1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Monty1

    Monty1 Nuovo Iscritto

    Salve a tutti
    Il direttore dei lavori incaricato dal condominio per dei lavori condominiali, ha deciso di omaggiare la sua parcella a tutti i condomini tranne a me che non gli sto troppo simpatico.
    Egli pertanto, ha fatturato al condominio solo la mia proquota della sua parcella, parcella di cui peraltro non aveva mai specificato l’ammontare complessivo.
    Salvo riconoscere al suddetto DL il diritto di simpatizzare con chi vuole, ho eccepito che il mio dovere è quello di farmi carico, pro quota, di voci di spesa condominiali di cui risulti chiaro l’ammontare complessivo fatturato anche al fine di permettermi il diritto di verificare personalmente la correttezza dei conteggi. Mi sono quindi rifiutato di pagare quando richiestomi in attesa di un chiaro riscontro.
    Dopo mesi di “tira e molla”, mi è stato fatto pervenire un documento dell’ordine degli Architetti che certifica la congruità di una parcella che effettivamente da conto dell’ammontare della mia proquota. Del totale della parcella, comunque non esiste fattura.
    Ora, l’amministratore sostiene che il DL non avendo riscosso parcella dagli altri condomini ha il diritto di non emettere fattura per quegli importi.
    Io, al contrario sono convinto che il DL doveva comunque fatturare la parcella totale, salvo poi decidere di omaggiare alcune quote e non riscuoterle, e che la non fatturazione potrebbe rappresentare addirittura un frode allo stato.

    A scanso di equivoci, ammetto che se il problema fosse solo la fattura, continuare a cavillare potrebbe sembrare questione di “lana caprina”, ma, essendo questo fatto so uno dei tanti di un contenzioso tra il sottoscritto e l’amministrazione, ogni elemento è per me molto importante quindi vi chiedo: esiste evidenza normativa che certifichi la ragione dell’uno e dell’altro.
    Vi ringrazio dell’attenzione
    Un saluto
    Ferdinando
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    i lavori fatti e approvati per il condominio devono essere fatturati al condominio, poi l'amministratore farà i riparti ai condomini in base ai mm. di pp. con la relativa ritenuta d'acconto da inserire nel modello 770:daccordo:
     
    A Monty1 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il professionista ha diritto di emettere la parcella solo dopo l'avvenuta riscossione. In attesa della riscossione dovrebbe comunque emettere l'avviso di parcella per far conoscere agli interessati l'importo dovuto da ognuno..Saluti.
     
    A Monty1 piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    va bene, diciamo che la cosiddetta proforma di parcella deve essere intestata al condominio, che ha deliberato la spesa, ed è il solo interessato, ok
     
    A Monty1 piace questo elemento.
  5. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Infatti è assurda l'idea stessa che il D L abbia una interazione diretta con un condomino. Tu stesso Monty1 dici che "ha fatturato il condominio" di quella quota. Bene, erano stati deliberati dal condominio certi lavori, il D L presenta quella parcella. L'amministratore la deve dividere tra tutti in proporzione
     
    A Monty1 piace questo elemento.
  6. Monty1

    Monty1 Nuovo Iscritto

    Siccome temo di non capire bene, cerco di chiarire ulteriormente

    Il DL è un architetto condomino. I lavori condominiali in questione sono stati deliberati dopo un contenzioso tra il sottoscritto e il suddetto arch. che mi ha visto prevalere. L'arch. dopo aver lasciato intendere che avrebbe assunto la direzione dei lavori a titolo gratuito, cosa che ahimè non ho provveduto a far verbalizzare, al termine dei lavori (costati 13.000 euro di cui 5.000 di palco, tutti regolarmente fatturati) calcola una parcella (come da documento dell'Ordine Architetti) di addirittura 5.822 euro ed, evidentemente a titolo di ritorsione nei miei confronti, decide di pretendere solo la mia proquota emettendo fattura solo per quell'importo.
    Ora, mi consta,salvo auspicabili e comprovate smentite, che a fronte di lavori eseguiti e deliberati dal condominio, il DL possa pretendere comunque un compenso pur non avendolo dichiarato e pur non essendo deliberato dal condominio.
    Se quanto mi consta è vero, mi piacerebbe poter pensare e verificare che, almeno, questo "insigne" professionista" possa essere tenuto per legge a corrispondere allo stato l'IVA per tutto l'importo di parcella da cui ha dedotto la mia proquota, e quindi doverlo fatturare per intero al condominio.
    La discussione verte su questo e vi chiedo se esiste qualche riferimento normativo a cui fare riferimento per comprovare le mie supposizioni.
    Qualora ciò risulti già evidente dalle vostre risposte, mi scuso e vi chiedo di concedermi un ulteriore spiegazione.:confuso:
    grazie
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Una prima anomalia è che l'ammontare del compenso del D.L. deve essere determinato ed approvato dall' assemblea dei condomini assieme all'approvazione dei lavori.
    La seconda anomalia è che il contratto si stabilisce tra il Condominio ed il professionista. Non ci deve essere alcun interscambio di natura economica tra il D.L. ed i singoli condomini per i lavori condominiali.
    Terza anomalia il comportamento dell' Amministartore è alquanto fuori legge, perché in quanto amministratore queste cose le dovrebbe sapere.
    Quarta anomalia: anche l'ordine provinciale degli architetti al quale si è rivolto il professionista per la vidimazione della parcella queste cose le sa. Di solito, assieme alla fattura, con la domanda di vidimazione della parcella, viene richiesta una lettera nella quale si spiega la natura dell'incarico e chi l'ha commissionato.
    E' evidente che in questo caso ci sono diverse persone che non sanno fare il loro lavoro ed alcune che barano.
     
    A Monty1 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  8. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Oltre alle cose perfette appena scritte da Luigi Criscuolo, non riesco a immaginare che razza di fattura l'architetto presenti al condominio. Lui non può che presentare fattura al condominio per il lavoro fatto, non può presentare un conto dicendo (e in che modo, lo mette per iscritto?) che quella lì è solo la quota da assegnare a Monty1. L'amministratore stesso deve rifiutare una cosa simile.

    Amministratore attaccabile comunque perchè lui lo deve conoscere l'ordine di grandezza della prestazione del D.L. e magari deve presentare qualche preventivo

    Per me il conto presentato, anche se tu sai che è diretto solo a te (ma te l'han detto a voce?) va considerata la fattura totale e va suddivisa tra tutti.

    Altrimenti, visto anche il documento dell'ordine, l'architetto fattura tutti i 5822 euro ci aggiumge l'IVA compresa, incassa, poi siccome è generoso, restituisce agli altri la loro quota.
     
    A Monty1 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  9. Monty1

    Monty1 Nuovo Iscritto

    Quindi la parcella non è esigibile?

    IL DL ha presentato la fattura all'amministratore, in quale l'ha accettata e contabilizzata a mio nome. La fattura (per rispondere a Elisabetta) specifica chiaramente che l'ammontare è solo pertinenza del sottoscritto come proquota della parcella DL per i lavori condominiali. Le fatture relative alle quote degli altri condomini non sono state emesse né tantomeno contabilizzate.

    Il documento dell'ordine è ufficiale e credo che ci sia poco da eccepire.

    Sì è evidente, come pure, secondo me, che sono dei "mascalzoni", compresi gli altri condomini che a fronte del risparmio hanno approvato il bilancio.

    Purtroppo lo sdegno, che ho loro manifestato senza equivoci, non basta a fargli paura in questa fase di scaramucce che potrebbe precedere un causa. Loro argomentano esattamente il contrario di quello che affermo io, ed è per questo che vorrei accompagnare le mie ragioni con un supporto normativo.
     
  10. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se non risulta tra il condominio e l'architetto un contratto scritto per le sue prestazioni , se vuole essere pagato dovrà rivolgersi al giudice che con il decreto 20 luglio 2012n.140 liquiderà le sue prestazioni per il condominio, quanto liquidato dall'ordine non fa fede. Non credo proprio che l'architetto possa emettere fattura a un condomino per lavori ordinati dal condominio. fregatene e non pagare sino a quando l'assemblea condominiale avrà deliberato il pagamento all'architetto.
     
    A Monty1 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  11. Monty1

    Monty1 Nuovo Iscritto

    L'amministratore ha già liquidato il DL architetto, che da parte sua se ne stà buono e aspetta gli eventi. Il problema e che l'amministratore ha messo tale cifra a mio credito nel bilancio consuntivo approvato in assemblea dalla maggioranza dei condomini.
     
  12. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non ho capito, tutta la parcella dei lavori condominiali li avrebbe scaricati su di te? ( 5000 euro per un lavoro di 18000 euro)Se sì dovevi o dovresti, se sei ancora in tempo, contestare ciò all'amministratore. Per cinquemila euro mi rivolgerei ad un avvocato.
     
    A Monty1 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  13. Monty1

    Monty1 Nuovo Iscritto

    Ciao Raffaele
    Il DL ha solo richiesto al condominio e fatturato la mia proquota.
     
  14. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Secondo me è proprio questo il punto vincente. Se il lavoro era per il singolo condomino, se lo faceva fare lui da chi gli pareva, previa raccolta di preventivi, se il lavoro era condominiale o il costo viene addebitato a tutti o a nessuno

    E' il caso forse di richiedere intanto all'amministratore copia del contratto di incarico all'architetto.
    Faresti ancora in tempo ad impugnare la delibera di approvazione del bilancio?

    Comunque credo che alcuni passi potrebbero essere:
    1. Lettera raccomandata all'amministratore (anche a mano, si risparmia) dove contesti l'addebito, facendo presente che il lavoro era condominiale e che gli altri condomini non hanno quella voce di spesa
    2. Nella raccomandata sollevare le irregolarità procedurali (te ne hanno indicate tante...) tra cui la mancata presentazione di preventivi e la mancata richiesta all'assemblea di deliberare l'approvazione di uno dei preventivi, di conseguenza la mancanza di delibera al riguardo
    3. Che quindi ritieni del tutto illegittima la richiesta relativa a quella voce di spesa e che quindi non intendi pagare
    4. Chiedi contestualmente copia del contratto stipulato con l'architetto

    A questo punto la causa la dovrebbe fare il condominio a te e mi piacerebbe sentire cosa racconta al giudice l'amministratore, tra mancate delibere e mancata presentazione di preventivi

    Auguri
     
    A Monty1 piace questo elemento.
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    confermo che nel verbale della assemblea che ha deliberato i lavori ed il loro importo avrebbe dovuto esserci anche il nome del professionista incaricato di seguire i lavori e l'importo del suo onorario. Se vogliamo andare a vedere, come l'assemblea sceglie tra diversi preventivi la ditta che eseguiraà i lavori, sarebbe buona norma, sopratutto se l' importo dei lavori è corposo, esaminare l'offerta di più professionisti e non subire quello proposto dall'amministratore, perché poi succede quello che ti è successo.
    Tutte le spese sostenute al di fuori di quanto deliberato (= autorizzato) dal condominio sono contestabili.
    Tu hai scritto che l'amministratore ha già liquidato la parcella al professionista ed ha messo l'importo solo a tuo carico. Ma con quali soldi ha pagato? da quale fondo ha prelevato la somma?
    Che giustificativo porta la fattura che é stata intestata al Condominio? Somma a carico del Condòmino X per direzione lavori?
    Ti consiglio di controllare esattamente le prossime bollette delle spese condominiali in modo da evitare di pagare in modo subdolo la somma che ti ha richiesto a piccole tranche.
    Secondo fai scrivere da un avvocato una lettera nella quale gli contesti tutto: dal compenso pagato al professionista perché non preventivamente autorizzato dall'assemblea condominiale alla imputazione della spesa solo a te. Ovviamente nella chiusa l'avvocato dovrà fare dei riferimenti al ricorso all'autorità giudiziaria per derimere la vicenda e per far controlare la corretta conduzione della amministrazione del condominio.
    Un amministratore che si è comportato come tu scrivi mi sembra tanto un amministratore fai da te e come tale se viene controllato sai quante pecche escono? Tanto per dirtene una: per i lavori eseguiti avete approvato di benficiare delle agevolazioni fiscali? L'impresa è stata pagata con bonifico bancario? Anche il compenso del D.L. deve essere pagato con bonifico bancario perché il suo compenso rientra nella cifra sulla quale poi si potranno fare le detrazioni. Se lui l'ha pagato al di fuori della pratica per le detrazioni consentite dalle vigenti leggi ha sbagliato.
    Il fatto poi che l'assemblea abbia approvato che solo tu debba pagare la tua parte di spesa per la direzione lavori dei lavori condominiali eseguiti raffigura per tutti i partecipanti alla assemblea un reato compiuto in associazione (quindi più grave di quello compiuto da un singolo individuo); io farei scrivere, sempre dall'avvocato, una bella letterina anche a tutti i condomini. Magari incominciano ad esserci le prime defezioni.
     
  16. Monty1

    Monty1 Nuovo Iscritto

    Quella di chiedere riscontro di tutte le voci di bilancio è sicuramente una cosa da fare se non altro per dare un segnale forte.
    grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina