1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. martino954

    martino954 Nuovo Iscritto

    Vorrei fare un comodato d'uso a mio figlio che, sposatosi, andrà ad abitare in una nostra casa.
    Posso registrare che le spese di manutenzione straordinaria e quelle di manutenzione ordinaria sono a mio carico?
    Questo serve per motivi fiscali? pongo la domanda perchè avendo mio figlio un reddito basso, ed avendo la Partita IVA, non vorrei che applicando il redditometro gli venisse, per il fatto di abitare in una casa che noi abbiamo comprato, un reddito cui corrispondono tasse che non può pagare (cosa si deve sentire...). l comodato d'uso dispensa me dal pagare l'ICI e IRPEF oppure dipende..?
    Dove trovo un modulo per il comodato d'uso? Lo posso compilare io e poi registrarlo all'ADE oppure mi devo rivolgere ad uno del mestiere?
    Grazie
    Martino
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Un esempio di contratto di comodato :
    http://www.comune.campagnalupia.ve.it/data/docs/file_250.pdf
    Non è obbligatorio che sia scritto, se lo fosse deve essere registrato (€ 168 + 2 marche da € 14,62).
    Circa l' ICI devi chiedere all' Ufficio Tributi del tuo Comune, ciascuno ha un suo regolamento ICI (alcuni richiedono il contratto registrato).
    Ai fini IRPEF, se come per il 2009, dovrai dichiarare col n° 10 delle varie tipologie la rendita catastale rivalutata.
    Ai fini di eventuali agevolazioni fiscali di ristrutturazione o di risparmio energetico le spese le potrete addossare indifferentemente, come più vi conviene, al comodante o al comodatario. :daccordo:

    P.S. : Dalle Istruzioni alla compilazione del Mod. Unico 2010-09-30
    Immobili in comodato
    Gli immobili concessi in comodato non devono essere dichiarati dal comodatario (es. un familiare che utilizza gratuitamente l’immobile) ma dal proprietario.

    Pagina 22 :
    Colonna 2 (Utilizzo)
    ATTENZIONE: quest’anno è stato integrato l’elenco dei codici di utilizzo degli immobili. In particolare sono stati introdotti alcuni nuovi codici (da “10” a “13”) da indicare in presenza di alcune tipologie di utilizzo dell’immobile che negli anni passati erano comprese nel codice residuale “9”.
    Si precisa che tale ultimo codice deve comunque essere utilizzato qualora l’immobile non rientri in nessuno dei casi individuati con gli altri codici.
    Si ricorda che in presenza di uno dei codici di utilizzo da “9” a “13” non
    si applica l’aumento di un terzo del reddito previsto nel caso di unità immobiliari tenute a disposizione (codice utilizzo “2”).
    Infine sono stati introdotti i codici “14” e “15” per fruire dell’agevolazione prevista per gli immobili, situati nella regione Abruzzo, concessi in locazione o in comodato a soggetti residenti o stabilmente dimoranti nei territori colpiti dal sisma le cui abitazioni principali siano state distrutte o dichiarate inagibili.
    omissis
    ‘10’ abitazione o pertinenza data in uso gratuito a un proprio familiare a condizione che lo stesso vi dimori abitualmente e ciò risulti dall’iscrizione anagrafica, ovvero unità in comproprietà utilizzata integralmente come abitazione principale di uno o più comproprietari diversi dal dichiarante;
     
    A claudia1 e piace questo messaggio.
  3. martino954

    martino954 Nuovo Iscritto

    Grazie molte. Una domanda ancora:
    siccome nella casa data a mio figlio in comodato d'uso saremo noi a pagare le bollette luce-acqua-metano anche se saranno intestate a lui (per via dell residenza che lui deve portare nella casa), possiamo nel comodato d'uso specificare che tali bollette saranno pagate dal comodante (cioè noi) e tale indicazione varrà anche per l'Agenzia delle Entrate? (sai col redditometro, mio figlio - ambulante al mercato - ha già in corso un "terribile" accertamento 2005-2006 e non vorrei che la cosa si ripetesse ancora).
    Grazie
    Martino
     
  4. GENGIO

    GENGIO Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Potresti inserire nel conytratto:
    Senza che ciò possa essere considerato corrispettivo per il presente comodato, sono a carico del comodatario le spese di manutenzione ordinaria e quelle necessarie per l’utilizzo dell’immobile, comprese quelle di riscaldamento e quelle relative alle utenze (a titolo esemplificativo: acqua, luce, gas).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina