1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. basilico

    basilico Membro Attivo

    Salve a tutti, stiamo per iniziare dei lavori straordinari sul tetto e l'amministratore ha detto con le nuove disposizioni condominiali che deve essere per forza costituito un fondo e l'apertura di un nuovo conto corrente solo per questi lavori, corrisponde al vero?
    Ora visto che l'apertura di un conto corrente provoca comunque delle spese aggiuntive e proprio obbligatorio aprirlo , mi posso rifiutare di pagare le spese di gestione del conto corrente?

    Sempre su questa cosa c'è un condominio che si rifiuterebbe di pagare le spese straordinarie in quanto anni or sono avendo comprato l'appartamento gli era stato fatto un vincolo dai condomini che si sarebbero impegnati a risolvere il problema dell'infiltrazione e la cosa è stata fatta ma male e adesso il giudice potrebbe dargli ragione in quanto il lavoro non è stato fatto come doveva.. Ora son passati piu' di 5 anni ma secondo voi se questo tizio ha ragione io mi posso rifare col vecchio proprietario?

    Altra cosa che vi chiedo è se sono obbligato nel caso di decisione positiva in assemblea a stare nelle spese per l'installazione della parabola centralizzata .
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    1. E' previsto che sia creato il fondo proma dell'inizio dei lavori e che sia aperto anche un conto corrente condominiale (il quale potrebbe essere usato per depositare il fondo per i lavori)

    2. il condomino non può rifiutarsi di contribuire, avrebbe dovuto allora (5 anni fa) contestare il lavoro fatto male e non è detto che il Giudice gli dia ragione oggi e non si può neppure sapere sino a che non ci sarà la Sentenza.

    3. se la delibera è approvata a norma delle maggioranze di legge (2°c. art. 1136 cc) dovrai contribuire. (art. 1120 cc)
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1. non 'potrebbe', ma 'deve'
    2. ha senso adire le vie legali solo se ci sono persone che in qualità di eredi possono proseguire la causa dopo la morte del ricorrente! (Ma ha ancora senso adire le vie legali? Secondo me no, o, meglio, ha senso solo per i posteggiatori di Piazzale Clodio!)
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' previsto il fondo, ma "potrebbe" essere aperto un 2° C/C (non deve essere aperto), in quanto si può usare lo stesso conto condominiale (obbligatorio) sia per le spese correnti ordinarie, che per quelle straordinarie, compreso il fondo.
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io so che per ogni lavoro straordinario in un condominio deve essere aperto un conto corrente. Quindi in certi periodi di una vita condominiale (precisamente quelli in cui si fanno lavori straordinari) il condominio ha due conti correnti.
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E dove sta scritta tale regola?
    Di sicuro sul Codice Civile no, perchè si parla solo di conto corrente (singolare)
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tu sai benissimo che Rocco non è stato l'ultimo a legiferare.
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Voto per condobip :fiore:
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anch'io sono per l'ex-voto.
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il c/c è obbligatorio, due conti correnti no, tre c'è da spararsi! è obbligatorio il fondo. Sui versamenti verrà iscritta la causale. Condobip, non sono invece d'accordo sull'antenna, se il condomino non vuole non ci si allaccia. Andrebbe scritto sulla delibera che il condomino x non intende aderire a tale innovazione. Come ogni innovazione, anche se le nuove disposizioni hanno abbassato il tetto del quorum, si può non aderire. Tranne nel caso in cui il comune obbliga la dismissione delle antenne private e la creazione exnovo di quella centrallizzata
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Legge 20 marzo 2001, n. 66 Art. 13. Al fine di favorire lo sviluppo e la diffusione delle nuove tecnologie di radiodiffusione da satellite, le opere di installazione di nuovi impianti sono innovazioni necessarie ai sensi dell'articolo 1120, primo comma, del codice civile. Per l'approvazione delle relative deliberazioni si applica l'articolo 1136, terzo comma, dello stesso codice. Le disposizioni di cui ai precedenti periodi non costituiscono titolo per il riconoscimento di benefici fiscali.
     
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi hai beccato?!?
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E daiiiii :) sei sempre il solito non ti lasci scappare niente:maligno: volevo dire che anche io ho notizie simili e sono d'accordo con il risultato di di condobip:fiore:
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma è del 20 marzo 2001!! ci sono delle nuove disposizioni!! se ti rifai a quelle ti dico subito che hai preso un grande granchio. Sono innovazioni necessarie, e chi lo nega? ma non sono vincolanti!! quando mai una cosa necessaria è obbligatoria in Italia? è quanto meno necessario che tu ti metta il cuore in pace e che accetti il fatto che qualsiasi innovazione può trovare una adesione totale o parziale. nei condomini con cui ho a che fare io c'è addirittura chi non ha voluto collegarsi al citofono (prima non c'era) chi non ha voluto collegarsi all'antenna centralizzata (guarda un pò!) con tanto di sentenze e lettere di avvocati e chi, come ti ho accennato giorni fa, non ha voluto l'ascensore. Che fai? mi smonti la mia antenna e mi costringi ad attaccarti alla vostra?
    Che fai? mi tocchi la robba mia? ti sego la mano...:p
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Anche il Codice Civile è del 1942, e certi articoli sono ancora validi.
    Comunque la Legge dice;

    - Per l'approvazione delle relative deliberazioni si applica l'articolo 1136, terzo comma, dello stesso codice

    Se la delibera passa con le maggioranze regolari è vincolante per tutti (cc art. 1137) chi non è d'accordo potrebbe provare (a buttare via dei soldini) impugnando.

    Però tutto può essere, forse è sopraggiunta una nuova disposizione, chissà?
     
  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non è sopraggiunto proprio niente: non si può proprio toccare la proprietà privata. e l'antenna è una proprietà privata. Come ho scritto, solo quando il comune vieta le antenne private, allora si possono rimuovere.
    in ogni caso ti rimando a questo articolo:
    L’art. 1121 c.c., in deroga alla norma da te citata, prevede che "qualora l'innovazione importi una spesa molto gravosa o abbia carattere voluttuario rispetto alle particolari condizioni e all'importanza dell'edificio, e consista in opere, impianti o manufatti suscettibili di utilizzazione separata, i condomini che non intendono trarne vantaggio sono esonerati da qualsiasi contributo nella spesa".
    ed il carattere voluttuario, se vuoi superfluo, voluto da gente capricciosa e viziata, questa scelta ce l'ha tutta.
    p.s. qui si passa al penale...ora perchè 4 gatti decidono di installare una parabola centralizzata, possono toccare la mia antenna?
     
  18. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ma chi fa il lavoro non tocca la tua proprietà privata ne la tua antenna predispone tutto per l'impianto (allaccerà tutti eccetto te) e poi l'amministratore ti chiederà il contributo, se non paghi l'amministratore potrà (direi dovrà) richiedere prima con dei solleciti il pagamento e poi con il Decreto Ingiuntivo, tu avrai la facoltà di opposizione ma intanto paghi, alla fine sarà il Giudice a decidere e vista la Legge del 2001 che dirà? Non sono giudice e non posso anticipare nessuna Sentenza.
     
  19. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    guarda, ora ti dico come funziona nei miei condomini: si fa la delibera, vi sono die condomini che si oppongono alle innovazioni, lo si scrive sul verbale e si procede nei lavori con quelli che sono stati favorevoli. La maggioranza, in questo caso semplice del 50,1%, in altri casi dei 2/3, può fare i lavori senza che gli altri dissenzienti possono fermarli. Il quorum serve a questo e non ad obbligare gli altri a sottostare ai capricci.
     
  20. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non tutti i condominii sono uguali ai tuoi, ci sono anche quelli che prendono alla lettera le Leggi.

    p.s. le risposte in un Forum devono valere per tutti e non solo nei tuoi condomini :)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina