1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Con testamento pubblico, a seguito del decesso del padre, un'amica ha ricevuto in eredità una porzione di fabbricato, con annessa porzione di terreno confinante con altra porzione di terreno assegnata al fratello cui è stato lasciato il resto del fabbricato anzidetto. Altri terreni e fabbricati confinanti sono stati assegnati agli altri fratelli e sorelle. L'assegnazione del compendio ereditario è stata fatta con un frazionamento, allegato al testamento, che a tutt'oggi non è stato introdotto in catasto. Non so se quest'insieme di disegni con i quali sono state specificate le porzioni del fabbricato e del terreni siano da definirsi frazionamento o divisione. Inoltre, il testamento ha previsto che con i soldi conservati in banca venissero pagate le imposte di successione, resa abitabile la parte di casa assegnata alla mia amica e soprattutto costruita una scala esterna per l'accesso a questa porzione di casa. Per molteplici problemi sorti tra i coeredi, non si è proceduto a portare a termine questo frazionamento e conseguentemente ad adempiere gli obblighi fiscali nascenti con l'apertura della successione. Per cercare di risolvere il problema individualmente, può la mia amica, con l'intervento di un tecnico e in forza del testamento, intestarsi le porzioni di immobili a lei devolute o l'operazione deve essere effettuata congiuntamente da tutti gli eredi? C'è la possibilità di risolvere questo problema senza adire le vie legali e sopratutto risolvere solo il proprio caso? Facendo presente che il compendio ereditario si trova nel Sulcis (CA) ringrazio chi può suggerire una soluzione.
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Il testamento è stato pubblicato dal notaio oppure ancora si deve procedere a questo?
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Un testamento pubblico non va pubblicato.
     
  4. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si, è stato pubblicato.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La pubblicazione è richiesta solamente per il testamento olografo o per il testamento segreto. Nel caso di testamento pubblico, il notaio redige un verbale (che va registrato) di passaggio del testamento dal fascicolo degli atti di ultima volontà alla raccolta degli atti tra vivi.
     
  6. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si, usando impropriamente il termine "pubblicato" intendevo il passaggio alla raccolta degli atti tra vivi.
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Dopo la pubblicazione del testamento, occorre presentare la dichiarazione di successione nella quale vanno indicate le porzioni assegnate secondo esso. Pertanto, occorre procedere ala frazionamento, sia delle unità immobiliari urbane che dei terreni. I frazionamenti possono essere presentati anche per porzione di UIU. Con la presentazione della successione, gli eredi entreranno in possesso di quanto disposto dal de cuius. Successivamente si proporrà al comune il progetto per procedere alla formazione delle nuove UIU.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina