• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

arivel

Membro Attivo
Proprietario Casa
#1
ciao a tutti .
non riesco a trovare il modo migliore x realizzare l'oggetto dell'argomento , potete aiutarmi ?
devo fare le fondamenta di una casa nuova che è realizzata a 2 quote diverse .
per meta è garage con sopra la zona notte e qui ho pensato di fare la platea cosi posso utilizzarla come pavimento .
l'altra meta che è la zona giorno è sopraelevata rispetto alla platea di 1,5 m circa .
potrei fare tutto a platea per poi aggiungere il pavimento sopraelevato (che non so come fare , iglu ? solaio alveolare ? lamiera grecata con getto ? ) ma i costi lievitano e vorrei risparmiare .
mi suggerite qualcosa ?
ciao grazie .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
Persona ...ma la tua era una "non domanda"...vuoi realizzare un progetto ma non vuoi spendere.
Diventa impossibile rispondere da dietro un pc e sulla base dei dati forniti (presso chè nulli).

Posso solo suggerirti di valutare per tutte le idee che hai menzionato un rapporto costi/benefici senza sottovalutare eventuali "cubature gratuite".

Stabilisci un budget massimo e scegli su quella base.
Costruisci un immobile...che servirà per svariati decenni...non un paio di scarpe che se risulteranno scomode puoi buttare dopo poco.
 

tumultuoso

Membro Attivo
Proprietario Casa
#5
Io farei una platea a livello zero su tutta la pianta dell'edificio e poi la zona sopraelevata la realizzerei con questo sistema: Vespai ventilati Sistema Atlantis
Da valutare ovviamente, mediante l'ingegnere e con le normative applicate al luogo dove costruisci, il dimensionamento strutturale delle varie parti, in quanto tutto il perimetro dovrà essere fatto con un muro in calcestruzzo armato portante o almeno con pilastri e travi.
Saluti.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#7
devo fare le fondamenta di una casa nuova che è realizzata a 2 quote diverse
ma in quale città abiti se non ti chiedono il permesso di costruire redatto da un tecnico abilitato alla professione progettuale edile? Saresti tu? Faresti i lavori in economia? Oppure, approfittando del fatto che mancano i controlli, faresti tutto di tua iniziativa e poi aspetteresti il condono per regolarizzare il tutto?
 

arivel

Membro Attivo
Proprietario Casa
#10
h
ma in quale città abiti se non ti chiedono il permesso di costruire redatto da un tecnico abilitato alla professione progettuale edile? Saresti tu? Faresti i lavori in economia? Oppure, approfittando del fatto che mancano i controlli, faresti tutto di tua iniziativa e poi aspetteresti il condono per regolarizzare il tutto?
ho detto forse che voglio fare da solo ?
posso informarmi anche io come committente o devo per forza affidarmi ciecamente al mio tecnico ???????????
 

tumultuoso

Membro Attivo
Proprietario Casa
#12
Un'alternativa a quella che ti ho già proposto potrebbe essere di realizzare sempre la platea, poi un muro di contenimento in cls armato di altezza pari al dislivello da realizzare, che segua il perimetro della pianta della zona sopraelevata e poi riempi tutto con ghiaia da 30mm. Questa costa circa 17-20 euro al mc dalle mie parti, che di sassi ne abbiamo parecchi. Sopra la ghiaia poi ci fai il pavimento.
Ovviamente dovrai fare gli opportuni isolamenti termici e le opportune impermeabilizzazioni, spero che almeno in questi argomenti tu lasci un po' da parte il risparmio, perchè altrimenti lo paghi dopo e spesso non è facile tornare indietro.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#14
ho detto forse che voglio fare da solo ?
guarda che hai scritto nel post iniziale:
devo fare le fondamenta di una casa nuova
posso informarmi anche io come committente o devo per forza affidarmi ciecamente al mio tecnico ???????????
liberissimo di fare un corso accelerato di tecnica delle costruzioni.
Non fai prima a chiedere ad un progettista di sottoporti diverse soluzioni, compatibili con le caratteristiche morfologiche e geotecniche del terreno sul quale verrà costruita la casetta ? Nelle zone sismiche le fondazioni devo essere fatte secondo le direttive del Genio Civile, anzi per ottenere il permesso di costruire da parte del Comune bisogna avere l'OK da parte di questo ente.
 

griz

Membro Storico
Professionista
#15
il vespaio è molto utile oltre che obbligatorio per la zona residenziale, fare una struttura alta 1,5 mt lo trovo esagerato: scavo in + e struttura + costosa, potresti strutturare le fondazioni a quote diverse ed econimizzare, qui però si tratta di capire bene le condizioni
 

arivel

Membro Attivo
Proprietario Casa
#16
il vespaio è molto utile oltre che obbligatorio per la zona residenziale, fare una struttura alta 1,5 mt lo trovo esagerato: scavo in + e struttura + costosa, potresti strutturare le fondazioni a quote diverse ed econimizzare, qui però si tratta di capire bene le condizioni
le fondazioni a quote diverse ?
su materiale di riporto ?
ma non c'è il pericolo che ceda per assestamenti del materiale riportato sottostante ?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#18
su materiale di riporto ?
ma non c'è il pericolo che ceda per assestamenti del materiale riportato sottostante ?
il vespaio tradizionale una volta veniva fatto con ciottoli di rocce non igroscopiche per evitare che il pavimento o la soletta del pavimento essendo a contatto con il suolo assorbisse l'umidità. Ora il vespaio viene fatto con casseri a perdere (iglù è come dire Fiesta per le automobili) che vengono poggiati su una soletta in calcestruzzo livellata. Vedi l'immagine che allego che rappresenta un doppio vespaio: tradizionale e con casseri a perdere.
Se il terreno non ha sufficienti parametri di portanza, per evitare cedimenti differenziali nella struttura portante del fabbricato, si usa mettere dei pali sotto le fondazioni .
1547625375926.png
 
Ultima modifica:

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#20
le fondazioni non si fanno sul materiale di riporto,
secondo me dobbiamo chiarirci su cosa intendiamo per materiare di riporto.
Se intendiamo il materiale accumulato dalla attività antropica sul terreno in posto, ti dico solo che nel centro storico di Roma lo spessore del materiale di riporto raggiunge anche i 20,0 m. Nella maggioranza dei casi il terreno di riporto dovuto alla attività antropica che tende a colmare le depressioni oppure a creare dei rilevati (la montagnetta di San Siro è una eccezione) non supera i 3,0 m di spessore. La rimozione di questa coltre può essere utile per la costruzione di cantine o box interrati.
Se invece intendiamo il materiale accumulato per costruire il vespaio, questo, in caso di fondazioni su plinti, non andrebbe messo sotto i plinti che devono raggiungere il terreno con maggiore portanza, a meno che non si getti sopra al vespaio costipato, una spessa soletta di calcestruzzo armato.
Se il terreno non ha una portanza idonea, in fase di progettazione si dovrà provvedere a delle fondazioni su pali; se la palazzina è già costruita si dovranno irrobustire le fondazioni con micropali in sottomurazione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto