1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve, chiedo aiuto al forum perchè anche l'ACI che dovrebbe saperne più di tutti mi risponde in "politichese".
    In sintesi, ho acquistato in data 9 gennaio 2015 un'auto nuova con alimentazione mista benzina/gpl.
    Poichè risiedo in Puglia so che esiste una legge regionale che prevede l'esenzione quinquennale del bollo auto con questo tipo di alimentazione. Ho contattato l'ACI di Taranto per sapere quando dovrò effettuare il mio primo versamento per il pagamento del bollo auto e mi hanno risposto in questi termini:

    "In merito alla sua richiesta Le comunichiamo che, Nella Regione Puglia i veicoli nuovi appartenenti alle categorie M1 ed N1 con alimentazione esclusiva a metano ed esclusiva a gpl, oppure dotati fin dall'origine di alimentazione doppia a benzina/GPL o a benzina/metano, immatricolati dal 1° gennaio 2013, godono dell'esenzione temporanea per il primo periodo fisso di cui al DM 462/1998 e per le cinque annualità successive"

    Le mie domande sono:

    1) che vuol dire "per il primo periodo fisso di cui al DM 462/1998 ?
    2) Le cinque annualità successive partono dal 1° gennaio 2013 o dalla data di immatricolazione del veicolo?

    Mi sono rivolto anche ad un'agenzia di pratiche automobilistiche che inserendo nel computer il numero di targa del mio veicolo ha detto che l'esenzione è prevista fino al 31/12/2017 ma non sa se questa data è quella effettiva della scadenza quinquennale oppure perchè sul suo pc le scadenze previste per i bolli arrivano fino alla fine del 2017.
    Come potete notare, siamo in Italia e ognuno dice la sua.

    Secondo me, l'esenzione quinquennale dovrebbe partire da gennaio 2015 (data di acquisto della vettura) e terminare il 31/12/2019, ed effettuare il mio primo pagamento annuale a gennaio 2020.
    Se sto sbagliando chiedo lumi a chi ne sa più di me.
    Grazie a tutti

    Pino Magarelli
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nel tuo caso, dato che l'autovettura è stata immatricolata il 9 gennaio 2015 (e, presumo, ha una potenza effettiva superiore a 35 kW), è il primo periodo annuale, decorrente dal 1° gennaio 2015, fino al 31 dicembre 2015.
    Nessuna delle due. Se sono cinque annualità successive al primo periodo fisso, la prima di tali annualità sarà quella decorrente dal 1° gennaio 2016, e con scadenza 31 dicembre 2016.
    Pertanto avrai diritto all'esenzione fino al 31 dicembre 2020.
    Dovrai quindi corrispondere la tassa automobilistica per la prima volta a gennaio 2021, per il periodo gennaio 2021 - dicembre 2021.
     
    A Gianco piace questo elemento.
  3. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta.
     
  4. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    La Puglia è una regione a statuto speciale?
     
  5. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    No, ma c'è una legge regionale che incentiva l'acquisto delle auto ecologiche proprio esonerando il pagamento del bollo.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se sei esonerato dal pagamento della tassa di circolazione perchè ti preoccupi del giorno delle scadenze
     
  7. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    forse perchè, precisi e attenti come sono, non mancherà l'occesione per rifilargli una bella sanzione o rendere nullo il diritto previsto dalla legge.
    pinomaga vatti a leggere la legge è forse non ti faranno sbagliare.
    quando sono gli altri a farti sbagliare brucia di più.
    scusatemi ma la legge regionale ha un nome e cognome?
     
  8. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per adimecasa: l'esonero non è a vita, poi, siccome l'auto è di proprietà di mia figlia e la guida lei, come ben sai i figli a malapena riforniscono l'auto di benzina, per il resto (bollo, assicurazione, revisione, tagliandi, etc.) c'è sempre papà che ci pensa e, siccome tutti stiamo sotto il cielo, a mia figlia devo istruirla su come e quando pagare le scadenze automobilistiche.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La tassa automobilistica è di competenza regionale. Ciascuna regione può legiferare autonomamente, indipendentemente se sia a statuto speciale o no.
     
  10. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    , ad esempio,
    Se si tassa in modo disuniforme un bene non di lusso, allora la legge non è uguale per tutti. Non c'è neanche la scusa per cui la regione è a statuto speciale e c'è invece un involontario ma oggettivo aiuto ai separatismi di casa nostra (sardi, leghisti, altoatesini). Ma forse in Italia ci pensiamo tutti come appartenenti a uno staterello piuttosto che a un altro. Io, ad esempio, mi penso pontificio: 1/3 romano (per nascita), 1/3 marchigiano (per coniugio) e 1/3 umbro (per via di un nonno).
    E voi?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Febbraio 2015
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
  12. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per Criscuolo: Per le immatricolazioni di autoveicoli a benzina o diesel so benissimo quando effettuare il pagamento del bollo. Il problema esiste quando c'è il GPL o il METANO e soprattutto in Puglia. Il sito da te indicato non ne fa menzione. Grazie comunque.
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Qual'é il problema? L'esenzione fa riferimento al pagamento del bollo no? Ed allora, non sei capace di contare 5 anni dalla partenza della data alla quale deve agganciarsi la scadenza del pagamento del bollo dell'auto nuova?
    Se hai comprato un'auto ecologica l'8 gennaio 2015 sei esentato dal pagare entro la fine del mese stesso il rateo di bollo per arrivare al 30 di aprile(se l'avessi immatricolata dopo il 20 gennaio avresti avuto tempo fino alla fine di febbraio) . Poi per te l' annualità sarà 1 maggio-30 aprile da pagare entro il 31 maggio. Grazie all'esenzione per cinque anni (i 12 mesi andranno dal 1 maggio al 30 aprile) non pagherai fino al 30 aprile 2020. Incomincerai a pagare il bollo entro il 31 maggio 2020.
    Ti è stato scritto dall'ACI ed è scritto nel collegamento che avevo postato.
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. A parte che è stata immatricolata il 9, se l'auto ha una potenza superiore a 35 kW, il primo periodo fisso deve essere superiore a otto mesi e fino alla scadenza di aprile, agosto o dicembre immediatamente successiva agli otto mesi predetti. Pertanto il suo primo periodo fisso è quello da gennaio 2015 a dicembre 2015. Non fino al 30 aprile.
    E se non avesse l'esenzione, avrebbe avuto tempo per pagare la tassa del primo periodo fino alla fine di febbraio 2015 se fosse stata immatricolata negli ultimi dieci giorni di gennaio (quindi non "dopo il 20 gennaio").
    No. Vedasi la mia prima risposta.
     
  15. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Da noi anche le cose più semplici e banali diventano complicate. Torneremo mai ad essere "un popolo di santi, di navigatori, di inventori, di poeti"?
     
  16. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No, mai. Invece continueremo ad essere un popolo di politici, politici trombati ma ricollocati, avvocati ed ex magistrati. Ecco dove nascono le complicazioni.
     
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non sapevo che il periodo iniziale minimo deve essere superiore agli 8 mesi, dove è scritto? che senso ha se ci sono scadenze quadrimestrali? perché non agganciarsi alla scadenza più prossima.
    Comunque seguendo il tuo ragionamento 9 gennaio + 8 mesi si va al 9 agosto quindi scadenza 31 agosto 2015 e le annualità saranno 1 settembre - 31 agosto con pagamento entro il 30 settembre.

    non sono d'accordo. Entro il 31 gennaio 2015 si devono pagare i bolli con scadenza 31 dicembre 2014. La figlia del nostro amico al 31 dicembre 2014 non era proprietaria di alcun automezzo. Perché farle pagare tutto l'anno se lei ha acquistato durante il mese di gennaio? Quindi o paga (in questo caso è esente) (365-9)/365 di bollo entro il 31 gennaio 2015 con scadenza 31 dicembre 2015 (e quindi la scadenza sarà sempre 31 dicembre) oppure (come sostengo io e da come ha risposto l' ACI) paga (in questo caso è esente) (365- 254)/365 per portarsi alla scadenza più vicina che è il 30 aprile che diventerà la scadenza delle sue annualità.
     
  18. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Luigi, fai un ragionamento diverso da quello che fa @Nemesis. Tu segui il principio di cassa mentre @Nemesis, giustamente, parla di periodo di competenza (1 gennaio-31 dicembre). che suddiviso in quadrimestri diventerà Gen-Apr, MagAgo,Set-Dic.
    Alta nota: il bollo si paga in anticipo, quindi a inizio periodo.
     
  19. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Troppo semplice. Allora:
    1. Si paga in anticipo, come dici,
    ma
    2. Si paga - legittimamente - in ritardo rispetto alla scadenza.
    Ne convieni?
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Alberto il principio cassa dipende dal periodo di competenza.
    Siamo d'accordo che entro il 31 gennaio 2015 bisognava pagare il bollo delle auto, già immatricolate, la cui annualità scadeva il 31 dicembre 2014?
    Siamo d'accordo che se l'annualità scadeva il 31 agosto 2014 il bollo si sarebbe dovuto pagare entro il 30 settembre 2014 e che l'annualità scadrà il 31 agosto 2015 e dovrà essere pagata entro il 30 settembre 2015?
    La creazione dei quadrimestri serve per allineare a scadenze fisse il bollo delle auto, comprate ed immatricolate durante tutti i giorni dell'anno.
    Se la figlia di @pinomaga al 31 dicembre 2014 non aveva ancora immatricolato la vettura; avendola comprata nel primo quadrimestre, deve pagare un rateo di bollo per allinearsi alla prima scadenza più vicina (secondo me, 30 aprile 2015, secondo @Nemesis, che ha introdotto il periodo minimo di almeno 8 mesi, 31 agosto 2015).
    L'ACI ha scritto che
    Quindi le 5 annualità successive o partono dal 1 maggio 2015 o partono dal 1 settembre 2015, non certo dal 1 gennaio 2015.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina