1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. seria

    seria Ospite

    sono un ex condomino proprietario di un appartamento fino al 2009 al quale è stato richiesto da parte del nuovo proprietario ( a cui vendetti l'appartamento) il saldo di quote condominiali subentrate nel 2013 dopo una transazione avvenuta tra il condominio e una ditta che fece lavori nel 2006. Io all'oscuro di tutto ho chiesto sia al nuovo proprietario sia all' amministratore( per conoscenza) copia dei documenti che mi illustrino l'avvenuto(bilancio straordinario lettera con la quale si chiede al nuovo prorietario la quota millesimale ecc,).Fermo restando che sono consapevole che tale debito è a mio carico non capisco perchè non mi abbiano ancora mandato la documentazione da me richiesta( con raccomandata) e nessun cenno dall'amministratore.Rimango solo con le raccomandate ricevute dal proprietario contenenti la transazione e il bonifico da lui effettuato e la minaccia di rivolgersi ad un legale.Come devo comportarmi?grazie Seria
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se riconosci il debito ed hai la documentazione sufficiente, paga e la finisci li. Altrimenti insisti con l'amministratore per avere la relativa documentazione.
     
  3. seria

    seria Ospite

    Riconosco eventuale debito per le date che sono riferite nella transazione ma non ho riscontro della quota millesimale dovuta e il motivo stesso della transazione .Ribadisco che non sono più proprietaria dell'alloggio dal 2009 e ,quando andai via, l'amministratore del tempo mi scrisse che ero in ordine con le quote condominiali.I lavori iniziati nel 2006 erano già terminati.Quello che è accaduto in seguito per me rimane un mistero e l'attuale amministratore telefonicamente non mi ha, giustamente, dato ragguagli (non sono più condomino e non ci conosciamo) ma nemmeno risposto alla mia mail nè tanto meno alla raccomandata con la quale riferivo quello che mi veniva richiesto dall'attuale proprietario.L'attuale proprietario al quale è stato richiesto il pagamento non mi ha mandato nulla di quello da me richiesto in special modo la richiesta dell'amministratore del pagamento e l'importo richiesto.Quindi se nessuno dei due mi risponde come devo procedere?Con un'ulteriore raccomandata o con un avvocato?Grazie SERIA
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Lui, attuale proprietario, chiede. Tu rispondi con raccomandata chiedendo delucidazioni. A questo punto, tu non ti stai sottraendo al tuo dovere, ma stai chiedendo lumi. Pertanto, se non vuoi sollecitare ad entrambi gli interlocutori, resta in attesa che si facciano vivi. La tua risposta l'hai data.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    e pagati?
    se il saldo è stato approvato dopo la data di perdita del tuo possesso la spesa, secondo me, è a carico del nuovo proprietario.
    tu a suo tempo hai pagato quello che era stato deliberato di pagare.
     
  6. seria

    seria Ospite

    Grazie a tutti vi farò sapere come si evolverà la vicenda .ciao Seria
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina