1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ho letto questa notizia: Il-cavo-elettrico-tra-l-Italia-e-il-Montenegro_news

    Che ne pensate? Veramente l'Italia ha così bisogno di energia? Non c'è autosufficienza se si eliminano tutti gli sprechi?
     
  2. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    si l Italia non è autosufficiente per l energia edè sotto mi naccia potenziale di ricato non solo da arabi o russi ma anche dai francesi,Il piemonte si serve dell'energia prodotta dalle centrali nucleari di Grenoble. C E' UN ALTRRA COSA DA DIRE , PER QUEL CHE MI RISULTA L ENEL STA COSTRUENDO CENTRALI ANCHE NUCLEARI in paesi come La Serbia visto che in italia non li puo fare. Penso che il montenegro sia uno di quelli.
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e questo grazie agli ambientalisti che non vogliono il nucleare, e pagano la corrente elettrica ai vicini stati con gli stessi pericoli ed inconvenienti, che repubblica di banane e altro in cui viviamo
     
  4. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    e sopratutto di ipocriti. guarda il caso del referendum sull acqua
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una domanda collaterale. Usando la cyclette per un'ora e stoccando (invece di dissiparla) l'energia prodotta in un accumulatore, quante ore di autonomia ho per un laptop allacciato all'accumulatore? Ossia qual'è l'ordine di grandezza della potenza prodotta da una persona che usa una cyclette? Grazie.:idea:
     
  6. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    con Vyscicle in un allenamento normale produci da 50 a 150 watt. Ciò consente ai proprietari di una palestra di una certa dimensione di ridurre o annullare i costi della energia elettrica
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie! Dato preziosissimo!
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Io ho sentito parlare di certe pale eoliche che stanno invadendo un pò dappertutto le nostre colline, montagne e pianure. Mi sono guardato intorno dalle mie parti e le ho viste. Tutte ferme però, statiche, le pale non giravano
    Con due "elle" invece giravano a me. Mi son detto tra me e me: che ...bello spreco di denaro pubblico, chissà quante "mazzette hanno girovagato quà e là" per farle costruire.
    Ora c'è proprio bisogno di questo filo elettrico che ci collega col Montenegro?
    Oppure un'altra bella baggianata di sperpero di denaro pubblico? Mah... chi vivrà...vedrà.:disappunto:
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Meno male che la ciclette che alimenta l'accumulatore che alimenta il laptop (che, eventualmente, può riscaldare una vivanda grazie al calore da esso smaltito) ha un impatto ambientale nullo. Più o meno con un'ora di ciclette si può lavorare mezz'ora con il laptop.
     
  10. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ho trovato :

    Fabbisogno energetico Italia
    NeI 2006 la richiesta di energia elettrica ha raggiunto, secondo i dati di preconsuntivo, i 337.796 GWh, con un aumento del 2,2% rispetto all’anno precedente. Il risultato del 2006 ha risentito di un diverso calendario (il computo delle giornate lavorative evidenzia due giorni lavorativi in meno rispetto al 2005) e di una diversa condizione climatica. Depurando pertanto gli effetti di calendario e di temperatura, la variazione della domanda elettrica è pari a +2,6%.
    Nell’anno la richiesta di energia elettrica sulla rete è stata soddisfatta per l’86,8% da produzione nazionale (85,1% nel 2005), per un valore pari a 293.078 GWh, al netto dei consumi dei servizi ausiliari e dei pompaggi, con un aumento del 4,2% rispetto al 2005. La restante quota del fabbisogno (13,2%) è stata coperta dagli scambi con l’estero, per un valore pari, nel 2006, a 44.718 GWh contro i 49.155 GWh dell’esercizio precedente (-9,0%).
    Analizzando l’andamento delle direzioni dei flussi commerciali con l’estero, le importazioni hanno fatto registrare un decremento (-7,8%) raggiungendo i 46.323 GWh contro i 50.264 GWh del 2005. Le esportazioni, invece, sono passate da 1.109 GWh a 1.605 GWh con una crescita pari al 44,7%.

    Fabbisogno energetico in Italia
    :daccordo:
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    [

    Scusami Maidealista mi è venuto il...capogiro con tutte queste cifre.
    In definitiva il filo bisogna allacciarlo o no?
     
  12. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Credo proprio che occorra, specie dopo la moratoria sul nucleare...:daccordo:
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il mio è fisso, l'altro l'ho scassato
    quante ore per il mio? scusa 62 anni
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina