1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. propclabard

    propclabard Nuovo Iscritto

    Dove posso trovare un fac simile di contratto di locazione con cedolare secca ...grazie per l'aiuto


    Claudio
     
  2. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    Nulla cambia sul contratto in sè, perchè l'opzione dalle cedolare si mette sulla terza pagina del modello 69 (quello che si consegna all'Agenzia delle Entrate), quadro F, nella casella "opzione ced." scrivendo "si".
    Se proprio vuole può metterlo sul contratto, ma non le conviene perchè dal regime della cedolare si può anche uscire in caso non le convenga più (ad esempio se ha molte deduzioni o detrazioni la cedolare può non convenire).
     
  3. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Meglio precisare nel contratto di locazione che il proprietario intende avvalersi di questa facoltà di legge.
    I facsimili predisposti sono da sconsigliare perchè è necessario considerare le singole necessità delle parti, quindi rivolgiti ad un collega avvocato che saprà assisterti anche nella trattativa, come noto potrai concordare liberamente il suo compenso, saranno soldi ben spesi per evitare future controversie locatizie.
    Se poi hai altri dubbi fatti sentire.
    Avv. Luigi De Valeri:daccordo:
     
  4. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    la cedolare secca riguarda la fiscalità: per quale motivo, oltre a dare una parcella ad un avvocato, si dovrebbe ricorrere ad un legale?
     
    A ACTARUS e (utente cancellato) piace questo messaggio.
  5. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Se sai leggere e comprendi l'italiano quanto chiedi è spiegato chiaramente nel post cui ti riferisci.
    Chi fa da sè ... non fa per tre e con i contratti di locazione, e anche tutti gli altri, non si scherza.
    Per quanto riguarda la solita temuta parcella... ma tu lavori gratis per caso ?
    :^^:
     
    A aldobasso piace questo elemento.
  6. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    Esimio Avvocato, un aiuto da parte di un professionista è importante, ma bisogna anche dire quando davvero serve e quando no: in questo caso si barra una casella sul modello 69 e la cosa finisce lì. Più che un avvocato, se vogliamo essere onesti, servirebbe un commercialista per calcolare l'effettiva convenienza della cedolare.

    Cordiali saluti
     
    A ACTARUS e (utente cancellato) piace questo messaggio.
  7. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche se la clausola per l'opzione alla c.s.viene riportata in contratto è sufficiente che il locatore che non
    intende più aderire successivamente,invii una raccomandata al locatario e si ritorna a regime ordinario.
    Saluti.
     
  8. giovanna1948

    giovanna1948 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dopo l' articolo contrattuale della pattuizione del canone, in luogo della riserva di incrementare annualmente con aumento costo vita al 75 %, io scrivo dell' opzione fiscale di cedolare e pertanto che il canone non subirà aumenti; all' articolo riguardante il costo diritti, bolli, e imposta di registrazione, scrivo che non sono dovuti, a norma del Decr..... e dell' opzione fiscale della cedolare ( è chiaro che qui sintetizzo) .
     
  9. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In un qualsiasi fac-simile di contratto (vedi il sito di Confedilizia) basta inserire la seguente clausola:
    "Cosi' come specificato al comma 4 del paragrafo 8.3 della Circolare n. 26/E del 1 Giugno 2011 dell'Agenzia delle Entrate, in riferimento all'Articolo 3 del Dlgs 14/03/2011 n. 23, per la durata del presente contratto e salvo revoca scritta che si riserva di esercitare in qualsiasi momento, la parte locatrice rinuncia espressamente all'applicazione degli aggiornamenti del canone di cui sopra nonche' a qualsiasi altro titolo e comunica contestualmente al conduttore l'opzione per il regime di tassazione della "cedolare secca", restando cosi' esonerata dall'obbligo di inviare al conduttore analoga comunicazione mediante lettera raccomandata e dall'obbligo di corrispondere l'imposta di registro."
    Poi ovviamente bisogna presentare il mod. 69 barrando l'apposita casella.
     
    A teofilatto, marinoernesto, masagu e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. patti smit

    patti smit Nuovo Iscritto

  11. roby957

    roby957 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie, ero proprio in cerca di ciò.
     
  12. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Secondo voi e' possibile aggiungere inoltre la clausola: "Nel caso di revoca scritta della scelta del regime di tassazione con la Cedolare Secca, l'adeguamento annuale del canone avverrà nella misura del 100% dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati e l'imposta annuale di bollo sarà suddivisa in parti uguali. La scelta avrà validità fino a eventuale successiva revoca scritta." ?
    grazie
     
  13. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo, purché si tratti di un contratto 4 + 4 a canone "libero", ovvero non rientrante tra quelli transitori, per studenti ecc.. o a canone agevolato.
    Occhio però ai tempi per l'adeguamento. Se hai optato per la cedolare secca nel 2012 e per il 2013 revochi la scelta, l'adeguamento che chiederai non deve comprendere gli incrementi maturati nel periodo in cui valeva la cedolare secca.
     
  14. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  15. lucy07

    lucy07 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    scusa, ma perchè non vale anche per i contratti per studenti e quelli a canone agevolato?
    ma allora se si revoca la scelta della ced ad es. nel 2013 l'adeguamento istat lo si può richiedere solo nel 2014? SUL 2013?

     
  16. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vale, ma i contratti a canone agevolato ecc. non si adeguano nella misura del 100% dell'indice ISTAT, bensì nella misura indicata negli accordi.
     
  17. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per il periodo in cui hai usufruito del regime fiscale della cedolare secca hai rinunciato a richiedere qualsiasi adeguamento del canone, è una "conditio sine qua non" per usufruirne.
    In caso di revoca tale periodo resta semple escluso dagli aumenti.
    per esempi e chiarimenti leggi la circolare 26/E del 1/6/2011 dell'Agenzia delle Entrate.
     

    Files Allegati:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina