• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

pinuccia70

Nuovo Iscritto
nel '99 ho acquistato una villetta assieme a mio marito e a mio fratello: il fabbricato è a due piani e al momento dell'acquisto il piano inferiore era adibito a taverna e garage. Abbiamo chiesto tutti i permessi, regolarmente ricevuti e abbiamo ristrutturato, trasformando il piano inferiore in un secondo appartamento.
Al catasto risultano quindi due appartamenti ma la proprietà è indivisa: come posso fare per fare sì che l'appartamento al piano terra risulti di mio fratello e quello superiore sia invece intestato solo a me e mio marito? Col fatto che siamo proprietari di quote di ciascuno dei due ci fanno pagare l'ICI seconda casa per la parte che non occupiamo direttamente. Ci vuole un notaio? e nel caso qualcuno sa dirmi i costi da sostenere? Tenete conto che non ci sono lavori da eseguire perchè gli appartamenti sono già materialmente due.
Grazie
Loretta
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
Al catasto risultano quindi due appartamenti ma la proprietà è indivisa: come posso fare per fare sì che l'appartamento al piano terra risulti di mio fratello e quello superiore sia invece intestato solo a me e mio marito?
Purtroppo occorre necessariamente fare un atto notarile di divisione ( ossia Vi dividete singole proprietà) ; A livello fiscale le imposte ammontano all1 %; la parcella del Notaio viene calibrata in base ai valori ; a mio parere ad occhio e croce la parcella non dovrebbe superare i 1.500,00- 2.000,00 euro

cordialità
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
Post Scriptim - Tassazione della Divisione :
Secondo l' agenzia delle Entrate se c'è divisione senza conguaglio (cioè i beni assegnati a ciascun condividente sono di valore pari al valore che i condividenti vantavano sulla massa comune), l'imposta di registro è pari all'1% del valore della massa divisionale; - se in sede di divisione emergono invece conguagli di un condividente verso l'altro, per compensare la disparità di valore tra i beni assegnati a un condividente (cosiddetta «quota di fatto») e la quota al medesimo spettante sull'intera massa («quota di diritto»), il conguaglio (se superiore al 5% del valore della quota «di diritto») è tassato come se fosse una compravendita. ( 3% nel caso di prima casa)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto