1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Salve. In allegato riporto la seconda pagina di una fattura del gas emessa da un noto fornitore di energia (gas, luce). La fattura riporta due coppie di letture in due righi, ciascuna delle coppie rappresenta un valore iniziale e un valore finale: 4 numeri. La mia domanda è: il tipo lettura (autolettura, stimata) posta a destra di ognuna delle due coppie è riferita alla lettura finale oppure ad entrambe? Sembra un'inezia, ma per me non lo è. Per inciso l'ambiguità non ci sarebbe stata se ogni lettura avesse avuto a fianco (a sinistra o a destra) il tipo.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io direi che è chiarissima: non si vede nemmeno. :^^:
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Alla finale, evidentemente.
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ecco la pagina! Le due letture iniziali a quale tipo appartengono (autolettura, lettura stimata, lettura reale)?
     

    Files Allegati:

  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La seconda (12.713 del 17/5) non può che essere di "autolettura", dato che è ovviamente identica a quella finale (di autolettura) del periodo precedente.
    Sulla prima, cara signora Tiziana, nulla si può dire. Bisogna necessariamente disporre della precedente fattura.
     
  6. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'autolettura prevale sulla stima, pertanto visto che è presente alla fine del primo periodo diventa automaticamente lettura iniziale valida per quello successivo che però non avendo ricevuto l'autolettura di fine periodo deve ricorrere nuovamente alla stima.
    @Un giocatore e @Nemesis , se vi viene meno il fiato, siete autorizzati ad aggiungere le virgole.:D
    :D
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La fornitura è iniziata il 18/2/2014, quindi non c'è una lettura (finale) precedente. Dunque non si sa che tipo di lettura sia quella del 18/2/2014 (ma, per default, io la interpreto come autolettura). In ogni caso, per tagliare la testa al toro, i fornitori (di gas, di luce, di acqua, etc.) dovrebbero mettere a fianco (a sinistra o a destra) di ogni lettura il relativo tipo.
     
  8. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se la fornitura inizia in tale data significa che è la lettura di chiusura finale rilevata dal vecchio gestore e comunicata al nuovo, per il quale diventa iniziale.
    Ho cambiato gestore varie volte e nel passaggio da uno all'altro non ci possono essere altre soluzioni: uno chiude, l'altro apre. E' come un Bilancio, se tu chiudi con un saldo, non puoi aprire con un saldo differente. Si chiama PRINCIPIO DELLA CONTINUITA'.
     
  9. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il gestore anche prima era lui (Edison), però il dato finale se l'è portato via l'inquilino nel rilasciare l'immobile. Quindi c'è stata soluzione di continuità tra vecchio cliente (inquilino) e nuovo (locatore).
     
  10. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma se l'inquilino è irreperibile hai altre soluzioni ? Una autolettura costante può salvaguardarti da fatturazioni improprie (maggiorate) solo per il futuro ma se l'inquilino non ha comunicato o ha comunicato una lettura del contatore (accettata dal gestore senza rilevazione effettiva) inferiore a quella reale, il maggior consumo resterà sempre a carico del subentrante.
     
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io questa la chiamo pratica commerciale scorretta e questa pratica è da denunciare all'AEEG, perché il subentrante non deve nulla in comune con l'uscente. Il problema ad ogni modo nasce laddove il fornitore non sta sul territorio.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  12. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io non vedo nulla di scorretto...chi consuma paga...ma se si è spovveduti poi non ci si lamenti dando colpe a chi non ne ha.

    Se acquisti una abitazione con contratti di erogazione in essere...prima di andare al rogito verifichi e sistemi.
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ...se ha appurato che la misura del pagamento è corretta. In caso contrario protesta e, se necessario, segnala all'autorità di controllo. Io una volta ho avuto sotto mano un sollecito di pagamento relativo ad una fornitura di gas stipulata da un 'morto' con l'azienda fornitrice. Della serie 'contratti non richiesti'!
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il dato finale non se l'è portato via nessuno..ed è facilmente desumibile come lettura iniziale (quando sei subentrato) così come è indicato il consumo annuo (del precedente utilizzatore).
    Il contatore è un totalizzatore progressivo...non viene azzerato ad ogni cambio utente ma si fattura la differenza fra le letture nel tempo.

    Lasciamo stare morti e fantasmi...magari qualche "venditore" ha giocato sporco (uno dei grossi probklemi del emrcato libero)...ma la storia nulla centra con il caso esposto.

    La fattura di Edison è facilmente interpretabile...tutto da verificare l' eventuale risparmio rispetto al "servizio a tutela".
     
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo va bene solo quando il fornitore, che non sta sul territorio:
    - accetta l'autolettura e l'acquisisce come lettura di inizio fornitura
    - nel caso del gas, comprende la differenza tra mc e smc.
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La lettura è relativa ai soli metri cubi. Il misuratore non fornisce altro.
     
  17. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero. Alcuni fornitori, aggiungo, non comprendono (=non capiscono, non sanno) la differenza tra mc e smc.
     
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Gli Smc sono calcolati con formula facilmente desumibile e riportata in fattura.

    I fornitori la capiscono benissimo...semmai sono tanti utenti a non comprendere.

    Ps.

    Più un escamotage tecnico per maggiroare l' addebito...nemmeno si preoccupano di verificare la "qualità" del gas.
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti assicuro che non è così. Uno, in particolare, mette nel modulo di adesione al contratto di fornitura il seguente campo: lettura del contatore in smc, anziché: lettura del contatore in mc. E' pacifico che questo fornitore non ha capito niente. Se non ci credi, ti invio il modulo in privato.
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Anche ACEA che sta sul territorio di Roma manda le bollette del gas stimate. ACEA fa una sola lettura l'anno e va avanti con il sistema del consumo presunto e conguagli tra le due letture effettive.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina