1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. islabonita

    islabonita Membro Junior

    Buongiorno,
    chiedo a voi un consiglio su come andare avanti...
    i miei genitori ultraottantenni sono proprietari di un ristorante costruito e avviato da mio padre, (oltre che case e terreni) e da più di 15 anni è stato dato in comodato a mio fratello, mentre io vivevo all'estero consenziente, ed ero appena diventata madre di due figli. Dieci anni fa' sono rientrata in italia con i miei bambini, mio fratello non mi ha voluto a lavorare con lui nel ristorante e i miei genitori non hanno detto nulla. Ho lavorato fino a tre anni fa' in un hotel e poi ho avuto la malaugurata idea, pensando di migliorare la mia vita, di aprire un piccolo laboratorio artigiano. Ora sto chiudendo perchè le tasse, l'inps, e tutte le spese che devo affrontare e a cui non riesco a far fronte (il mio ex marito mi da' 300 euro mensili x due ragazzi liceali di 14 e 16 anni) rischiano di mangiarmi l' unico appartamento che ho, in cui vivo, che mi è a suo tempo stato comperato dai miei nonni già allora indignati per il trattamento a me riservato. Ora la situazione è questa: mio fratello vive in inverno in thailandia e gestisce con i suoi due figli il ristorante d' estate. I miei genitori si ammmalano in inverno e pretendono che io sia a loro disposizione a fare da autista e infermiera. Mi dicono che mio fratello è un poverino, senza rendersi conto che i miei figli (minorenni) non possono andare neanche dal dentista...
    sono cinque anni che mio padre (semi-alcolizzato) mi promette di sistemare le cose, ma non lo fa'....ma è possibile che io non possa chiedere in nessun modo un po' di giustizia dato che nella mia famiglia io devo sempre comprendere i problemi degli altri ma tutti sono sordi ai miei, che vorrei solo dare un po' di serenità ai miei figli, farli studiare, come mio fratello può fare (e neanche lo fa' invece ) con i suoi??
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    fino a che i tuoi genitori sono in vita non puoi fare assolutamente niente a livello legale.
    loro possono gestire o far gestire le loro proprieta' come vogliono.
    solo dopo il decesso dei tuoi genitori tu avrai diritto alla tua quota di eredita', ristorante compreso.
    se tu fossi in condizioni economiche critiche per il mantenimento devi prima rivolgerti a tuo marito per fare cambiare le condizioni del giudice se lui ha i mezzi altrimenti ............c'e' poco da fare, potresti chiedere aiuto ai tuoi genitori legalmente se la situazione fosse veramente disperata.
    auguri
     
    A tamara piace questo elemento.
  3. kirk

    kirk Nuovo Iscritto

    la cosa peggiore che ti possa capitare è che in realtà magari hanno già fatto una compravendità a tua insaputa, in tal caso nulla avrai anche un domani.
     
  4. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    mettiamoci un testa che i soldi dei genitori non sono soldi dei figli.
    i genitori possono anche vendere e spendere tutti i loro soldi senza dover rendere conto ai figli.
    si eredita quello che resta se..................... resta. :^^::^^:
     
  5. islabonita

    islabonita Membro Junior

    grazie mille dei buoni consigli, ho un preventivo del dentista che supera € 4000 di mio figlio 16enne, lo shopping segue con occhiali da vista per tutti e due da cambiare e altri piacevoli divertissement come le spese sostenute per strumenti compensativi alla dislessia del più piccolo. Volevo capire se nonni (benestanti con florida attivià di famiglia data in uso gratuito a mio fratello) e padre (nullatenente) potessero essere in qualche modo sollecitati a collaborare nella spese mediche documentate. Ma giustamente i miei ce l'hanno con me perchè me lo sono sposato e quei figli non li dovevo fare. Francamente non trovo giusto che a pagare di tutto questo siano due ragazzini, io faccio tutto il possibile, se sono vestiti, mandati a scuola, libri abbonamenti bus, musica e sport, prendi e porta, lo faccio io, come fino ad oggi ho provveduto in tutto, sempre lavorando e pagando le tasse.......che tristezza poi, pensare che qualcuno tragga pure la conclusione che qui si parli di far shopping e dilapidare il patrimonio dei genitori..
     
  6. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    in alcuni casi i nonni possono essere chiamati a contribuire alle esigenze dei nipoti.
    il padre se e' nullatenente cosa ti puo' dare???
    sono problemi molto delicati e difficili di cui parlare.
     
  7. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    è vero che a farne le spese sono i tuoi figli ma, fermo restando che puoi rivolgerti al giudice per ottenere un aiuto al sostentamento dei minori (ci sono norme precise in tal senso), non puoi pretendere che siano i tuoi genitori a sopportare le conseguenze delle tue scelte sbagliate. i figli sono tuoi, li hai voluti e li stai allevando da sola. devi innanzitutto esserne fiera. in bocca al lupo per la ricerca di un nuovo lavoro. se hai esperienza in hotel magari lo trovi presto. facci sapere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina