1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. bitto29

    bitto29 Nuovo Iscritto

    Salve a tutti!
    Il mio quesito è questo e ringrazio in anticipo ki vorrà aiutarmi a risolverlo!
    Ho un'unità immobiliare isolata, costituita da 2 piani, appartenente a 4 proprietari indivisamente.
    E' stata fatta una DIA per frazionare i due piani in due distinte unità che appartengono cmq indivisamente a tutti e 4, per fare modifiche interne e per cambiare la destinazione d'uso di una parte del piano terra che da rimessa è passata ad abitazione.
    Per quanto riguarda la pratica docfa, devo muovermi in due momenti, ovvero, fare prima un docfa per variare la destinazione d'uso della rimessa ad abitazione e poi fare un docfa complessivo di fusione, frazionamento, e modifiche interne?
    Grazie mille.
     
  2. mtr

    mtr Membro Attivo

    Il DOCFA è successivo alle pratiche edilizie.
    Mi spiego meglio.
    Tu DEVI chiedere permessi per effettuare frazionamento, riaccorpamento e cambio d'uso.
    Una volta ottenuti i permessi esegui i lavori.
    Alla fine darai(il Tecnico darà..) la fine lavori e q.a. (ev. collaudo, sicuramente l'agibilità) necessario a seconda delle opere eseguite.
    ENTRO 1 ANNO devi fare il nuovo accatastamento.
     
  3. bitto29

    bitto29 Nuovo Iscritto

    Innanzitutto grz per aver risposto!
    La pratica edilizia è stata presentata ed è andata a buon fine.
    I lavori sono stati già eseguiti.
    Manca solo la parte relativa al catasto.
    Quindi, ribadisco, per il docfa, mi muovo nel modo che ho già scritto?
    Grazie ancora ed auguri per questo 17 marzo 2011!
     
  4. mtr

    mtr Membro Attivo

    No.
    Il DOCFA -uno solo- sarà comprensivo di tutto, perchè è un documento che riguarda lo stato utlimo dell'immobile, non le variazioni che ha subito durante l'iter.
    Verifica bene l'agibilità.. qs è un fatto importante per poter affermare la destinaizone d'uso finale (e per le compravendite è equisito essenziale).
     
    A bitto29 piace questo elemento.
  5. bitto29

    bitto29 Nuovo Iscritto

    grazie, seguirò il consiglio!
    buona serata.
     
  6. bitto29

    bitto29 Nuovo Iscritto

    salve, avrei da chiedere un'ulteriore informazione se è possibile.
    ho impostato il docfa di variazione.
    essendo un'abitazione isolata di due piani in cui le due unità da sopprimere e fondere hanno ciascuno un sub, per quanto riguarda il nuovo sub, scelgo quello successivo ai due soppressi? ad esempio, part. 86 sub. 3 e part. 86 sub. 4 sono da sopprimere, quello nuovo da costituire sarà part. 86 sub. 5, oppure devo richiederlo al catasto? grazie mille.
     
  7. mtr

    mtr Membro Attivo

    E' il successivo.
    Scusa, credevo fossi un privato, non un tecnico.
     
    A bitto29 piace questo elemento.
  8. bitto29

    bitto29 Nuovo Iscritto

    Grazie....il fatto ke sia un tecnico nn cambia niente, sei stato gentilissimo!
    Ogni docfa che mi accingo ad affrontare è sempre una nuova sfida!
    Buona lavoro e grz ancora.:applauso::)

    Aggiunto dopo 12 minuti :

    un'ultima cosa, + di natura economica questa volta.
    il documento nn lo firmo io, ma un altro tecnico.
    quanto devo chiedere come compenso, solo per il docfa?
    grazie ancora.
     
  9. mtr

    mtr Membro Attivo

    GentilissimA.
     
  10. bitto29

    bitto29 Nuovo Iscritto

    ops....scusa!
    GENTILISSIMA!;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina