1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. caerina

    caerina Nuovo Iscritto

    aiutatemi. Sto vendendo una casa che ho acquistato come seconda casa(avendo perso il diritto alle agevolazioni prima casa) a dicembre dl 2008. Non essendo trascorsi 5 anni dalla data di acquisto dovrò pagare la plusvalenza. Non ho mai spostato la residenza nel suddetto immobile anche se di fatto abitavo lì .Le utenze a mio nome potrebbero essere una prova che comunque io, di fatto, usavo la casa come abitazione? Premetto che la mia residenza risulta ancora in una casa che ho venduto circa 4 anni fa. Le utenze a mio nome, potrebbero servire a qualcosa? Spero di essere stata abbastanza chiara. In attesa di vs delucidazioni, ringrazio.:)
     
  2. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Solitamente la cosa più importante per evitare la tassazione della plusvalenza è averci avuto la residenza, questa infatti dovrebbe essere l'indizio principale che l'abitazione è stata adibita ad abitazione principale del proprietario o dei suoi familiari.
    Credo che sia difficile con le sole utenze intestate riuscire a dimostrare qualcosa.
     
  3. giuseppe

    giuseppe Nuovo Iscritto

    Per quanto è di mia conoscenza, lei può non essere soggetta a plusvalenza con la vendita entro i cinque anni dall'acquisto della casa se ha abitato la stessa per più della metà del tempo; se la rivende allo stesso prezzo che la acquistata.
    Giuseppe Silvagni
     
  4. Le sole utenze non sono sufficienti a provare la residenza, che deve risultare dai registri anagrafici. Quindi se il prezzo di vendita attuale supera quello di acquisto del dicembre 2008 (aumentato delle relative spese), il plusvalore è senz'altro soggetto a tassazione. Ciao, buona serata
     
  5. caerina

    caerina Nuovo Iscritto

    vi ringrazio tanto, siete stati molto esaurienti. Buona serata a tutti.....:fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina