel Comune di Brescia A3, rendita catastale tratta dalla visura è pari a 761,00

    1)-Nel 2012 aliquota per abitazione principale pari a 0,4% RC 761 x 1,05x 1,60= 127.848 x 0,4%.= 511,39
    -Detrazione spettante ( non ci sono figli) -200,00
    Imposta teorica (2012) 311,39

    2)-Nel 2013 aliquota per abitazione principale passa a 0,6% RC 761 x 1,05x1,60= 127.848 x 06,%.= 767,09
    -Detrazione spettante (non ci sono figli a carico ) -200,00
    Imposta teorica (2013 ) 567,09
    Si calcola la differenza fra 2) ed 1) (567,09-311,39): si ottiene l’ ’importo su cui calcolare il 40% 255,70
    Pertanto l’importo da versare entro il 24 gennaio 14 sarà pari al 255,70x 40% (mini IMU) ossia 102,28 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Nel caso la detrazione è 200 perché non vi sono figli : diversamente la detrazione aumenta in ragione di 50 euro a figlio

    Appositamente approntato per lettori di Propit by EnnioR
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ma perché nessuno sottolinea il fatto che questa tassa è incomprensibile anche a chi la dovrebbe applicare? Come è possibile che in un Paese civile si "vaneggi" da mesi non solo sul nome ma anche su cosa e come applicare la nuova IMU? Non sono favorevole alla tassa sulla prima casa ma trovo inaccettabile non sapere come conteggiarla: ma fare un tanto a metro quadro era troppo difficile? Perché questo Stato che parla di semplificazione costringe i cittadini a rivolgersi ad un commercialista anche per la tassa sui rifiuti?
     
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    per esattezza
    le detrazioni sono queste

    -Abitazione principale pertinenze : € 200 per il periodo durante il quale si protrae la destinazione;
    -se l’unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta proporzionalmente .
    - spetta anche per le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari;
    -spetta anche gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o altrimenti denominati.

    LA MAGGIORAZIONE DELLA DETRAZIONE
    - La detrazione di € 200 è maggiorata di € 50 per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni ( fino al gg di compimento del 26,no anno di età) a condizione che lo stesso dimori abitualmente e risieda anagraficamente nell’ unità immobiliare adibita ad abitazione principale.
    - La maggiorazione non può superare € 400 , per cui l’importo complessivo della detrazione (€ 200) e della maggiorazione non può risultare superiore a € 600.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    761 x 1,05 x 160.
    La condizione di "a carico" è irrilevante.
    Ossia 102,00.
     
  5. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    e se non pago perchè no voglio pagare più di commmercialista che di tassa a che cosa vado incontro ? che penali ci sono?
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Accertamento per mancato versamento: da pagare l'IMU (non versata) + 30% di sanzioni + interessi calcolati dal giorno dopo la scadenza al momento dell'accertamento.
    L'accertamento è valido se inviato entro il 5° anno dalla scadenza della presentazione delle dichiarazioni IMU relative ad un determinato periodo di imposta, per es. l'accertamento relativo all'anno 2008 è valido se inviato entro il 31/12/2013. Saluti.
     
    A sergio gattinara piace questo elemento.
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    fino al gg di compimento del 26,no anno di età?
    Hai reso oscura un'espressione chiara! La detrazione spetta se alle ore 24 del giorno di scadenza dell'imposta il giovanotto non ha ancora compiuto 26 anni.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    'dimori abitualmente' e 'risieda anagraficamente' non sono sinonimi?[DOUBLEPOST=1389341383,1389341159][/DOUBLEPOST]
    Quindi il nono figlio (50 euro x 8 = 400) euro non produce detrazioni? Che sfiga![DOUBLEPOST=1389341636][/DOUBLEPOST]
    I politici ci vogliono svegli, non sonnacchiosi come i tedeschi![DOUBLEPOST=1389341801][/DOUBLEPOST]
    Avevo letto che al massimo si posssono detrarre 400 euro. Sballo?
     
  9. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    grazie per rispondermi così prontamente.
    Sapresti dirmi che tasso viene applicato sul calcolo degli interessi?
    Grazie
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il tasso letale, pardon, il tasso legale (quindi il fratello delle tasse).
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. "Dimori abitualmente" è la residenza. "Risieda anagraficamente" è espressione poco precisa al posto di "iscritto nell'anagrafe della popolazione residente", cioè la registrazione amministrativa che deve (dovrebbe) conseguire al fatto di avere la residenza in un dato luogo.
    No. Il giorno di scadenza del termine di pagamento a nulla rileva. La maggiorazione della detrazione spetta per i mesi in cui il requisito (età non superiore a 26 anni) è soddisfatto.
    Per potere computare il mese in cui il figlio compie i 26 anni nel calcolo della maggiorazione occorre che il requisito dell'età non superiore ai 26 anni si protragga per almeno 15 giorni in quel mese.
    Dunque, se il figlio compie i 26 anni il 14 luglio, la maggiorazione non spetterà per quel mese (di luglio) e per il calcolo della stessa si potranno prendere in considerazione esclusivamente i mesi da gennaio a giugno, periodo durante il quale si è protratto il requisito indicato dalla norma.
    Se invece fosse nato il giorno dopo, la maggiorazione spetterebbe anche per il mese di luglio.
    Era già stato scritto: la maggiorazione non può superare 400 euro e, pertanto, l’importo complessivo della detrazione e della maggiorazione non può risultare superiore a 600 euro
    Il comune potrebbe aver deliberato una misura degli interessi diversa, nei limiti di tre punti percentuali di differenza rispetto al tasso di interesse legale, ex art. 1, comma 165 della legge n. 296/2006.
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Qui si può dimorare abitualmente e non risiedere anagraficamente. E' così?
     
  13. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Non me ne vogliano i commercialisti, ma perchè non usi un calcolatore on line?
    Io ho usato questo
    http://www.amministrazionicomunali.it/IMU/calcolo_imu.php
    (è già la terza discussione in cui metto il link. Giuro: non ho la percentuale...)
    Di solito, per l'IMU normale usavo quello di Riscotel, per la mini IMU mi sono trovata meglio con questo.
    Insisto: prepara l'F24 col codice giusto, prepara il report del calcolo così se ne può tenere memoria...
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se non fosse così, la normativa IMU non avrebbe previsto che debbano sussistere entrambi i requisiti.
    Quell'IMU in maiuscolo fa pasticci. :)
     
  15. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quelli legali: Dal 01/02/12 il 2.5 per cento, dal 01/01/14 uno per cento. Saluti.[DOUBLEPOST=1389468767,1389468475][/DOUBLEPOST]Per tutti quelli che si scervellano per le detrazioni IMU abitazione principale e figli sotto i 26 anni: per il calcolo della mini IMU non si tiene conto di alcuna detrazione. Le detrazioni sono valide solo per chi ha come abitazione principale un immobile classificato o A1 o A8 o A9, che quindi non paga la mini IMU ma l'IMU normale. Saluti.
     
  16. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Scusa, ma ti devo correggere. Non è che "non si tiene conto di alcuna detrazione" è che la detrazione risulta ininfluente, naturalmente se la si applica sia sul valore calcolato con l'aliquota di base, sia sul valore calcolato con l'aliquota del comune.
    Infatti la differenza tra i due numeri (della quale poi va calcolato il 40%) è la stessa se a entrambi si aggiunge o si toglie lo stesso valore.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il comune potrebbe aver deliberato una misura diversa degli interessi!
    Leggi o rileggi la norma che ha istituito la c.d. "mini IMU". Capiresti che invece le detrazioni influirebbero nel calcolo, se il comune abbia deliberato una misura diversa di quelle detrazioni.
    Però potrebbe accadere che il "valore" da togliere non sia lo stesso.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  18. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma il legislatore:
    A. ha detto che l'importo determinato dal prodotto della differenza tra le due aliquote moltiplicata per 0,4 e per la rendita aggiornata e per 160:
    1. è il risultato finale,
    oppure
    2. deve essere diminuito con le detrazioni,
    oppure

    ?
    B. non ha detto nulla?
    Nel caso B deve emanare una circolare esplicativa.
    Inutile è in ogni caso che noi facciamo ipotesi!
     
  19. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Basta leggere la norma.
     
  20. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Per @essezeta67: la norma dice che:
    art.5 del D.L. 133/2013: “L’eventuale differenza tra l’ammontare dell’imposta municipale propria risultante dall’applicazione dell’aliquota e della detrazione per ciascuna tipologia di immobile di cui al medesimo comma 1 deliberate o confermate dal comune per l’anno 2013 e, se inferiore, quello risultante dall’applicazione dell’aliquota e della detrazione di base previste dalle norme statali per ciascuna tipologia di immobile di cui al medesimo comma 1 è versata dal contribuente, in misura pari al 40 per cento, entro il 24 gennaio 2014.”
    Quanto sopra va applicato agli immobili adibiti ed equiparati all’abitazione principale."

    Giusto. Nei casi che conoscevo io detrazioni "comunali" e detrazioni "statali" coincidevano, invece anche le legge lo prevede chiaramente che possano essere diverse.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina