1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dirce

    dirce Membro Junior

    Proprietario di Casa
    chi può aiutarmi
    esiste una legge per cui un comune ha l'obbligo di rispondere alle richieste fatte ai cittadini
    grazie
    dirce
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Legge n. 241/1990.
    Per decidere se esista l'obbligo di rispondere occorre conoscere quale sia la richiesta.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente ha ragione Nemesis. Vorrei aggiungere che oltretutto è una questione di educazione.
     
  4. dirce

    dirce Membro Junior

    Proprietario di Casa
    scusate ma la situazione è piuttosto complessa
    premetto che la convenzione urbanistica è scaduta 17 anni fa ed il comune non ha ancora preso in carico nulla neppure il verde e l'illuminazione pubblica
    siamo un gruppo che ha richiesto al comune di prendersi in carico e depuratori che fanno parte degli oneri di urbanizzazione.
    ma il comune dopo un mese dall'invio non ci ha neppure risposto "crepate arrangiatevi"
    grazie x l'aiuto
    dirce
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    All'istanza devono risponderti, perlomeno per farti sapere chi l'ha presa in carico, entro 30 giorni. Poi devono darti una risposta entro 90 giorni, salvo particolari difficoltà.
    Nel tuo caso,la consegna al comune delle opere di urbanizzazione deve essere preceduta da una richiesta corredata da una relazione-dichiarazione di un tecnico abilitato che ne certifichi la regolarità delle opere e l'esecuzione a regola d'arte. Nel momento in cui il comune le dovrà prendere in carico dovrà nominare un suo consulente per effettuare il collaudo. Ovviamente solo con esito positivo le opere passeranno a carico del comune. Questo iter porterà ancora ad uno slittamento della conclusione della vicenda.
    Ti consiglio di rivolgerti al direttore dei lavori perché, per prima cosa verifichi che non sia necessario intervenire per ripristinare la funzionalità e poi dovrebbe cercare di organizzare il collaudo.
    Poiché la convenzione decade dopo dieci anni, deduco che ne sono trascorsi 27. Credo che dovrete rimetterci le mani perché l'uso delle strade, degli impianti idrico, telefonico, elettrico, illuminazione pubblica, fognario e parcheggi avranno certamente bisogno di una manutenzione.
     
  6. dirce

    dirce Membro Junior

    Proprietario di Casa
    sono 43 anni che a nostre spese manteniamo tutto perfetto, asfaltiamo illuminiamo depuriamo ma il consorzio al quale facciamo capo obbligatoriamente non ha interesse a cedere le strutture perché non avrebbe più senso la sua presenza, con questa scusa le opere le paghiamo 3 volte di più di quanto ci costerebbe la cessione al comune.
    Il consorzio non vuole chiarire ed al comune fa comodo non prenderci in carico.
    non possiamo nominare un nostro tecnico perchè il consorzio non fornisce le carte che ci servono e lo manderebbe a quel paese.
    non abbiamo voti sufficienti per contrastare questo consorzio.
    Ecco perché abbiamo scritto al comune siamo stanchi di pagare in pratica il tutto due volte al consorzio e al comune attraverso le tasse.
    Ma il comune non avrebbe l'obbligo di richiedere per scritto questi oneri, obbligando i gestori e proprietari di consegnarli a norma.
    grazie x i consigli e i suggerimenti che potete darmi
    dirce
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina